Come viaggiare di più spendendo di meno

Come Muoversi

Itinerari per Firenze in bicicletta

2 minuti di lettura

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Agosto 28, 2019

Blue Bike

Girare per le vie di Firenze in bicicletta è un metodo low cost e salutare per apprezzare le bellezze della città. Certo le pavimentazioni del centro storico non aiutano, ma l’area è per la maggior parte pedonalizzata e nei dintorni partono piste ciclabili che vi faranno raggiungere zone più periferiche in pochi minuti. Come in tutti i grandi centri urbani, i furti sono frequentissimi, ma si investe molto sul ciclo turismo: oltre a tragitti esclusivi per le due ruote in continua costruzione, è attivo anche un servizio di bike sharing, che permette la fruizione pubblica di bici, previa registrazione, da prelevare nelle apposite colonnine, collocate soprattutto nell’Oltrarno.

Gli itinerari che si snodano dai Lungarni sono i più classici e i più comodi: pressochè in piano e con un chilometraggio moderato. Ci sono brevi interruzioni del tracciato ciclabile, ma perdere l’orientamento è impossibile, perchè il riferimento rimane l’Arno. Andando verso Sud, si raggiunge il Parco dell’Anconella, dove sono ancora visitabili e in buono stato delle Case Matte della Seconda Guerra Mondiale.

Se ci si dirige nella direzione opposta, invece, si arriva al Parco delle Cascine in breve tempo. La zona verde è interamente ciclabile, grazie a sentierini interni e se avete voglia di proseguire per una decina di chilometri, la vostra destinazione sarà il bel Parco dei Renai di Signa, settanta ettari di laghetti e isolette. Dichiarato “Stato Libero”, al Renai potete passare una giornata nella graziosa spiaggetta con piscina, dedicarvi al bird watching nella riserva WWF, affittare una barchetta a remi, fare una partita di calcetto o un’arrampicata sull’apposita parete di 8 metri oppure dedicarvi allo skateboard nello spazio riservato.

Un altro tragitto breve, di circa 10 minuti e non troppo impegnativo, è quello che da Piazzale Ferrucci porta a Piazzale Michelangelo, la terrazza d’autore su Firenze. In questo caso un po’di salita è da mettere in conto, ma la vista che vi attenderà all’arrivo vi ripagherà di ogni fatica. Potete anche deviare il percorso e dalla piazza svoltare verso l’interno del Quartiere di San Niccolò, fino ad arrivare al Giardino delle Rose prima e al Forte Belvedere poi. In questo caso, però, le strade sono aperte al traffico e un po’strettine.

Aumentando di difficoltà, arriviamo a Fiesole: partendo dalle Cure, le pendenze da affrontare non sono eccessive, ma se volete testare la vostra resistenza sportiva, la via che passa da Pian di Mugnone vi metterà alla prova. Personalmente non le ho mai provate, ma le strade che portano a Fiesole sono tutte ricche di fascino e al vostro arrivo la cittadina vi accoglierà per una sosta all’insegna dell’arte e dei panorami mozzafiato.

Se la vostra prestanza fisica è pari alla mia, ma non volete rinunciare alla bellezza delle terre fiorentine, vi consiglio un itinerario slow nella zona di Castello. Girellando per le viuzze di campagna, incorniciate da muriccioli, potrete sbirciare tra le numerose ville signorili dei dintorni. Prima su tutte, la Villa Medicea, i cui giardini, visitabili, sono secondi solo a Boboli: grotte artificiali si susseguono a limonaie in uno sfarzo festoso, tipico della famiglia fiorentina. Sede dell’Accademia della Crusca, l’edificio è di un’eleganza sobria e non è lontano da un’altra proprietà della famiglia Medici, la Petraia, collocata in posizione panoramica in mezzo al verde. Per raggiungerla si può semplicemente seguire la torretta che spunta dagli alberi a partire dall’inizio della via, dove è situata la Villa Corsini, sede di un museo sull’antichità. Se proseguite in una stradina secondaria arriverete poi a Villa La Quiete, splendida sede di uno storico ordine di religiose, che oggi purtroppo apre al pubblico solo per eventi particolari.

Foto di missmonet

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

73 articoli

Informazioni sull'autore
Valentina 28 anni, abita a Prato ma solo per dormire. Il resto del tempo lo passa in giro tra Toscana ed Emilia Romagna. Educatrice di asilo nido durante la settimana, viaggiatrice nel week end. In inverno treni e libri sono i gli inseparabili compagni di viaggio; d’estate i piedi rimangono il suo mezzo di trasporto preferito.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Eventi

Tutti gli eventi del mese di Giugno 2024 a Rimini e dintorni

Sei a Rimini per una settimana o un weekend? Sai cosa si fa nel mese di giugno 2024? Qui scopri tutti gli eventi del mese che si tengono a Rimini e dintorni, per non perdere una festa, una sagra o il divertimento in Riviera.
DestinazioniFederchicca

Space Invaders e dove trovarli nel Mondo

Gli Space Invaders come videogioco negli anni ’70, ma poi un artista francese riporta in auge il videogioco trasformandolo in arte e tappezza, letteralmente, tutte le strade del Mondo, ma soprattutto di Parigi, la sua città. Ecco la storia e come scovare gli Invasori.
Dove Mangiare

Dove mangiare l'anguilla a Comacchio

Mangiare l’anguilla a Comacchio, per provare qualcosa di locale, un sapore forte e deciso che in questa zona dell’Emilia Romagna è considerato un piatto unico. Scopri come e soprattutto dove mangiare l’anguilla a Comacchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.