Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Presepi di sabbia a Rimini

2 minuti di lettura

Presepi di sabbiaa Rimini! Anche quest’anno é stata confermata l’ormai tradizionale costruzione dei presepi di sabbia. Proprio negli ultimi giorni sono stati inaugurati e le loro dimensioni sono veramente notevoli. Ben due ne sono stati realizzati, uno al porto di Rimini, piazzale Boscovich, vicino l’Ice Village, ed un altro nella frazione di Torre Pedrera, sulla spiaggia del bagno 64/65.

Ovviamente l’ingresso é gratuito e così siamo andati a visitarli entrambi. Posso garantirvi che sono eccezionali e non é possibile fare a meno di rimanere ipnotizzati osservando la dovizia dei particolari e la perfezione con cui sono state realizzate le natività a grandezza naturale. Le scenografie natalizie realizzate sono a dir poco impressionanti.

I due presepi son stati realizzati da equipes diverse, costituite da veri e propri artisti della sabbia provenienti non solo dall’Italia, ma anche da nazioni come Olanda, Francia, Turchia, Repubblica Ceca ed altre ancora.

Le ambientazioni scelte sono diverse. Nel primo, a Rimini, gli artisti si son dedicati a paesaggi di una Rimini d’altri tempi realizzando poi personaggi intenti nel loro lavoro quotidiano, mentre a Torre Pedrera si é scelta l’ambientazione della Natività al porto, dove nello sfondo é possibile riconoscere anche qui i monumenti storici di Rimini come il Duomo o il Ponte di Tiberio, ad esempio, e del nostro entroterra collinare.

Nei fine settimana saranno presenti anche delle animazioni per i bambini, specialmente nel periodo delle festività scolastiche, ed ormai ci siamo. Presso ogni presepe, giusto per non farci mancar nulla, avrete modo anche di fare qualche acquisto dato che saran presenti dei piccoli mercatini natalizi.

I presepi saranno aperti dal 7 dicembre 2013 al 12 gennaio 2014.

Oltre ai presepi di sabbia, è da segnalare a Rimini anche il Presepe subacqueo, il tradizionale Presepe del Mare alla nuova Darsena. Il giorno di Natale la cerimonia inizia alle ore 17-30, il presepe viene immerso sul fondo del mare e, con l’aiuto delle forze navali e della protezione civile viene lasciato per essere ammirato fino al 6 gennaio 2014.

Per l’occasione nel giorno dell’immersione, verrà offerta cioccolata calda, ciambella e vin brulé a tutti gli intervenuti. Negli spazi adiacenti, all’aperto, sarà allestita una piccola mostra di presepi a cura del Comitato turistico di San Giuliano.

Il pomeriggio del 24 dicembre 2013 nella splendida cornice dell’Arco d’Augusto viene inaugurato il presepe raffigurante la Natività La rappresentazione, a grandezza naturale, viene realizzata ogni anno dai ragazzi dei centri socio occupazionali dell’Associazione Sergio Zavatta Rimini e rimane a vegliare sulla città fino all’Epifania.

149 articoli

Informazioni sull'autore
Nelle sue vene scorre anche sangue finlandese, pertanto quando si muove all’estero é come se fosse a casa sua. Riminese, ama profondamente il suo territorio e specialmente il suo entroterra. Appassionato di enogastronomia, é sempre alla ricerca di un evento, una sagra, un ristorante, un vino da poter raccontare. Dopo la laurea Inizia a scrivere come collaboratore di redazione per alcune testate giornalistiche. Oggi é un freelance.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.