Cosa vedere a Milano in due giorni

10 cose da vedere in un weekend a Milano

10 cose da vedere in un weekend a Milano

di , | Cosa Fare

Booking.com

Milano è comunemente conosciuta come la capitale economica dell’Italia. Eppure questa definizione sta un po’ stretta ad un città che ha molto da offrire sia dal punto di vista culturale che dei divertimenti. Potrei cominciare dagli spazi verdi dal Parco Sempione che fa da cornice al Palazzo Sforzesco, simbolo del potere della Milano ducale del passato. Passando per il Duomo, capolavoro dell’architettura gotica, che domina l’omonima piazza.

La galleria Vittorio Emanuele II, uno dei primi esempi di Liberty in Italia, fino ai navigli, che solleticarono persino la fantasia di un genio come Leonardo da Vinci, che ha donato a questa città uno dei suoi più grandi capolavori: il Cenacolo, dipinto nel refettorio di Santa Maria delle Grazie. La zona di San Babila con la bella chiesa in stile neo-romanico, oggi fulcro della Milano città della moda e del polo del lusso. Insomma, le cose da fare e vedere in questa città, non sono certo poche. Ed è per questo che voglio consigliarvi 10 cose da fare e vedere durante una visita a Milano.

Cosa può essere più rappresentativo di Milano se non il Duomo? La chiesa dedicata a Santa Maria Nascente, costruita per volere di Gian Galeazzo Visconti, è il simbolo della città. Questa maestosa struttura è la testimonianza più significativa di architettura gotica, che non lascia spazio ad alcun dubbio: è l’unica in cui si fondono caratteri nordici ed elementi lombardi. La bellezza del Duomo è completata dalla guglia maggiore dove troneggia la celebre Madonnina, Se visiterete la chiesa in una bella giornata di sole, potrete godere dalla terrazze una meravigliosa vista sulla città e sulle Alpi.

I Navigli sono un altro luogo caratteristico di Milano. Realizzati come un geniale sistema di chiuse concepito da Leonardo da Vinci verso la fine del Quattrocento per consentire la navigazione dal lago di Como fino a Milano. I Navigli un tempo erano molto popolari ed erano il ritrovo di negozietti e mercatini. Attualmente questa è diventata una zona molto esclusiva, dove modelle, artisti, rampolli e giovani universitari, vagano da un bar all’altro scambiando quattro chiacchiere. Ma l’atmosfera che si respira ai Navigli è davvero molto particolare, forse perché accanto ai locali “in” sopravvivono ancora le modeste botteghe artigianali.

I milanesi sono legati al Castello Sforzesco ricco di musei: al piano terreno della Corte Ducale c’è il Museo d’Arte Antica, al primo piano la raccolta dei mobili e la pinacoteca, al primo e secondo piano della Rocchetta ci sono le raccolte d’Arte Applicata e il Museo degli Strumenti Musicali, nel sotterraneo della Corte Ducale ci sono il Museo della Preistoria e Protostoria e il Museo Egizio.
Quando: lun – dom 7:00 – 18:00 orario invernale, 7:00 – 19:00 orario estivo
L’ingresso al Castello è gratuito
Musei del Castello: mar – dom 9:00 – 17:30
Quanto: intero € 3, ridotto € 1, 50

Il Palazzo di Brera è stato eretto su un antico convento trecentesco del gruppo degli Umiliati e in seguito fu concesso ai gesuiti, che vi fondarono una scuola. Durante tutto il XIX secolo cortili, logge, corridoi e atri furono predisposti per accogliere monumenti che glorificassero pubblicamente benefattori, artisti, uomini di scienza e cultura legati alla storia di Brera. La Pinacoteca di Brera nacque nel 1776 e doveva essere una collezione di opere significative destinate alla formazione degli studenti ma, quando Milano fu proclamata capitale del Regno Italico, diventò un museo ricco di quadri provenienti da tutti i territori acquisiti dalle armate francesi.
Quando: mar – dom 8:30 – 19:15
Quanto: intero € 10, ridotto € 7,50

La tanto famosa, discussa e anche ambigua, secondo le teorie del noto scrittore Dan Brown, Ultima Cena di Leonardo da Vinci, è custodita gelosamente all’interno del refettorio del convento domenicano di Santa Maria delle Grazie di Milano. Purtroppo nel corso del tempo, a causa delle condizioni ambientali e degli eventi storici, l’opera ha subito dei pesanti deterioramenti. Per evitare che il dipinto possa ancora essere danneggiato, è conservato in particolari condizioni ambientali, determinate dal trattamento dell’aria, ed è visitabile soltanto da gruppi di massimo 25 visitatori per volta, ogni 15 minuti.
Quando: mar – dom 8:15 – 19:00
Quanto: intero € 6, 50, ridotto € 3, 25

A Milano non può mancare lo shopping nelle principali arterie come via della Spiga, Via Montenapoleone, via Manzoni e la famosa Galleria Vittorio Emanuele II, il cosiddetto salotto di Milano.

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com