Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Prato, cosa fare in due giorni

2 minuti di lettura
Prato, cosa vedere in due soli giorni, dal nuovo centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci a cosa mangiare e soprattutto dove, tutto nel post qui sotto, leggi qui.

Prato è la città che non ti aspetti: conosciuta come la capitale del tessile italiano, non è solo una città dedita all’industria ma è prima di tutto una città che sa rinnovarsi continuamente, cercando sempre di guardare in avanti in modo innovativo. Sarà per questo forse che il nuovo obiettivo di Prato è quello di diventare la città dell’arte contemporanea e questo nuovo grande percorso è stato inaugurato proprio dalla riapertura del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecciil più grande centro in tutta la Toscana.

prato-cosa-fare-2-giorni

Insieme a questo si sono susseguiti una serie di eventi e inaugurazioni, come la mostra dello street artist Toxic e il nuovo centro per il design tessile Lottozero. Per questo motivo, per iniziare a conoscere bene Prato servono almeno 2 giorni: in modo da vivere la città, i suoi quartieri, gli spazi espositivi e i locali, alcuni di questi davvero molto particolari. Ecco quindi alcuni consigli su cosa fare a Prato in 2 giorni!

Passeggiare per il centro storico

Partiamo dalla cosa più semplice e forse banale, ma per iniziare a conoscere bene una città non si può che partire dal suo centro storico! Se arrivi in auto uno dei punti più comodi per parcheggiare è la zona di Porta al Serraglio, dove tra l’altro c’è anche la stazione dei treni. Si può partire dalla stupenda Basilica di Santo Stefano, il duomo della città e dall’omonima piazza.

prato-cosa-fare-2-giorni

Da lì si percorre via Mazzoni, una delle strade principali del centro ricca di negozi e locali tipici, per arrivare in via Bettino Ricasoli dove ha sede il più antico biscottificio della città di Antonio Mattei. Inutile dire che qui, una sosta per assaggiare i tipici cantucci è d’obbligo! Subito dopo c’è Piazza San Francesco, un altro fulcro della città. Da non perdere infine è il Castello dell’Imperatore in piazza delle Carceri, un’imponente fortezza che sia di giorno, sia di notte rende la piazza molto suggestiva.

Perdersi tra i sapori tipici di Prato

A Prato si mangia bene. Forse è un po’ scontata come frase, ma è la verità. D’altronde siamo in Toscana e qui la tradizione enogastronomica regna sovrana. A Prato in particolare ci sono tantissimi locali sia tipici toscani, sia etnici che propongono le cucine di tutto il mondo.

prato-cosa-fare-2-giorni

Prima tappa obbligata se ami i dolci è ovviamente il biscottificio Mattei (via Bettino Ricasoli), che produce e vende i tipici biscotti di Prato (cantuccini) con mandorle o al cioccolato fondente, i biscotti della salute e tante, tantissime torte. Restando sempre sul dolce, da non perdere è anche la pasticceria Impero, un po’ fuori dal centro ma vicino allo spazio espositivo Lottozero: ha un banco dolci infinito e un’ospitalità davvero impressionante!

Invece per un aperitivo nel pieno centro di Prato o una cena tipica c’è il locale La Barrique, un wine bar con un’ottima scelta di vini e di birre artigianali che serve i tipici taglieri toscani e altri piatti della tradizione, come la pappa al pomodoro e la ribollita.

prato-cosa-fare-2-giorni

Un solo consiglio: se capitate durante il weekend è meglio prenotare! Infine, se volete provare la cucina etiope a Prato, c’è il Kaldi’s Kaffe, oltre ad essere il paradiso del caffé (rigorosamente fatto secondo la tradizione etiope), è anche un buon locale dove provare i piatti tipici dell’Etiopia.

Seguire il percorso artistico-culturale

Prato si sta presentando come la città dell’arte contemporanea, fondendo quella che è la sua storia di distretto tessile industriale, con una nuova idea di fare arte. Come già detto a capo di tutto questo c’è il Centro Pecci, vera istituzione locale e regionale per l’arte contemporanea. Insieme al centro però, ci sono altri luoghi dell’arte da non perdere, come lo spazio per il design tessile Lottozero, il museo del Tessuto e le gallerie private che spesso ospitano mostre temporanee come ad esempio Farsetti Arte.

prato-cosa-fare-2-giorni

Infine, se rimane un po’ di tempo, non bisogna dimenticare che Prato dista solo 15-20 minuti da Firenze e 1 ora di auto da Torre del Lago, trovandosi in una posizione molto più che strategica tra il meraviglioso entroterra toscano e le spiagge della Versilia.

43 articoli

Informazioni sull'autore
Viaggia on the road da quando è nata, grazie alla grande passione trasmessa dai genitori. Laureata in turismo, culture e territorio a Milano, dal 2010 ha deciso di dare vita al blog dove raccoglie tutti i diari di viaggio e da spazio a luoghi fortunatamente ancora poco conosciuti dal turismo di massa. Emiliana doc, non viaggia per fuggire, ma per guardare con occhi nuovi, scoprire con interesse e alla fine, tornare. Esiste solo una regola: viaggia con l'anima, viaggia con il cuore, fatti guidare dalla curiosità.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

10 destinazioni dove vedere il foliage in Italia

La stagione dell’autunno è la stagione fotograficamente più bella per viaggiare, non solo in Italia, ma nel mondo. Durante il periodo autunnale…
Come Muoversi

Viaggio in Italia in auto: itinerari per viaggiatori avventurosi

Viaggiare in auto in Italia è semplice ma al contempo avventuroso, perché l’Italia come Paese si presta molto ai viaggi in macchina….
News

Coronavirus: 5 consigli per volare sicuri in Italia

Coronavirus in volo, quali sono le regole e i consigli delle compagnie aeree per prevenire la contrazione del Coronavirus? Cinque accorgimenti che le compagnie aeree consigliano e che possono aiutarti nella prevenzione in aereo del Covid-19.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!