Mantova, cosa vedere in un giorno - Viaggi Low Cost

Mantova, cosa vedere in un giorno

Mantova, cosa vedere in un giorno

Cosa vedere a Mantova in un solo giorno a piedi o in bicicletta, ammirando l'arte della città e gustando i piatti tipici tra una pausa e l'altra.

di , | Cosa Fare

Mantova è una città piccola. Un piccolo gioiello appoggiato sulle rive di quelli che i mantovani chiamano i tre laghi. In realtà è il fiume Mincio che attraversandola forma tre bacini Superiore, Inferiore e Di Mezzo, e questo ci offre una bellissima possibilità: dal pontile del Lungolago Gonzaga affacciato sul lago Inferiore, imbarcatevi su di una delle motonavi che vi possono proporre diversi itinerari.

mantova-città

Un percorso naturalistico nel Parco del Mincio immersi nei fior di loto. Oppure verso il fiume Po fino a San Benedetto attraversando le chiuse di Leonardo, e scendendo avrete la possibilità di visitare la bella Abbazia del Polirone.

mantova-palazzo-ducale

Al vostro ritorno fermatevi a passeggiare sul Lungolago, luogo di ritrovo per corridori , vecchi pescatori e per un aperitivo in un chioschetto vista Castello. A questo punto non potete esimervi dal visitarlo. Il Castello di San Giorgio, direttamente collegato a Palazzo Ducale è una delle regge più grandi d’Europa, anche se in pochi lo sanno, e la sua famosissima Camera degli Sposi, finalmente riaperta dopo i danni del terremoto, vale il prezzo del biglietto. Visitate i suoi giardini segreti e soffermatevi davanti alle sue finestre, vi offriranno viste meravigliose su tutta la città.

mantova-sala-sposi

Uscendo sarete già in Piazza Sordello, attraversate l’arco che vi collegherà direttamente alla pittoresca Piazza delle Erbe, coi suoi portici e i ristorantini tipici tra il battistero e la bellissima basilica di Sant’Andrea appena restaurata completamente. Opera di Leon Battista Alberti nota per ospitare nella sua cripta dei reliquari con la terra intrisa del sangue di Cristo.

Piazza Canossa - Chiesa della Madonna del terremoto

La cucina mantovana è abbastanza impegnativa (non perdetevi il risotto alla mantovana con il puntello) e per il dopopranzo vi concedo la scelta tra due alternative diciamo così.. “digestive”: una prima, più classica, passeggiare fino a Palazzo Te, residenza fuori città dei Gonzaga, usata dalla famiglia per dilettarsi tra feste e svaghi nei suoi splendidi giardini, quella che fu l’opera più famosa dell’architetto Giulio Romano.

mantova-palazzo-te

Una seconda possibilità più sportiva: noleggiate una bici e percorrete la ciclabile che percorre i tre bacini lacustri della città e può arrivare fino a toccare le sponde del Lago di Garda, tutto dipende dalla vostra “resistenza”!

mantova-piazza
Potrete imboccarla in direzione Peschiera passando tra i campi di grano e arrivando al Bosco Fontana in località Marmirolo, riserva di caccia dei Duchi, oppure in direzione Grazie, sul lago Superiore ed arrivare direttamente alla nota Chiesa delle Grazie, particolarissima con le sue statue di cartapesta e piena di ex voto, sul cui sagrato, durante il ferragosto si tiene la più nota gara di Madonnari d’Europa.

© 2016 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mappa

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...

Meteo

Lombardia
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!