Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Hogmanay, festeggiare il Capodanno 2013 a Edimburgo

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 2, 2012

Non sapete cosa fare a Capodanno e non avete nessuna intenzione di rimanere a casa? Ecco la risposta: Hogmanay a Edimburgo. Questo evento fa ormai parte della tradizione della capitale scozzese ed è davvero un modo speciale per festeggiare l’anno nuovo.

Quest’anno gli eventi hanno inizio il 30 dicembre e si protraggono per i tre giorni successivi: si parte con la fiaccolata (Torchlight Procession) percorrendo il Royal Mile per giungere fino a Carlton Hill (la collina che si trova nel centro di Edimburgo), in questo caso non c’è un biglietto da pagare e le uniche torce ammesse sono quelle ufficiali, che si possono acquistare proprio lungo il percorso. Alla testa del corteo bande di piper (i suonatori di cornamuse) e i Vichinghi, rappresentanti del Festival del fuoco (Up Helly Aa) delle Shetland.

Il 31 dicembre si entra nel vivo dei festeggiamenti con eventi in tutto il centro:

Per chi ama un sound classico e poca folla alle 19.30 nella maestosa St. Gils’ Cathedral si può assistere al Candlelit Concert con il coro della Cattedrale ad accompagnare giovani solisti.

Dalle 21 i festeggiamenti hanno inizio e al centro si accede solo a piedi e muniti di biglietto, acquistabile online in anticipo sul sito dell’evento, al prezzo di 15€. Lo Street Party si conclude all’1 di notte, accompagnando la serata con musica live, DJ e bar in strada.

Nei giardini a lato di Princes Street si svolge in contemporanea un concerto con importanti artisti internazionali (Kasabian, Paolo Nutini, Groove Armada, Blondie, Scissor Sisters e molti altri, il programma viene aggiornato di continuo) per cui bisogna acquistare un biglietto a parte. Il consiglio è sicuramente è quello di affrettarsi per essere sicuri di trovare ancora tickets!

Se preferite la musica tradizionale scozzese (e se avete con voi ragazzi con meno di 16 anni) The Keilidh è quello che fa per voi: danze popolari e balli scatenati sono il leitmotiv della serata. Anche qui l’ingresso è a pagamento e si svolge nel Mound Precinct, la zona a fianco della National Gallery.

Se dopo ore di festa non siete ancora stanchi… la notte di Hogmanay si conclude nei pub del centro di Edimburgo, affollati fino al mattino. Non sperate quindi di trovare un posto per caso: se volete continuare i festeggiamenti è meglio prenotare un tavolo in anticipo!

L’ultimo evento in programma è per il primo giorno del nuovo anno, se avete ancora forze per rimanere in piedi! Se volete partecipare fino in fondo ai festeggiamenti di Hogmanay raccogliete tutto il coraggio e la follia che avete in corpo perché al The Loony Dook vi aspetta un bel bagno nelle gelide acque del River Forth a Queensferry, sotto l’omonimo ponte!

138 articoli

Informazioni sull'autore
Cremonese d’origine ma col cuore tra l’Emilia e Venezia. Dopo due anni in Laguna e una laurea in Turismo ora è alla ricerca della sua strada per il prossimo futuro. Sempre in moto per cercare nuovi stimoli, occasioni e novità, incapace di rimanere ferma e inattiva. Pendolare da una vita ama i viaggi in treno “nonostante tutto”, ha una strana fissazione per i Balcani ed è affascinata dal web e dalle sue potenzialità ma anche da tematiche come il turismo rurale, le tradizioni e l’enogastronomia.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Voli low cost per Capodanno, 5 trucchi nel periodo Covid

Cinque consigli per chi vuole viaggiare in tempo di Covid senza rinunciare al divertimento del Capodanno. Viaggiare sicuri, con amici vaccinati, tamponandosi anche a proprie spese e non solo. Leggi tutti i trucchi e viaggia in questo periodo.
Destinazioni

Harry Potter ad Edimburgo: i luoghi che hanno fatto la storia

Quanti di voi, leggendo Harry Potter, hanno mai sognato di trovarsi direttamente nel mondo del piccolo maghetto? Quanti di voi si sono mai chiesti come ha fatto J.K. Rowling ad immaginarsi un mondo così meraviglioso? In questo articolo troverete una lista dei luoghi più iconici ad Edimburgo dove la scrittrice della saga ha trovato l’ispirazione giusta per creare il mondo magico di Harry Potter.
Destinazioni

Le meraviglie d'Irlanda: scogliere, isole e castelli

Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d’Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall’aereo. L’Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d’Irlanda.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.