Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

La Mancia, Consuegra e i mulini a vento di Don Chisciotte

1 minuti di lettura

Consuegra

Dopo aver visitato Toledo, mi sono messa in macchina e, lasciandomi alle spalle la folla, i palazzi monumentali, le superstrade e il traffico delle grandi città, mi sono diretta a Consuegra. Più mi avvicinavo a quella piccola cittadina, più mi sentivo come in un romanzo. Don Chisciotte e Sancho Panza mi precedevano, ad ogni angolo di strada e mi accompagnavano alla meta, ai famosi mulini a vento contro cui il nostro eroe era solito lottare. Eh sì, perché forse non lo ricordate, ma la Mancia e Consuegra in particolare, con i suoi undici mulini a vento, hanno offerto la scenografia a Miguel de Cervantes e alle avventure del suo eroe/antieroe Don Chisciotte de la Mancia.

Non pensate di poter andare lì con tacco dodici o vestito da sera, scarpe da ginnastica, shorts e zaino in spalla saranno la vostra attrezzatura da esploratori. Vi troverete di fronte al nulla, ad un ambiente rurale verde e giallo, l’erba arsa dal sole cocente, calpestata dal continuo andirivieni di mucche e cavalli al pascolo; rocce sparse qua e là nell’immensa distesa collinare; un panorama mozzafiato che solo da una altura come quella e solo con quella pace e quella tranquillità si può godere a pieno, a pieni occhi, a pieni polmoni. Solo in lontananza saprete scorgere le abitazioni degli abitanti del posto ma non vi interesserà andare a vederle da vicino, tanta è la magia che quel nulla sa offrire. Mulini a vento che sembrano usciti dal romanzo solo per accogliervi, bianchi e cilindrici, sormontati da un tetto conico grigio da cui spuntano le pale, grigie e grosse quanto il mulino stesso.

Non ci sono bar, non ci sono ristoranti, non ci sono locali notturni. Se volete potete visitare l’interno di uno dei mulini, o semplicemente passeggiare lungo il percorso che li fiancheggia. Se cercate un’oasi di pace, un attimo di relax, una immersione nella letteratura e nella natura, passate per Consuegra e poi fatemi sapere!

77 articoli

Informazioni sull'autore
28 anni, studentessa di Medicina e Chirurgia, vive in provincia di Caserta. Approfitta di ogni momento libero per correre alla scoperta di profumi, colori e abitudini di ogni luogo in cui, per piacere o per dovere, le capita di passare. Ha deciso quasi subito che i viaggi organizzati non fanno per lei; così, pc alla mano, da qualche anno a questa parte, progetta da sé i propri spostamenti con gran soddisfazione personale, ottimizzazione dei tempi e notevole risparmio economico. Turista frenetica, della serie “non voglio perdermi niente”, intende la vacanza come un momento di conoscenza piuttosto che di relax.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

5 bellezze naturali per le escursioni nelle Dolomiti bellunesi

Cinque escursioni consigliate nelle Dolomiti bellunesi, da fare con la famiglia o in solitaria, per chi ama fare sporto o semplicemente per chi ama la vita all’aria aperta. Qui tutti i consigli.
Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.
Destinazioni

5 località dove sciare nelle Dolomiti bellunesi

Dove sciare sulle Dolomiti? Ecco cinque consigli sulle località meglio attrezzate e più frequentate delle Dolomiti bellunesi. Da Arabba a Col Margherita fino a Auronzo di Cadore e non solo. Leggi l’articolo e scegli l’itinerario e la soluzione più giusta per te per sciare in vetta.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.