Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Dove dormire a Vienna low cost, la catena Motel One

2 minuti di lettura
Un hotel economico a Vienna sia per i soggiorni estivi che per i Mercatini di Natale. L'Hotel si trova sopra la fermata della metropolitana Messe Prater ed è consigliato in tutti i periodi dell'anno, ecco la recensione della struttura.

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 30, 2019

Ho sempre pensato che Vienna fosse una città decisamente cara e che per dormire a Vienna ci fosse bisogno di tanti soldi. Purtroppo mi concentravo solo su due opzioni, hotel relativamente costosi e ostelli. Non avevo preso in considerazione invece la catena Motel One. Quando nel mese di dicembre, praticamente in uno dei weekend che precedono il Natale, sono stata a Vienna, ho potuto constatare che gli hotel non sono poi così cari, se si sanno scegliere.

motel-one-prater

Motel One a Vienna

La catena di Hotel Motel One ha tre hotel solo nella città di Vienna, tantissimi altri in Austria e in Germania. Nello specifico io dormivo a Hotel Motel One Wien Prater quindi proprio nella zona Prater di Vienna.

Quello che viene subito in mente è: sì ma il Prater non è proprio nel centro storico, come raggiungevi i posti che volevi visitare in poco tempo? Proprio sotto l’hotel si trova la fermata della metropolitana Messe Prater. Quando dico sotto l’hotel vuol dire proprio sotto l’hotel, a circa 15 metri dall’uscita/entrata del mio Motel One si trova l’ingresso della metropolitana. Una comodità incredibile, soprattutto se andate come me nel periodo invernale e non volete camminare i prendere troppo freddo tra uno spostamento e l’altro.

motel-one-soggiorno

L’Hotel fa parte di una catena molto interessante, i colori e i tratti distintivi sono in tutte le strutture uguali: l’azzurro, il velluto, il fatto che le camere siano molto easy ma comunque confortevoli, sono una caratteristica dei Motel One.

La hall del mio Hotel Motel One Wien Prater è molto accogliente con grandi divani, poltrone e una zona che la mattina diventa sala colazione. È` possibile mangiare direttamente sui divani o sulle poltroncine. La colazione è prettamente salata, in stile austriaco/tedesco, anche se ci sono cose dolci per gli italiani come noi che la mattina non riescono a rinunciare alla brioche. Scordatevi invece il cappuccino e il caffè, c’è solo quello della macchinetta, ma va bene anche così.

motel-one-colazione

Il personale è molto gentile e disponibile, non parlano italiano, solo inglese, ma si fanno capire benissimo e non dovreste riscontrare alcun tipo di problema.

Le camere

La mia camera era al secondo piano, molto calda e pulita. I colori distintivi anche in questo caso sono quello dell’azzurro e del bianco, alla parete un televisore che se spento riproduce i suoni e le forme di un caminetto acceso. Addormentarsi con questo suono la sera aveva un non so che di romantico. Nella stanza, oltre al letto, con i classici piumini alla “tedesca”, ci sono anche una scrivania, una poltrona e una sedia. Il bagno è piccolo, ma fornito di tutti gli accessori con due asciugami a testa. Nel complesso una bellissima struttura.

motel-one-esterno

Una soluzione low cost

I prezzi. I prezzi variano ovviamente dal periodo dell’anno, ma avendoci dormito in un weekend sotto Natale posso dire che la struttura è low cost.

motel-one-bagno

L’Hotel lo consiglio in tutti i periodi dell’anno, specialmente in estate perché la sala colazione si allarga nel patio davanti all’hotel che ha un piccolo giardino e poltrone esterne. Lo consiglio per chi desidera una posizione comoda da raggiungere, anche per l’aeroporto e vuole spendere il giusto esplorando Vienna.

2042 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Destinazioni

Danimarca: Legoland e Lego House, quale preferire

Legoland e Lego House, un viaggio a Billund in Danimarca per vivere la magia dei mattoncini Lego non solo con i bambini ma anche per gli adulti.
Destinazioni

Vivere viaggiando: diventare nomadi digitali

Sei stanco di vivere ogni giorno sempre allo stesso modo? Hai voglia di scoperta e ami viaggiare? Forse dovresti pensare di diventare un nomade digitale, vivendo viaggiando. In questo articolo troverai consigli e informazioni a riguardo.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.