Dove mangiare a Roma, Porto Fluviale, la recensione

Porto Fluviale: un paradiso culinario a Roma

Porto Fluviale: un paradiso culinario a Roma

di , | Dove Mangiare

Booking.com

 

Porto Fluviale

Nasce da un ex capannone di oltre 900mq un luogo dedicato interamente al piacere culinario. Porto Fluviale è una grande area ristorativa che si divide in quattro zone: la trattoria, la pizzeria, il banco ed il salotto. Ma non manca l’area dedicata allo street food.

Queste quattro aree sono ben distinte al suo interno ed ognuna delle quali propone pietanze diverse. L’atmosfera di Porto Fluviale che sorge nel quartiere Ostiense di Roma è molto tranquilla e colloquiale, dove si mangiano piatti regionali davvero ottimi ad un prezzo che vista la qualità è davvero low cost. Tutte le cucine sono a vista e si può facilmente ammirare chef e pizzaioli a lavoro.
Il locale è aperto tutti i giorni dalla mattina fino a tarda serata ed oltre ad essere un luogo per mangiare e un luogo dove si organizzano moltissimi eventi tematici per chiacchierare e scambiarsi idee.

La Trattoria è forse l’area più tradizionale di tutto il Porto Fluviale, qui vengono cucinati piatti tradizionali e legati alle diverse regioni italiane, una cosa che lo distingue dagli altri ristoranti è la possibilità di scegliere la quantità della vostra porzione, quindi se avete molta fame niente paura. Diversamente la Pizzeria ospita due forni a legna per dare la possibilità al cliente di scegliere pizze con cottura alla romana o alla napoletana. La pizza più buona che io abbia mai mangiato perfetta ai miei occhi ed ancora meglio per le mie papille gustative, la pizza da Porto Fluviale è realizzata con farina biologica ed una lievitazione di oltre 72 ore, questo permette alla versione romana di essere bassa e croccante, mentre nella versione napoletana di avere un bordo molto soffice. Nella pizzeria sono ben visibili tutti i prodotti impiegati in cucina dai salumi ai dolci grazie ad un’isola vetrata. Ovviamente qui non mancano poi fritti, carne e verdure. Ancora non è finita, il banco lungo 13 metri è un’area dedicata al pranzo veloce e all’aperitivo che apre alle 10 del mattino e chiude a tarda notte. Qui si possono degustare le tantissime birre artigianali o uno 100 vini proposti alla carta per accompagnare i “cicchetti” se vi state chiedendo di cosa si tratta di mini porzioni di cibo. Da qui si accede facilmente al ring dedicato allo street food che si può scegliere di gustarlo in strada o all’interno, qui si aprono le porte alla gastronomia di altre culture e paesi.

L’ultima area di Porto Fluviale è il Salotto. Questo è un luogo dedicato agli eventi e alle serate a tema, un luogo da personalizzare da chi ne richiede lo spazio. All’interno del salotto l’aria è famigliare ci si trova catapultati all’interno di una sorta di monolocale in stile con tutto il ristorante dove si può scegliere di cucinare personalmente grazie al banco cucina circondato da tavoli e poltrone, ma se preferite lasciare questo arduo compito a chef professionisti.. no problem questi saranno al vostro servizio.

La mia esperienza al Porto Fluviale è stata davvero bellissima e soprattutto buonissima, è un locale che consiglio a chiunque sia ai “romani”, ma anche ai turisti che dopo la cena possono continuare con una visita a Trastevere nelle immediate vicinanze, inoltre è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

Foto Porto Fluviale

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...