Miniguida di Salamanca, una piccola città tutta da scoprire - Viaggi Low Cost

Miniguida di Salamanca, una piccola città tutta da scoprire

Miniguida di Salamanca, una piccola città tutta da scoprire

di , | Cosa Fare

Salamanca è una città spagnola che si trova nella Comunità Autonoma di Castiglia e León, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Salamanca è una città che vede una grande affluenza di studenti stranieri soprattutto durante l’estate, che arrivano nella città spagnola per imparare lo spagnolo, ma anche molti studenti erasmus. L’università di Salamanca è la più antica di Spagna, la quale, insieme a quelle di Oxford, Cambridge, Parigi e Bologna è una delle più antiche di tutta Europa.La città non è molto grande, ma è molto allegra e piena di ritrovi dove la popolazione universitaria si mescola con i turisti, dando un’atmosfera cosmopolita.

Salamanca è nota anche per la sua ricchezza artistica: cattedrali, conventi, palazzi, chiostri, chiese, che riuniscono in un solo luogo stili come il romanico, il gotico, il barocco.

Situata sulle sponde del fiume Tormes, ha l’aspetto di una città medievale, con strette viuzze e suggestivi angoli. Il Puente Romano, offre una suggestiva vista sul fiume e sulla vallata circostante.

La monumentale Plaza Mayor è il cuore pulsante della città e sotto il suo porticato, ricco di botteghe e caffè, si danno appuntamento i turisti e gli studenti.

I negozi del centro si concentrano principalmente lungo la Rua Mayor  un’area pedonale che conduce a la Casa de las Conchas, la cui facciata è decorata con oltre 400 conchiglie scolpite, simbolo dei pellegrini diretti a Santiago de Compostela.

Per chi non lo sapesse Salamanca è anche la città delle curiosità nascoste. Tra i suoi simboli, infatti, vi è la famosa rana raffigurata sopra un teschio sulla facciata della storica Università. La tradizione vuole che porti fortuna a chi la riesca a individuare, in particolare agli studenti che devono dare esami o laurearsi.

Altra curiosità celata è un bassorilievo raffigurante un astronauta scolpito sulla facciata della Catedral Nueva, il quale si dice sia stato aggiunto durante i recenti lavori di restaurazione.

Per chi è alla ricerca della tradizione di questa bella città  non deve perdersi la Fiesta de la Virgen de la Vega (8 settembre). Per tutta la settimana le piazze principali diventano un palco gigantesco dove si svolgono manifestazioni, concerti di musica tradizionale e di gruppi attuali, spettacoli e rievocazioni. Una città, insomma, che non ha dimenticato le proprie tradizioni, ma al tempo stesso moderna ed aperta, una città a misura d’uomo incanta col suo prezioso patrimonio storico ed artistico.

© 2012 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...

Meteo

Spagna
C
% humidity
wind:
H • L