Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Valencia, dove mangiare con 10€

2 minuti di lettura
Una delle città più belle della Spagna e visitarla è sempre un piacere, soprattutto se low cost. Ecco dove mangiare la paella a Valencia con 10€, tutti testati.

Valencia è la terza città della Spagna per numero di abitanti dopo Madrid e Barcellona.

Il piatto più noto della sua cucina è la paella, composta da riso, zafferano e olio d’oliva. Questa prelibatezza prende il nome dal recipiente di metallo in cui viene preparata che a Valencia è appunto chiamato paella.

A Valencia è facile mangiare spendendo poco, mangiare piatti tipici come la paella alla valeriana, con carne e verdure o la paella mixta, con frutti di mare e carne. Il riso è l’elemento base della cucina valenciana e oltre nella paella si trova anche nel piatto arroz a banda, fondo di riso con pesce, o nel arroz negre, riso con calamari e riso di seppia.

Altro piatto tipico sono le tapas, preparate con tutti i tipi di molluschi, ma anche con salumi e con il famoso jamon iberico, il prosciutto spagnolo.

Pella

La bevanda più nota della Spagna è senza dubbio la sangrìa fatta con vino, succo d’arancia, acqua, limone e frutta a pezzi, ma anche il sidro e l’hochata, bevanda di acqua, zucchero e chufa, un tubercolo di pianta. Anche l’Agua de Valencia che in realtà è un cocktail a base di succo d’arancia, cava (lo spumante spagnolo) e vodka è molto consumata in Spagna.

Per quanto riguarda i locali dove mangiare o stuzzicare qualcosa, nel Centro Storico di Valencia da provare è Los Toneles, Ribera 17, un buon indirizzo per andare a mangiare tapas a € 3, la
fermata della sua metro è Linea 3 Xàtiva.

Paella valenciana

Un’altro luogo nel centro storico dove mangiare low cost è il Bar Pilar, Moro Zeit, 13. Chiuso il mercoledì gli altri giorni effettua orario continuato dalle 9.00 all’ 1.00 e nei giorni feriali è aperto anche nella pausa pranzo. Il locale è frequentato di notte e di giorno da una clientela giovane e ha menù fissi che variano dai 9 ai 12€.

La Sidreria El Molinon si trova in Bolseria 40, è aperto dalle 13.00 alle 16.30 e dalle 20.00 a mezzanotte. Per mangiare calcolate di spendere tra gli 8 e i 12 euro, ma quando proverete il suo sidro accompagnato da una punta acida di formaggio Cabrales, capirete che ne è valsa la pena.

Sangria

Nei pressi del litorale, fuori dal centro storico ci sono altri locali che vale la pena citare per mangiare bene e spendere poco. Uno tra questi è sicuramente El Pescadito, Eugenia Vines, 229. Il locale è modesto e di poche pretese ma al contrario l’atmosfera è unica, solare e di un’allegria contagiosa. Famoso per i suoi frutti di mare e la paella molto saporita, calcolate €9 per il menù fisso.

Ultimo locale consigliato pe la zona del litorale e per spendere davvero poco gustando un’ottimo pasto nella zona di Valencia, è la Casa Montana, Josè Benlliure, 69. L’atmosfera di questo locale è davvero straordinaria soprattutto per i manifesti alle pareti e sulle botti che celebrano le glorie delle vecchie marche di liquori. Il locale è aperto dalle 10 alle 15 e dalle 19 alle 23, è chiuso la domenica sera e il lunedì e per il menù fisso spendete circa 10 €.

Foto di Ben AhhiDivya Thakur e Andrew Mager

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Il rito di Halloween in Irlanda

Halloween è una festa nata in Irlanda e non in America come crede la maggior parte delle persone. Tutto ebbe inizio nella Contea di Meath, a pochi chilometri da Dublino. Definita come “Capodanno celtico”, Halloween si festeggia il 31 ottobre e un tempo rappresentava un rito che segnava il passaggio dalla luce alle tenebre, poiché coincideva con la fine dei raccolti e l’inizio del periodo invernale.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.