Come viaggiare di più spendendo di meno

Castello di Dunluce
Destinazioni

Le meraviglie d’Irlanda: scogliere, isole e castelli

6 minuti di lettura
Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d'Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall'aereo. L'Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d'Irlanda.

Esiste un modo specifico per descrivere quello che si prova quando si passa troppo tempo lontano dalle meraviglie naturali d’Irlanda ed è ciò che provano molte persone una volta lasciate quelle terre: il mal d’Irlanda. È quella sensazione che arriva senza un motivo, ma che porta la propria mente a pensare di prendere il primo aereo per Dublino senza “ma”. L’Irlanda è una terra ricca di leggende, tradizioni e magie, che entra nell’anima e nel cuore di tutti e che, quando la si lascia, manca come l’aria.

Paese di grande familiarità e generosità, l’Irlanda (o Éire in gaelico irlandese) fa parte di quegli stati del Nord Europa che si fanno portatori di quella storia mistica e naturale che la maggior parte dei paesi europei ha dimenticato e superato. Passeggiando per le strade irlandesi si avrà l’impressione di trovarsi in una bolla fissa nel tempo antico, in mezzo agli animali liberi al pascolo e alle meraviglie naturali.

Cavalli al pascolo - Irlanda

Le meraviglie d’Irlanda

L’Irlanda è un paese ricco di attrazioni ottime per fare escursioni, e ricco di paesaggi mozzafiato. Tra le città principali (Dublino, Galway, Cork, Limerick, Belfast nell’Irlanda del Nord) ci sono dei luoghi nascosti e non contaminati dall’uomo, come scogliere e fiordi, che valgono la pena di essere visitati. Oltre alle bellezze naturali tipiche del Paese, sono presenti anche fortezze, abbazie e castelli inabitati, ma ricchi di storia e di tradizione.

Doolin, Cliffs of Moher

Come prima tappa del tour sulle meraviglie d’Irlanda, partendo dalla costa Ovest dell’Isola, non possono non essere citate le meravigliose Cliffs of Moher, tradotte con “scogliere della rovina”. Situate nella regione del Burren e nella contea di Clare, sono una delle più celebri attrazioni turistiche dell’Irlanda e si innalzano fino a raggiungere i 200 metri di altezza. Il percorso è formato da circa 8 chilometri di percorsi sicuri ed accessibili, aree picnic e piattaforme di osservazione. Il biglietto d’ingresso (7 € per gli adulti e gratis per i bambini minori di 12 anni)  include l’accesso a tutte le aree. Inoltre, ci sono due bar, un negozio di souvenirs e articoli da regalo. Sono anche disponibili binocoli per osservare le specie di uccelli. Per chi fatica a camminare per tutti quei km, un veicolo per la mobilità “lift of Moher”.

Come punti di maggiore interesse, si ricordano la O’Brien’s Tower, una torre che aveva la funzione di osservatorio, e Breanan Mór e Giant’s Cave, una roccia di circa 70 metri separata dalle scogliere, dove è oltretutto stata girata una scena del sesto film della saga di Harry Potter.

Cliffs of Moher

Le Cliffs of Moher sono raggiungibili in pullman grazie a Bus Éireann, che gestisce tragitti per e da Doolin, una piccola cittadina a 6 chilometri dalle scogliere. Il costo del biglietto varia a seconda della lunghezza del tragitto. Per maggiori informazioni riguardo ai prezzi, segnaliamo il sito ufficiale della compagnia.

Doolin è un piccolo paese che in sé richiama tutta la bellezza dell’Irlanda ed è noto come centro della musica tradizionale. Da qui sono disponibili anche traghetti diretti alla prima isola delle Aran Islands, di cui parleremo successivamente. Doolin è un villaggio molto piccolo, ma ciononostante è estremamente popolare tra i viaggiatori on the road.

Aran Islands, Dún Aonghasa

La bellezza delle Aran Islands avvolgerà i turisti in una realtà che sembrerà distante anni luce dalla vita moderna. Il complesso è formato da tre isole di diversa grandezza, Inishmór (Grande Isola), Inisheer (Isola Orientale) e Inishmaan (Isola di Mezzo). L’isola più grande, Inishmór, è raggiungibile in traghetto grazie alla compagnia Islands Ferries, per raggiungerle si può partire dalla baia Rossaveal, a Galway, in circa 1 ora e 30 minuti. Qui, i costi dei biglietti e tutte le informazioni.

