Carnevale a Cadiz, in Spagna, dal 7 al 17 febbraio

Carnevale di Cadiz: dal 7 al 17 febbraio 2013

di , | Eventi

Undici giorni di festa no-stop, unica regola: indossare una maschera! Dove? Ma al Carnevale di Cadiz!
I Re Magi hanno appena svoltato l’angolo, e già la città andalusa si sta preparando all’evento dell’anno che richiama gente da ogni parte d’Europa. Dal 7 al 17 febbraio 2013 ogni scherzo, ogni canzone satirica e goliardica, ogni travestimento è ammesso purché tutto sia ironico e divertente.

Il filo conduttore di tutta la manifestazione è lo scherzo: i gruppi musicali delle diverse peñas (circoli culturali) della città preparano il loro repertorio di canzoni satiriche e umoristiche che prendono in giro i fatti avvenuti durante l’anno (le famose chirigotas). Anche se per noi sono incomprensibili, lo spettacolo di maschere, colori e musica basta a farci percepire lo spirito irriverente di questo carnevale. Una festa per e di tutti. Infatti oltre ai gruppi musicali ufficiali che affollano le piazze della città e si sfidano in una gara, compaiono i così chiamati charangas ilegales : famiglie, amici, colleghi che nella Plaza de las Flores cantano canzonette e filastrocche in rima.

I momenti salienti da non perdere sono: la Sfilata Grande che si svolge la prima domenica di inizio del Carnevale, la Grande Festa finale che si svolge il venerdì del Carnevale e dura fino al mattino, e la Cabalcata l’ultima domenica con cori e carri.

Anche se il 7 febbraio 2013 vi sembra una data lontana, se volete partecipare a questa meravigliosa festa vi consiglio di prenotare hotel e volo quanto prima. La città si riempie e i prezzi degli alloggi lievitano. Una soluzione potrebbe essere trovare una sistemazione a Siviglia e utilizzare treni e autobus per Cadiz, che in quell’occasione vengono potenziati. Pure in questo caso, per esperienza personale e per evitare di finire schiacciati come sardine, vi consiglio sempre di muovervi con largo anticipo.

© 2012 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...

Dove mangiare

Dove mangiare alla Barceloneta: Can Maño

Dove mangiare alla Barceloneta: Can Maño

Piccolo, vecchio e poco appeal. Prendete un ristorante di pesce della Barceloneta. In una delle sue strade più conosciute. Tornate indietro...

Café Manuela a Madrid: una scoperta casuale

Café Manuela a Madrid: una scoperta casuale

Madrid è sempre bella... ci sono stata un po' in tutte le stagioni, anche se in primavera c'è il clima ideale per vagabondare e divertirsi. Per...

Rincon Huertano, dove mangiare la paella ad Alicante

Rincon Huertano, dove mangiare la paella ad Alicante

Rincon Huertano si trova in Plaza Portal de Elche, 4 ad Alicante in una piccola piazza nel centro della città spagnola dove domina un...

Dove dormire

Dormire a Valencia: 50 Flats Luxury Apartments

Dormire a Valencia: 50 Flats Luxury Apartments

Quando nel 2010 ho prenotato un ostello a Valencia non vi dico la sorpresa nel trovare per me e la mia compagna di viaggio, non un ostello, ma un...

Vintage Hotel, per godersi la Costa Brava a Aiguafreda

Vintage Hotel, per godersi la Costa Brava a Aiguafreda

Insomma...nonostante la situazione economica attuale, ho comprato casa. E quindi ultimamente la mia vita si dipana fra mattonelle, rubinetti,...

Dove dormire a Barcellona: guida ai quartieri

Dove dormire a Barcellona: guida ai quartieri

Quando organizzi un viaggio low-cost la scelta e la prenotazione del posto in cui dormire è sempre una delle questioni più spinose da...

Meteo

Spagna
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!