Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Lavorazione del vetro a Murano

1 minuti di lettura

murano-lavorazione-vetro

Se andate a Murano non potete perdervi una visita alla lavorazione del vetro. Vedere con i propri occhi quanto degli artigiani riescono a modellare il vetro e a farlo diventare qualcosa di assolutamente perfetto, è una chicca che non dovete proprio mancare.

Nonostante io abbia preferito l’isola di Burano a quella di Murano, la lavorazione del vetro ve la consiglio proprio. Interessante e anche curiosa in tutti i suoi aspetti. Murano è facilmente raggiungibile da Venezia con la linea 4.2 o 4.1 da Fondamenta Nove. Dall’aeroporto si raggiunge Murano in 30 minuti tramite le linee di trasporto pubblico Alilaguna che passa anche per Piazzale Roma e quindi per la Stazione. Infine da Burano si arriva a Murano con la linea 12.

Prima di arrivare a Murano incontrerete San Michele in Isola, che è il cimitero di Venezia dal 1806. Arrivati a Murano scendete alla prima fermata, ma vedrete che sarete quasi obbligati perché tutti scenderanno lì. Qui la vostra attenzione sarà richiamata da un ragazzo che vi indicherà la strada per raggiungere la fabbrica dove fanno il vetro di Murano, seguitelo senza paura e dopo 300 metri arriverete alla vostra destinazione.

Qui è possibile assistere gratuitamente alla spiegazione sulla lavorazione del vetro di Murano. Vi verrà fatto vedere, proprio davanti a voi come viene lavorato il vetro: la sabbia di silicio che viene fusa nel forno e che diventa vetro trasparente.

Il materiale principale per la lavorazione del vetro di Murano è la sabbia di silicio fusa nel forno a 1500°C e poi abbassando la temperatura viene lavorato. Tra le varie lavorazioni la tecnica della soffiatura del vetro, come si vede nella foto. Una volta soffiato, il vetro ancora morbido viene lavorato con le pinze e modellato fino ad ottenere oggetti bellissimi, cavalli, pesci e forme diverse tutte colorate.

Dopo aver visto la lavorazione del vetro è possibile comprare qualche campione in esposizione.

[vlcmap]

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
DestinazioniDove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Destinazioni

Cosa vedere a Saturnia oltre ai centri termali

Sei alla ricerca di attività insolite da fare a Saturnia oltre ai classici centri termali? In questo articolo troverai tutte le informazioni che cerchi per rendere il tuo soggiorno in questo splendido borgo unico e suggestivo. Partiremo dalle attività più comuni ma anche imperdibili, fino a quelle più insolite e di nicchia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.