Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Palermo e la tradizione dei mercati storici

1 minuti di lettura

Palermo è da sempre considerata una città dai mille volti, dalla storia tanto travagliata quanto suggestiva, e ricca di un patrimonio immenso tanto da essere denominata museo a cielo aperto e meta imperdibile per le vacanze in Sicilia.

Tremila anni di storia l’hanno resa una delle città più controverse e misteriose d’Italia e non solo, lasciando visibili cicatrici e segni indelebili di innumerevoli passaggi. Le strade del centro storico regalano ai visitatori un meltin pot artistico impareggiabile, tra arabo-normanno, gotico, catalano, barocco, neoclassico, manierismo, e il liberty affermatosi tra fine Ottocento e inizi del Novecento, quando Palermo si affermava tra i più esclusivi salotti d’Europa. Caratteristica peculiare, tra le altre, della storia e della tradizione palermitana, sono i mercati storici, crogiulo di culture e vere e proprie culle di storie, leggende e personaggi che hanno ispirato veri e propri capolavori. Di matrice araba, nascono a Palermo durante la loro dominazione tra ‘VIII e l’XI secolo, periodo durante il quale nell’attuale capoluogo erano presenti più di trecento moschee.

Dei tre mercati, Vucciria, Ballarò e Capo, il più famoso è probabilmente il primo, grazie anche al capolavoro di Renato Guttuso, maesto bagherese che impresse su tela lo spettacolo che offriva il mercato. Erroneamente si ritiene che il nome derivi dal francese “boucherie”, ovvero mercato della carne; in realtà, il mercato della carne di Palermo era il Ballarò, tant’è che proprio lì nasce il famosissimo pane con la milza.

L’origine, come prevedibile, è araba, e il termine originale indica un luogo denso di odori e profumi. L’importanza che il mercato assume e ha assunto nella cultura palermitana è testimoniata dalla rassegna culturale chiamata proprio Wucciria.

484 articoli

Informazioni sull'autore
Tutti i post scritti dai collaboratori di Viaggi Low Cost li trovate qui. Racconti di viaggio, consigli low cost, mete e tour insoliti per un viaggio davvero economico e i consigli degli insider. Segui tutti i canali social per rimanere aggiornato.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Destinazioni

Il Museo dell'Alto Medioevo all'EUR

Il Museo dell’Alto Medioevo dell’Eur di Roma è un museo che vale la pena di visitare e in cui non troverete mai troppe persone. Qui si trova anche la Domus di Porta Marina trovata a Ostia nel 1949.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.