La maggior parte di coloro che partono in esplorazione delle isole Aran non si avventurano oltre Inishmór e la sua principale attrazione, Dún Aonghasa, l’antico e spettacolare forte di pietra che si eleva a picco sul mare dall’alto delle scogliere. Appena atterrati sull’isola, si potranno trovare una folla di pulmini pronti ad offrire giri turistici dell’isola, e proprio sulla sinistra della fermata del traghetto c’è un ufficio di Rental Bike, in cui si potranno noleggiare delle bici per percorrere l’isola a stretto contatto con la natura circostante.

Dún Aonghasa

Glendalough e il sito monastico di San Kevin

Glendalough, o Gleann Dá Locha, che letteralmente significa “valle dei due laghi” (Upper Lake e Lower Lake), si trova nella contea di Wicklow ed incarna in sé l’idea dell’Irlanda romantica e selvaggia, ed è uno dei luoghi più belli e suggestivi del paese. Si trova a 60 km da Dublino ed è raggiungibile in un’ora con l’auto. L’attrazione più significativa è il sito monastico di San Kevin. La leggenda narra di un giovane monaco di nome Kevin che si insediò in questa valle per meditare. Costruì dunque una casa nell’estremità meridionale del’Upper Lake. Dormì per anni sulle pietre a stretto contatto con gli animali del luogo. Grazie alle voci diffuse di questa sua vita naturale e per niente artificiosa, vennero molti discepoli desiderosi di unirsi a questo eremita che aveva scelto di vivere lontano dalla civiltà. Da qui, nacque quello che oggi è il sito monastico di San Kevin che fu uno dei principali centri religiosi e di studi dell’Irlanda.

Glendalough

Causeway Coastal Route, Giant’s Causeway (Irlanda del Nord)

Situata nella Contea di Derry e Antrim, la Causeway Coastal Route è una strada che collega Belfast a Derry e custodisce alcuni dei panorami più incredibili d’Irlanda. Un’attrazione degna di nota è il Selciato del gigante (o Giant’s Causeway), un affioramento roccioso naturale. Siccome la sua forma è particolare, poiché composta da circa 40.000 colonne basaltiche di origine vulcanica, gli antichi lo consideravano un fenomeno non naturale, ispirando leggende che narrano di giganti e di battaglie. La leggenda più diffusa riguarda il gigante Fionn mac Cumhaill, che avrebbe costruito un selciato per raggiungere a piedi la Scozia per combattere un altro gigante e suo nemico. Però ci sono varie leggende al riguardo. Si narra anche che il selciato fosse stato costruito da un gigante innamorato per raggiungere la sua amata in Scozia. La Giant’s Causeway è oggi patrimonio dell’UNESCO ed è uno dei luoghi più suggestivi d’Irlanda. Si raggiunge in auto in circa 1 ora e 15 minuti da Belfast.

Giant's Causeway

Achill’s Island

Achill Island (o Oileán Acla) è l’isola più grande al largo dell’Irlanda. Fa parte della Contea di Mayo e Sligo, l’isola è collegata alla costa irlandese da un ponte che la rende raggiungibile in automobile o in autobus. L’isola è incorniciata da un panorama mozzafiato di cui fanno parte promontori rocciosi, spiagge, distese paludose e rilievi ondulati. Nell’isola è di particolare interesse un monte, chiamato Croaughan, le cui pendici settentrionali cadono in mare formando quelle che molti considerano le scogliere più alte d’Europa.

Cliffs

Connemara National Park, Kylemore Abbey

Il Connemara National Park si trova nella Contea di Galway e occupa un’area di circa 2000 ettari di terreno formato da torbiere, montagne e brughiera. Sono presenti molti sentieri escursionistici che solcano la vallata salendo sulle alture circostanti. Spesso però, a causa del tempo variabile e spesso piovoso, occorrono un paio di robusti scarponi e abbigliamento pesante adatto. All’interno del parco ci sono  aree specifiche in cui è consentito il campeggio. Qui si possono trovare tutte le informazioni riguardo la flora e la fauna del luogo.

Un luogo che segnaliamo è la Kylemore Abbey, un’abbazia situata nel cuore del Connemara, in stile neogotico. Questa dimora ottocentesca fu commissionata da un uomo d’affari inglese che rimase profondamente colpito dalla bellezza del Connemara durante la sua luna di miele. Le sue spoglie e quelle della moglie, infatti, restano tutt’oggi in un piccolo mausoleo poco distante dalla cappella.

