Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Vintage e rock ‘n’ roll: Festival Beat a Salsomaggiore

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Luglio 4, 2014

terme_berzieri

Scarpette, vestiti a pois, jeans a vita alta, giacche in pelle, musica a tutto volume. A Salsomaggiore dal 2 al 6 luglio va in scena il Festival Beat, quattro giorni di concerti, vintage markets, dj set e pool parties. Non è solo la celebrazione del fantastico periodo degli anni ’60, ma è il ritrovo di tutti quelli che in quell’epoca ci sono cresciuti e che amano ancora tutt’oggi riprovarne le stesse emozioni, almeno per qualche giorno.

Il Festival Beat nasce nel 1993 a Castel S.Giovanni (PC), da un’idea di Attilio Fellegara batterista di due band che decide di organizzare un evento che riporti in auge la musica anni ’60, nel pieno degli anni ’90, quando la disco music regnava sovrana.

Nel 1997 arriva a Salsomaggiore, dove trova immediatamente l’ambiente perfetto: ampi viali alberati, vecchie discoteche, hotel e bella vita. A Salsomaggiore regna ancora quell’atmosfera raffinata ed elegante che ben si sposa per contrasto con il sound beat.

Nel corso delle edizioni si sono susseguite band da ogni Paese del mondo, riconosciute a livello internazionale. L’edizione di quest’anno, la XXII per l’esattezza, inizia il 2 luglio alle ore 18.30 al Mad Café con dj set, concerto e drive in, continuando poi con un live and twist show e concerti tutta notte. Venerdì 4 luglio ci sarà la presentazione del libro “surf play”, il 5 e 6 luglio avranno luogo i Vanitas Market, un evento itinerante in diverse parti d’Italia, dedicato al riciclo e alla creatività artigianale nella moda. E poi ancora concerti, gare di twist, aperitivi, feste in piscina e barbecue arricchiscono l’ampio programma dei quattro giorni di festa, per condividere con tutti, questa atmosfera incredibile. Oggi il Festival Beat suscita interesse non solo come manifestazione musicale, ma anche dedicata alla moda, insomma il luogo dove celebrare il proprio stile, la propria creatività ed estro artistico.

Salsomaggiore Terme si trova a metà strada tra la provincia di Parma e quella di Piacenza, situato in un ambiente collinare estremamente suggestivo. Oltre alle prestigioso Palazzo delle Terme, ai giardini botanici cittadini, ai viali alberati, nei suoi dintorni ci sono numerosi borghi antichi che meritano sicuramente una visita, come Vigoleno (Pc), uno dei borghi più belli d’Italia, Tabiano anche lui con i suoi bagni termali e con il castello medievale, Pellegrino Parmense, Bore e Varsi per avere un primo assaggio dell’Appennino Tosco-Emiliano. Senza tralasciare poi il bellissimo parco dello Stirone, dove ci sono diversi sentieri, aree attrezzate per pic nic, luoghi dove poter effettuare bird watching.

Ovviamente ci saranno diverse promozioni, per chi desidera partecipare al festival, primo tra tutti il voucher con il 20% di sconto dal 2 al 6 luglio sul trattamento termale Mari d’Oriente e sul percorso Aria Acqua e 10 euro di sconto sull’acquisto di prodotti per il corpo presso le Terme di Salsomaggiore e Tabiano.

Dove dormire:

  • Hotel Elite (via Cavour, 5), per chi desidera soggiornare in centro ed essere direttamente dentro al festival;
  • Agriturismo Broncarda (via Scipione Broncarda), con annesso ristorante di cucina tipica, per chi desidera invece ritagliarsi un po’ di spazio e tranquillità
  • Agriturismo Antica Torre, all’interno di un antica torre, per soggiornare nel borgo di cangelasio godendo le colline circostanti, la natura e il relax.

Oppure, esistono offerte dedicate esclusivamente ai visitatori del festival con prezzi decisamente low cost.

43 articoli

Informazioni sull'autore
Viaggia on the road da quando è nata, grazie alla grande passione trasmessa dai genitori. Laureata in turismo, culture e territorio a Milano, dal 2010 ha deciso di dare vita al blog dove raccoglie tutti i diari di viaggio e da spazio a luoghi fortunatamente ancora poco conosciuti dal turismo di massa. Emiliana doc, non viaggia per fuggire, ma per guardare con occhi nuovi, scoprire con interesse e alla fine, tornare. Esiste solo una regola: viaggia con l'anima, viaggia con il cuore, fatti guidare dalla curiosità.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
CuriositàDestinazioniDove Mangiare

I 4 migliori locali con vista a Rimini e dintorni

Se sei alla ricerca di locali panoramici da dove godere di splendide viste sulla riviera romagnola, non perderti questo articolo. Di seguito troverai 4 idee per un aperitivo o una cena speciali.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.