Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Borderline Artisti tra normalità e Follia, in mostra a Ravenna

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Febbraio 28, 2013

Borderline Artisti tra normalità e Follia

Ha inaugurato sabato 16 febbraio Borderline Artisti tra normalità e Follia. Da Bosch a Dalì, dall’art brut a basquiat. La mostra sarà ospitata presso le sale del Museo d’Arte della Città di Ravenna (MAR) fino al 16 giugno 2013.

Curata da Claudio Spadoni (direttore del MAR) e Giorgio Bedoni (psichiatra e psicoterapeuta), con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e della Fondazione Mazzotta di Milano, l’esposizione intende indagare dal punto di vista antropologico (prima ancora che prettamente artistico) il confine tra “normalità” e “follia” nella pittura della prima metà del Novecento, tema su cui svariati artisti “borderline” si sono cimentati.

Privilegiando la dimensione clinica dell’arte, che rimanda ai sanatori per malati mentali di fine Ottocento-inizi Novecento, la mostra si articola in due sezioni: dopo uno spaccato nell’arte introspettiva ante-litteram (Bosch, Bruegel, Géricault, Goya, ecc.), precorritrice delle “alienazioni” novecentesche, si arriva al nucleo contemporaneo e alle sue sottosezioni (disagio della realtà, disagio del corpo, ritratti dell’anima, dimensione onirica come autentica realtà), al cui interno spiccano, tra le tante, opere di Dalì, Ernst, Brauner, Masson, Bacon, Dubuffet, Basquiat, Tancredi, Moreni, De Pisis. Se l’etichetta di “Art Brut”, coniata nel 1945 da Jean Dubuffet, è il leit-motiv della mostra, si segnala anche la presenza di alcune opere di Paul Klee, che nel 1912, in occasione della prima mostra del Blau Reiter, aveva definitivamente battezzato la “malattia” come forza propulsiva del fare arte, generatrice di uno stile naif, “infantile”, dunque puro.

Dal 1° aprile, la mostra riprenderà le aperture serali del venerdì (fino alle 21): su prenotazione, sarà possibile abbinare aperitivo + visita guidata (dalle 19), al prezzo totale di 14 Euro.

Orari: 
fino al 31 marzo: martedì- venerdì 9-18, sabato e domenica 9-19, chiuso lunedì
dal 1 aprile: martedì – giovedì 9-18; venerdì 9-21; sabato e domenica 9-19 , chiuso lunedì
aperture festive: Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 Aprile, 1° Maggio e 2 Giugno

La biglietteria chiude un’ora prima

Ingresso:
Intero: 9 euro
Ridotto: 7 euro
Studenti Accademia e Università, insegnanti: 4 euro
Prenotazioni visite guidate: tel. 0544 482487

29 articoli

Informazioni sull'autore
Giramondo per passione, ama organizzare viaggi in fai-da-te e scrivere. In particolare, ama inventare "viaggi a tema", che compie insieme al (rassegnato) marito. Tra le varie mete, confessa di avere un debole per l'Asia: questo non significa però che non andrebbe in tutto il resto del mondo. Anche contemporaneamente, se potesse.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Sicilia, le località più gettonate: indicazioni per visitarle

Le città più gettonate della Sicilia secondo un recente sondaggio di Holidu. Dove dormire in terra siciliana per vedere le migliori località dell’Isola, dove prenotare per vedere le chiese, assaggiare lo street food e tuffarsi nel miglior mare della Sicilia.
Dove Dormire

Dove dormire a Helsinki, Hotel The Folks

Dove dormire a Helsinki, Hotel The Folks in uno dei quartieri più cool della città finlandese. Hotel ideale per famiglie perché c’è la cucina in comune, ma anche per coppie e amici grazie al bellissimo ristorante. Inoltre sauna finlandese e palestra e tanto altro, leggi qui.
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.