Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Pasqua in Andalusia: consigli utili per la Semana santa

3 minuti di lettura
Pasqua in Andalusia per la Settimana Santa di Pasqua, ecco qualche indicazione per fare un viaggio in Spagna durante questo particolare momento dell'anno, le feste e le differenze di festeggiamento fra le città.

L’argento incontra i garofani rossi e dà vita a vere e proprie poesie. Così nasce un paso, così nasce la meraviglia durante la pasqua in Andalusia. Sì perché chi non c’è mai stato a stento comprenderà, ma chi c’è stato, chi ha sentito le strade profumare di incenso, chi ha udito gente piangere e gridare, chi ha visto la preziosità del volto delle numerose Virgenes, chi ha toccato con mano la profonda e teatrale religiosità andalusa durante la Semana santa, continuerà a conservare nel cuore le innumerevoli emozioni vissute in strada.

semana-santa-spagna

Se ancora vi state domandando, o avete appena iniziato a farlo, dove andare a pasqua la mia proposta è sempre una: in Andalusia. Il sud della Spagna, il suo sole, il suo calore e la sua musica stanno preparando già da un anno la loro speciale festa, e siete tutti invitati.

Ospiti d’onore, al banchetto pasquale scoprirete meraviglie, ma affrettatevi ad assicurarvi un biglietto e un tetto per dormire. Eh sì perché la Semana santa a Siviglia, a Granada, a Malaga richiama turisti da ogni parte, curiosi di vedere con i loro occhi cómo llora Andalucia (come piange l’Andalusia, riferimento al testo Cómo llora Sevilla… di Ramón Cué, S.J.).

Ecco una guida alla Semana santa nelle maggiori città andaluse

semana-santa-siviglia

Siviglia

E’ la capitale dell’Andalusia e va fiera della sua Semana santa. Spettacolo, devozione e precisione sono i termini che meglio la descrivono. Scordatevi di visitare la città e lasciatevi trasportare dalla gente che in questa occasione si riversa nelle strette stradine del centro storico per applaudire con lacrime di gioia e di festa le immagini sacre. La settimana inizia con la Domenica delle Palme (Domingo de Ramos) e con le prime processioni che si concludono la domenica della Resurrezione.

Durante la settimana, ad ore e giorni stabiliti, ciascuna confraternita esce dalla propria chiesa portando in processione le immagine della passione di Cristo, della Croce e della Vergine circondate da un tripudio di garofani. Il paso (carro su cui è posta l’immagine sacra) è portato sulla schiena dai costaleros, penitenti completamente nascosti sotto il carro da lunghi drappeggi, e preceduto in processione dalla banda e dai cappucci colorati dei nazarenos (i colori variano a seconda della confraternita).

Da non perdere: l’uscita dalla chiesa del Salvador del paso de la Borriquita il pomeriggio della Domenica delle Palme e la processione della Virgen de la Macarena la notte tra il Giovedì e il Venerdì Santo.

semana-santa-malaga

Malaga

E’ la settimana santa dello spettacolo e dell’allegria. Qui i pasos si chiamano tronos e rispondono ad un unico comando: sontuosità. Eh sì perché a Malaga la Semana santa è vissuta come un vero e proprio spettacolo a cielo aperto, i tronos raggiungono dimensioni pari ai 3 metri di larghezza e 5 metri di lunghezza e sono vere e proprie cappelle. E la festa esplode per le vie del centro storico, in danze di fiori e candele che durano fino al mattino.

La modalità è sempre la stessa ricordata già per Siviglia, ma con alcune differenze tipiche della città. Ad esempio il trono su cui sono poste le immagini sacre non è portato sulla schiena dai costaleros, ma sulle spalle dagli hombres de trono ben visibili alla folla e non occultati da drappi e panneggi. Data la enorme grandezza di alcuni tronos potrà succedere di vedere fino a 250 uomini che trasportano sulle spalle il medesimo carro sacro.  Altra caratteristica tipicamente malagueña è la presenza dei corpi militari che accompagnano il corteo assieme alla banda, ai nazarenos, ai rappresentanti delle confraternite e ai numerosi penitenti.

Il percorso ufficiale lungo 807 metri comprende la Alameda Principal, calle Larios e un tratto di calle Granada, ma ci altri punti in cui poter godere della meraviglia delle processioni, per esempio calle Carretería da dove passa la maggior parte delle confraternite.

Da non perdere: uno dei momenti chiave della pasqua di Malaga è el encierro, ovvero la “chiusura” del trono nella sua chiesa o nella casa della confraternita. Dopo la lunga processione il trono del Cristo aspetta sulla porta il trono della Vergine e sulle note dell’inno nazionale, tra applausi e commozione, i troni entrano dondolando nelle loro case aspettando la prossima pasqua. Tra gli encierros migliori quelli delle confraternite El Prendimiento, Gitanos, Rocío, Paloma o Esperanza.

semana-santa-granada

Granada

La perla dell’Andalusia offre per la pasqua uno spettacolo surreale. Le vie del centro a ridosso della cattedrale, il Sacromonte, il magnifico quartiere dell’Albaicín e l’Alhambra fanno da cornice a meravigliose processioni dove protagonista è l’arte. Un silenzio sacro risuona nelle vie della città mentre le immagini del Cristo e della Vergine avanzano lente tra preghiere e promesse di penitenza. Un momento di alta religiosità è rappresentato dalla celebrazione della Hora nona nel Campo del Principe sotto la statua del Cristo de los Favores alle tre del pomeriggio del Venerdì Santo.

Da non perdere: la processione del Cristo  e della Vergine de los Gitanos il Mercoledì Santo che scende dall’alto del Sacromonte tra canti gitani e fuochi. L’uscita del paso del Silencio la notte del Giovedì Santo quando tutte le luci pubbliche si spengono e la città resta illuminata dalla fiamma delle candele e infine il Sabato Santo la processione dell’Alhambra con il suo meraviglioso paso in argento che riproduce il patio dei Leoni dei Palacios Nazaríes. 

46 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca compie il primo viaggio a 4 mesi. Da allora si è fermata poche volte. Romagnola purosangue ama sopra ogni cosa il mare e tutto ciò che è acqua. Il viaggio è la sua passione e non riesce a stare ferma per più di un mese nello stesso luogo. Treno, auto e aereo sono i suoi compagni di vita e raramente la vedrete senza un trolley o una borsa da viaggio in mano. Dopo l'erasmus a Parigi, ora vive a Siviglia, dove insegna italiano. Sogna di fare la professoressa di latino, ma nel frattempo si diletta a scrivere e a pianificare i suoi weekend in giro per il mondo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Estate in Italia, le 5 mete di mare da raggiungere in treno

Le cinque destinazioni italiane da prendere in considerazione per questa estate 2021. Quali spiagge preferire e a quali Regioni italiane dare la precedenze per una vacanza rilassante e divertente, in famiglia o con gli amici.
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.