Monument Valley e Goosenecks, cosa vedere

Monument Valley e Goosenecks, cosa vedere

Monument Valley e Goosenecks, cosa vedere

Monument Valley e Goosenecks, dove dormire e come arrivare, dove mangiare nei dintorni e dove sono i punti migliori per ammirare questo bellissimo panorama, leggi qui.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Rimanendo in Arizona e spostandosi da Page di circa duecento km (121 miglia) verso ovest possiamo visitare la Monument Valley, famoso scenario di molti film western e documentari naturalistici.

monument_valley

La strada è ottima e una volta arrivati sul posto si può iniziare scendendo nella valle con la propria auto (meglio se un fuoristrada in quanto tutte le strade sono sterrate) per una visita che può durare anche due-tre ore. All’interno è possibile osservare da varie angolazioni i famosi rilievi che caratterizzano questa zona ed è possibile anche effettuare escursioni a cavallo.

Ricordatevi di avere una adeguata riserva di carburante in quanto la strada da percorrere non è poca anche se qui non si rischia di perdersi come in altre escursioni negli USA è buona abitudine riempire il serbatoio quando l’indicatore scende al di sotto della metà. I punti di ristoro si trovano presso l’ingresso dove si acquista anche il biglietto per la visita e regolatevi bene per quanto riguarda il tempo da dedicarvi perché, a meno che abbiate trovato alloggio a Kayenta che si trova a circa 35 km (21 miglia) in direzione sud, gli altri luoghi dove dormire distano centinaia di km essendo il più vicino proprio Page a 200 km, come detto.

Kayenta

Una volta terminata la visita alla Monument Valley dirigetevi verso nord percorrendo la US 193 fino a raggiungere Mexican Hat che dista circa 35 km (21 miglia); superato il piccolo centro abitato immettetevi dopo circa 6 km (3,7 miglia) alla vostra sinistra sulla 261 ed effettuate subito dopo ancora una deviazione a sinistra imboccando la 316 che vi porterà in un posto fantastico: Goosenecks.

Da qui si può osservare il fiume S. Juan effettuare una doppia ansa e da qui si  può capire bene il motivo per cui gli spagnoli chiamarono “Colorado” il fiume dove il S. Juan va a riversarsi.

gooseneck

L’acqua, a questo punto, trasporta ancora tutti i sedimenti che invece non troviamo dopo la Glen Dam prima di immettersi nel Grand Canyon e infatti qui il colore del fiume è sul grigio. E’ un meraviglioso spettacolo vedere la doppia ansa avvicinarsi e allontanarsi per due volte dal punto di osservazione sopraelevato di circa 300 metri rispetto al letto del fiume.

Tornando indietro, proprio nei pressi di Mexican Hat, c’è una ottima steak house dove si può mangiare una gustosissima bistecca arrostita su legna di carrubo con contorno di patata al forno e ottima birra in una perfetta ambientazione western.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

Miami, cosa vedere in tre giorni

Miami mini guida, cosa fare in tre giorni

Se fosse un colore sarebbe il rosa shocking, se fosse un profumo sarebbe il pungente aroma della cannella, se fosse una musica sarebbe un sensuale...