Limburgo, la regione di passaggio tra Olanda e Belgio

Limburgo, la regione tra Olanda e Belgio

Limburgo, la regione tra Olanda e Belgio

di , | Cosa Fare

limburgo

Un’alternativa al “solito” viaggio nei Paesi Bassi tra le città più conosciute è possibile: è sufficiente partire da una zona di confine, ricca di storia del Novecento ma ancora troppo sconosciuta, attraversarla in lungo e in largo e scoprire, così, una delle regioni più vicine all’Italia per cultura dei suoi abitanti, e comunque molto ben inserita nel contesto cosmopolita nordeuropeo: il Limburgo.

Siamo in una zona di passaggio tra Belgio e Olanda, completamenti spostati a est al confine con la Germania, una regione piena di energia e spinte evolutive un po’ come accade spesso in aree frizzanti come questa. La capitale olandese di questa regione è Maastricht, talmente centrale che è stata protagonista della storia d’Europa a inizio anni Novanta. Inquadrata la situazione?

Bene, ecco 6 cose da fare per trascorrere qualche giorno piacevole, cogliendo l’opportunità di calarsi totalmente nella realtà locale, senza essere circondati da turisti.

1. Che siate entro il confine belga o quello olandese, fate un tour degli antichi mulini a vento, quasi tutti ristrutturati, con pale tavolta dipinte con i colori patriottici: sono davvero un incanto!  La loro varietà, le forme e dimensioni differenti, l’integrazione perfetta in mezzo alla natura, ai vicini canali o ai fitti boschi ciclabili avranno la capacità di stupirvi di continuo. E la sera, vedendoli illuminati, riusciranno a sorprendervi una seconda volta. A Maasmechelen (Limburgo belga) ce n’è anche uno diventato hotel, quanto meno originale.

2. Le miniere di carbone nella parte belga trattengono la storia dimenticata dell’immigrazione italiana nel dopoguerra. Chiuse da fine anni Ottanta, non sono aperte alle visite, è però possibile approfondire l’argomento con un tour al museo di Beringen (Limburgo belga).

3. Maastricht (Limburgo olandese) è la capitale da visitare a piedi e merita almeno una romantica toccata e fuga, un giro di shopping e una passeggiata lungo il fiume Maas (la Mosa) che sfocia nei pressi di Rotterdam nel mare del Nord. Famosa per questioni legate alla politica europea attuale, è molto di più e Ryanair ci permette di raggiungerla da Milano, Bari e Trapani.

4. Le colline, che i locali chiamano addirittura “montagne”, per quanto sia insolito vedere delle alture nella vasta piana dei Paesi Bassi, sono le uniche visibili in questa zona d’Europa. Il Vaalserberg, in particolare, è il punto più alto dell’intero stato ed è famoso per i suoi circuiti ciclabili che consentono un buon allenamento agli appassionati di ciclismo.

5. Ad Hasselt (Limburgo belga) si tiene uno dei più famosi festival musicali estivi: il Pukkelpop che generalmente dura tre giorni interi e ospita centinaia di migliaia di giovani che già dal weekend precedente sostano nei prati adiacenti l’esibizione con sacchi a pelo e barbecue nell’attesa dell’apertura dei cancelli. E’ un evento davvero sentito per i veri appassionati di musica internazionale provenienti da mezza Europa. Ecco le date in cui si terrà nel 2014.

6. Sempre entro il confine belga, a Genk, il parco Bokrijk consente di immergersi nella cultura e nella natura fiamminga utilizzando il mezzo di trasporto locale per eccellenza: la bicicletta. Un breve, rilassante giro vale la pena.

© 2014 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...

Meteo

Olanda
C
% humidity
wind:
H • L