Sperlonga: consigli di visita per uno dei borghi più belli d'Italia

Sperlonga, cose da vedere in un giorno

Sperlonga, cose da vedere in un giorno

Da visitare in estate ma anche in inverno per un weekend romantico: tutto ciò che bisogna sapere sullo splendido borgo di Sperlonga.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Volevo parlarvi oggi di un piccolo borgo che merita di essere considerato uno tra i più belli d’Italia.

Il borgo che voglio introdurvi è Sperlonga, un piccolo comune laziale in provincia di Latina, che affaccia le sue casette sulle coste del Mar Tirreno.

Dove si trova Sperlonga e come raggiungerla

Sperlonga si trova a 116 Km da Roma e a 114 Km da Napoli.

Per chi viene in automobile dalla Capitale, è raggiungibile percorrendo la via Pontina (fino a Terracina) e proseguendo poi lungo la via Flacca.

Per chi percorre l’Autostrada del Sole Roma-Napoli, l’uscita più vicina a Sperlonga si trova a Cassino.

Sperlonga è un paese arroccato ai piedi di Monte S. Magno tra Terracina e Gaeta, e deve il suo nome alle grotte naturali – speluncae – che si aprono lungo la costa.

Sperlonga appare come un vero set cinematografico!

Negli anni Cinquanta infatti, il celebre attore italiano Raf Vallone, individuò questo luogo durante le riprese di un film con Lucia Bosè.

Il borgo vecchio

La parte vecchia del borgo è bellissima.

Le casette, tutte arroccate tra loro, sono raggiungibili tramite viuzze intrecciate tra loro fatte di sali scendi e scalinate.

Le abitazioni sono di un bianco candido, misto a colori tipici del paesaggio marino (azzurro, panna).
Lunghe sagole disegnano a tratti dei passamano, mentre le pulitissime strade del centro si aprono a piazzette o a piccole terrazze sul mare che di tanto in tanto fanno intravedere uno scorcio di mare e di cielo.

Non mancano poi numerose attività commerciali che ritagliano i loro negozi tra fughe di piccoli archi e stretti vicoletti.

Un mare azzurro.

Un mare azzurro e non solo, è una delle caratteristiche di Sperlonga.

Sperlonga ha ricevuto (per più anni consecutivi), la Bandiera Blu della Fee, simbolo di alta qualità delle acque e dei servizi ai turisti.
Il mare sembra un cristallo: l’acqua è trasparentissima, si ha una visibilità ottima e mentre fate il bagno, sarete in compagnia di tanti pesciolini che nuotano sul fondale.
Il lungomare è super attrezzato, a misura di turista (a tratti forse anche troppo se siete amanti del selvaggio), tuttavia offre un servizio impeccabile.

Quando visitare Sperlonga

D’estate sopratutto.

Come tutte le località di mare, il borgo si riempie di turisti che alimentano la vita locale; ma anche d’inverno, per una giornata rilassante e magari romantica.

Per quanto riguarda i prezzi, diciamo che la fascia è media, tendente all’alto in piena stagione.

Se volete mangiare qualcosa di buono vi consiglio l’Antico Caffè Trani, che si trova nella piazzetta principale del centro storico. Fascia di prezzo media e piatti davvero ottimi.

Cosa c’è da vedere

È la Grotta di Tiberio la grande attrattiva di Sperlonga.

Distante poco più di un chilometro dal paese, costituisce un tutt’uno con i resti della villa sovrastante. Pare che l’imperatore romano amasse passare lungo tempo nella fresca quiete dell’antro.

La città inoltre gode di una grande suggestione naturalistica con due laghi: quello circolare di S. Puoto ed il Lago Lungo, definiti come “gli occhi” di Sperlonga.

Da non perdere sono poi le bellissime spiagge sabbiose di Fontana, Canzatora, Salette, Bonifica.

Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo, con la Grotta di Tiberio e, superato il promontorio del Ciannito, che si sporge fino a mare, la costa di Bazzano.

L’ultima spiaggia è quella delle Bambole, sulla quale si apre l’omonima grotta.

Questi luoghi, oltre ad essere raggiungibili via terra, posso essere meta di escursioni in barca durante il periodo estivo.

Altra attrazione turistica è la Torre Truglia, che si erge su di uno scoglio di pietra sull’estrema punta del promontorio di Sperlonga.

Edificata sulle fondamenta di una preesistente torre romana di avvistamento, è stata più volte vittima di devastazioni. Attualmente, è il Centro Educazione dell’ambiente Marino del Parco Naturale Regionale Riviera d’Ulisse.

Per gli amanti dell’arte e dell’archeologia, inoltre, potreste far visita al Il Museo Archeologico di Sperlonga che rappresenta una delle testimonianze più affascinanti per la conoscenza del mito di Ulisse nell’arte antica.

Voi siete mai stati a Sperlonga?

Fatemelo sapere nei commenti.

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...