Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Un primo Maggio nell’AltoGarda

2 minuti di lettura

riva del garda primavera

La primavera sul Lago di Garda è magnifica. Se volete concedervi una giornata speciale, vi darò alcune dritte per passare un indimenticabile giornata nella mia splendida città natale Riva del Garda, e nei suoi dintorni.

Partiamo dalla colazione. Potete scegliere la storica pasticceria della città, Bar – Pasticceria Copat, in Viale Dante Alighieri 37, dove potrete gustare ottimi cappuccini, torte e brioches davvero gigantesche. In alternativa potete optare per un locale più recente e contemporaneo che si chiama Bottega del Caffè, sempre in Viale Dante ma al civico 73. Oltre ad acquistare dell’ottimo caffè potrete gustarvi delle particolari colazioni, anche take away, in stile vecchia maniera con tanto di caffèlatte, yoghurt, pane tostato, marmellate varie, cereali e tante altre prelibatezze. Buonissima la brioches integrale al miele.

Poi vi consiglio di fare un salto al Bastione di Riva, una rocca del XVI secolo che si trova sul Monte Rocchetta a circa dieci minuti a piedi dalla città, e che vi permetterà di vedere un bellissimo panorama dall’alto. Se volete strafare potete anche proseguire sulla montagna fino a raggiungere la suggestiva chiesetta di S.Barbara, che si trova a picco sul lago. In questo caso ci vorrà un’oretta e mezza ma anche meno se siete allenati. In alternativa potete visitare la Rocca che si trova in centro città e la sua Pinacoteca.

Per il pranzo potete scegliere. Se volete viziarvi e non vi preoccupa spendere un pochino, vi consiglio il mio ristorante preferito che si chiama Ristorante “Al Volt” e si trova in Via Fiume 73; qui potrete fare una degustazione di cibi a base di pesce di lago e non solo. Mentre per un pranzo più veloce, economico ma gustosissimo vi consiglio il Mecki’s che si trova a Torbole sul Garda in Via Matteotti 5 (ci si arriva sempre a piedi). In questo bar fanno dei particolari farcitissimi toast che vi assicuro non dimenticherete. Nel pomeriggio concedetevi una passeggiata sul lungolago di Riva del Garda camminando fino a Torbole. Per la merenda gustatevi un gelato artigianale alla famosa Gelateria Flora in Viale Rovereto 54 a Riva.

E, se avete voglia di extra relax, troverete a metà strada, in via Linfano, 52 (qui il comune diventa Arco, ma è sempre sulla via) il centro benessere GardaThermae. E’ un centro splendido con piscine termali riscaldate esterne e interne, area saune spettacolare e tutto ciò che potete desiderare.

Per la cena, se vi piace il sushi vi consiglio il ristorante Sushoku in Viale Martiri 28 Giugno, 7 a Riva oppure, sempre se apprezzate il pesce o la buona pizza, il Ristorante La Villa a Nago, in Via Sighele 9.  Per il dopo cena, se vi piacciono i drink fatti davvero bene, fate un salto al Pub all’Oca in Via Santa Maria a Riva.

[vlcmap]

99 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai 31enne ma si sente ancora un'adolescente. Lacustre di nascita, si divide tra Riva del Garda e Bologna, dove ha vissuto per dieci anni. Ha studiato Cinema e Discipline dello Spettacolo, attualmente lavora nella comunicazione e negli eventi e collabora come redattrice con alcuni magazine online. Ama tutto ciò che è muoversi, vedere, viaggiare e provare. Ironica e talvolta contradditoria, non può fare a meno di scrivere. Ha fatto il primo vero viaggio da sola nel 2012 a New York.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Destinazioni

Cosa vedere a Saturnia oltre ai centri termali

Sei alla ricerca di attività insolite da fare a Saturnia oltre ai classici centri termali? In questo articolo troverai tutte le informazioni che cerchi per rendere il tuo soggiorno in questo splendido borgo unico e suggestivo. Partiremo dalle attività più comuni ma anche imperdibili, fino a quelle più insolite e di nicchia.
Ricetta

Carciofo alla giudia, ricetta e storia del piatto

La ricetta ufficiale per assaporare il carciofo alla giudia, storico piatto romano che nasce nel quartiere ebraico della Capitale. Il consiglio è quello di fare una gita a Roma dove degustare anche questo piatto e poi riprodurlo con questa ricetta a casa.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.