Qui tutte le informazioni riguardo i prezzi e i musei. Nel biglietto è compresa anche la visita ai Giardini Vittoriani cinti da mura dell’abbazia. Senza poi dover pagare ulteriormente, è possibile fare delle lunghe passeggiate intorno al lago posto di fronte all’abbazia e nel bosco circostante.

Kylemore Abbey

Castelli

l’Irlanda è ricoperta da una vastissima gamma di castelli, ma in questo articolo segnaleremo i tre più visitati e suggestivi: Dúnguaire, Dunluce e The Rock of Cashel.

Dúnguaire Castle

Il castello di Dúnguaire é un castello in pietra situato a 27 chilometri da Galway, nel distretto di Kinvarra. Il castello ha conservato negli anni il suo fascino tanto da diventare luogo di banchetti medievali e feste, che si svolgono in un’atmosfera intima accompagnati da musica, cantastorie e gustose cene. L’edificio e il muro difensivo sono stati restaurati e i giardini sono aperti ai turisti. Fu costruito nel 1520 dal clan O’Hynes sulle pittoresche rive della baia di Galway. Al momento, il castello è chiuso per la stagione.

Dunluce Castle (Irlanda del Nord)

Il castello di Dunluce è un maniero in rovina sulle scogliere della costa settentrionale dell’Antrim, a pochi chilometri dal Selciato del Gigante. È stato edificato a picco sul mare. Nel XVI secolo era di proprietà della famiglia MacDonnell. Parte del castello, compresa la cucina, crollò in mare nel 1639. Al di sotto delle mura c’è un sentiero che conduce al cancello d’ingresso alla Mermaid’s Cave, la grotta della sirena, situata sotto al dirupo del castello. Si trova a 5 chilometri da Portrush, e tutti gli autobus che effettuano il servizio lungo la costa si fermano di fronte al castello.

Dunluce castle

The Rock of Cashel

The Rock of Cashel è una fortezza medievale arroccata su una collina. La posizione non è a caso: questa antica fortificazione era un simbolo di potere e sede di re e di ecclesiastici che governavano la regione. È un complesso iconico molto grande, ed è proprio per questo che è anche conosciuta come Cashel of the Kings. Molto prima dell’invasione normanna, la Rocca di Cashel era la sede degli Alti Re di Munster. La maggior parte degli edifici nell’attuale sito risalgono al XIII secolo, quando la roccia fu donata alla Chiesa. Per maggiori informazioni, lasciamo il link ufficiale.

La Rocca di Cashel in Irlanda

L’Irlanda è un meraviglioso susseguirsi di magia, storia, leggende e tradizioni. In questo articolo abbiamo voluto condividere i luoghi più magici, ma è stato difficile fare una selezione. In fin dei conti, tutta l’Irlanda in sé è una meraviglia.

41 articoli

Informazioni sull'autore
Asia è una viaggiatrice classe '96. Amante di scrittura e studiosa di lingue, non ama stare ferma. Romagnola d'origine e veneziana di formazione, ha vissuto anche in Irlanda. Le piacciono i viaggi di ogni tipo e ama definirsi "cittadina del mondo”.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Perchè scegliere un viaggio on the road

Il viaggio on the road è uno di quei tipi di itinerari che bisognerebbe fare almeno una volta nella vita, poiché permette a chi lo fa di non saltare neanche una tappa e di scoprire ogni singolo angolo di un tour. In questo articolo andremo ad elencare le ragioni per le quali è meglio scegliere un viaggio on the road.
Destinazioni

Dove trovare i templi greci in Italia

Templi greci ne sono rimasti pochi, nel sud d’Italia. Le Valli di Agrigento e Paestum sono le più conosciute a livello internazionale, ma non sono le uniche. Venite a scoprire dove trovare i resti dei templi greci in Italia.
Destinazioni

Zaino o trolley con quale dei due è meglio viaggiare

Se stai organizzando un viaggio e non sai con cosa partire tra lo zaino e il trolley, hai trovato l’articolo giusto per te. Infatti in base al tipo di esperienza che andrai a fare, tra un viaggio in macchina, a piedi ma anche tra un volo per una meta europea o un viaggio intercontinentale, capiremo con cosa è meglio partire.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Esplorare le spiagge del Donegal: 3 consigli