Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Visitare Olbia e il suo centro storico

2 minuti di lettura
La città di Olbia in Sardegna, molto più di un luogo di transito ma un centro storico che merita di essere visitato e ammirato in tutte le sue forme. Leggi il post e scopri gli eventi fissi della città, soprattutto quelli primaverili, e i luoghi che meritano una visita accurata, dalle chiese alle piazze di Olbia.

Olbia è per molti il primo approdo in Sardegna, a volte una breve sosta o un luogo di transito verso la meta delle vacanze. In realtà è una cittadina vivace, sopratutto d’estate, con alcuni luoghi di interesse che valgono una visita prolungata.

Il porto di Olbia

Dal porto di Isola Bianca partono e arrivano i traghetti da Livorno, Civitavecchia e Genova, attraccano sempre più spesso enormi navi da crociera da cui sbarcano centinaia di visitatori che invadono il centro storico per poche ore.

Il lungomare è stato rifatto recentemente, troviamo tanti parcheggi, panchine e aiuole curate. Da qui parte la nostra bella passeggiata verso Corso Umberto e il centro storico.

Il Museo del Mare di Olbia

Già sul lungomare del porto possiamo fare la nostra prima sosta e visitare il Museo del Mare, un grande edifico con una forma che richiama una grande nave attraccata nel porto. L’edificio, infatti, si trova praticamente sull’acqua.
All’interno le sale espositive ripercorrono tutta la storia del territorio e di Olbia fin dalla preistoria. Particolarmente interessanti sono i relitti di navi romane e medioevali rinvenuti nello scavo del vecchio porto. Insomma un vero e proprio tuffo nel passato e nelle mille stratificazioni culturali, intrecci e scambi, tipici di una città portuale.

Corso Umberto: via d’accesso al centro storico di Olbia

Dal lungomare parte anche Corso Umberto, la via d’accesso al centro con negozi e locali per pranzare e per l’aperitivo serale. In estate davanti al Municipio, è fisso il mercatino turistico con artigianato locale e bancarelle di ogni tipo. Nell’edificio comunale troviamo anche l’ufficio turistico che consiglio di visitare prima di iniziare la passeggiata in centro. È a disposizione una mappa con i luoghi da visitare e si possono ricevere informazioni sul museo e sui siti archeologici nei dintorni di Olbia.

A metà di Corso Umberto troviamo la Biblioteca Simpliciana dove si svolgono spesso iniziative, incontri letterari e appuntamenti culturali, e la Chiesa di San Paolo Apostolo.

Più avanti troviamo la bella Piazza Regina Margherita e, proseguendo fino alla fine di Corso Umberto, superato il passaggio a livello, svoltiamo a destra e seguiamo le indicazioni per raggiungere la Basilica di San Simplicio, patrono di Olbia. Questa chiesa – in stile romanico e ben conservata – è il monumento religioso più importante della Gallura, edificato per volere dei Giudici di Gallura tra la fine del XI secolo e gli inizi del XII.

Olbia ha anche il Parco Fausto Noce, una bella oasi verde di 16 ettari molto amata dai residenti. All’interno si trova una pista per correre, parchi gioco per i bambini, il percorso salute e uno stagno con le papere. Un luogo ombreggiato piacevole e rilassante sopratutto in estate.

Olbia in primavera: eventi fissi

In primavera ci sono due appuntamenti fissi nel calendario annuale delle manifestazioni che rendono il centro storico ancora più bello. Il primo è Olbia Spring con attività tutte dedicate agli sport outdoor e al turismo attivo. Inizia solitamente il 25 aprile e prosegue per una decina di giorni. Si possono provare tante attività sportive, escursionistiche e culturali in un periodo perfetto, quando non è ancora tempo di bagni in mare ma la temperatura in Sardegna è perfetta per godersi la natura e l’attività all’aria aperta.

Sempre in maggio poi c’è Olbia in fiore, quando il centro storico si trasforma in un grande giardino abbellito da installazioni floreali, statue e decorazioni vegetali.

14 articoli

Informazioni sull'autore
Ama nuotare nel mare, passeggiare nella natura, mangiare buon cibo e bere buon vino. Nata in Alto Adige, si è fermata a lungo a Bologna per poi cominciare una nuova vita in Sardegna. Di professione è giornalista freelance, si occupa prevalentemente di ufficio stampa per associazioni e web marketing turistico. Scrive per passione di Sardegna in particolare di Gallura, territorio magico del quale si è innamorata.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Panzerotti pugliesi, la ricetta originale

La ricetta originale dei panzerotti pugliesi, da replicare dopo un viaggio a Bari o per ricordare una vacanza. La ricetta originale dei panzerotti con mozzarella e pomodoro è fritta, non al forno.
Dove Dormire

Casa nella natura, dove andare in vacanza in sicurezza

Casa nella natura è il portale olandese che arriva in Italia. Una selezione di alloggi come baite, case di campagna, yurte, glamping o trulli dove dormire in mezzo alla natura e sentirsi sicuri in vacanza e lontani dai centri abitati.
Ricetta

Fregola sarda, la ricetta con il pesce e i frutti di mare

La ricetta perfetta della Fregola sarda, un piatto tipico della Sardegna. Tutti gli ingredienti e il procedimento spiegato passo dopo passo per realizzare anche a casa un buon piatto di fregola sarda con il pesce o i frutti di mare.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
×
Destinazioni

Golfo Aranci in dicembre: Sardegna in inverno