Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Mangiare il dolce tipico di Viterbo, da Casantini

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 16, 2012

Una delle pasticcerie più antiche di Viterbo è senza dubbio Casantini che ha ben due locali nel centro città. Da oltre 40 anni il primo negozio è stato aperto nel centro storico di Viterbo in Via Cairoli, 27 e da qualche anno anche in via Monte Santo 24.

La pasticceria è anche caffetteria e sala sa tè. Inoltre tanti sono i dolci tipici della località di Viterbo anche se chiedendo alla commessa lei me ne ha consigliato uno su tutti: la millefoglie che vedete nella foto qui sopra, davvero ottima! Guardando i tavoli di fianco a me, mi sono accorta che in questo posto vanno tantissimo le cioccolate calde piene di panna montata, ecco la prossima volta non me la farò mancare :)

2041 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
CuriositàDestinazioni

Guida ai più bei borghi e murales in Italia

Ami i borghi e la street art? Non perderti allora questo articolo dove ti verrà raccontata la storia di alcuni dei borghi più belli d’Italia, abbelliti da murales unici nel loro genere.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.