On the road in Irlanda nella parte occidentale dell'isola

Dingle, Ring of Kerry e Ring of Beara, in Irlanda

Dingle, Ring of Kerry e Ring of Beara, in Irlanda

Un on the road attraverso Dingle, Ring of Kerry e Ring of Beara, le tre penisole dell'Irlanda dove si trova la selvaggia bellezza del Paese.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Se avete intenzione di fare un tour in macchina dell’Irlanda, nella parte più sud occidentale dell’isola potrete percorrere 3 piccole penisole che sicuramente non vi deluderanno; nell’ ordine, arrivando da nord: Penisola di Dingle, Ring of Kerry e Penisola di Beara. Tutte e tre vi sapranno regalare paesaggi unici e forti emozioni.

irlanda-dingle

Penisola di Dingle

Arrivando da Tralee, una buona alternativa per attraversare questa penisola e raggiungere la cittadina di Dingle è quella di percorrere il Connor Pass; in questo modo si potranno unire, sia la guida lungo la costa che la guida in montagna. Una strada stretta e abbastanza ripida, ma comunque in buone condizioni, vi condurrà infatti fino al passo di Connor, il più altro di Irlanda (456 mt); una volta arrivati in cima, se il tempo non è troppo nuvoloso, potrete fermarvi al piccolo parcheggio e ammirare dall’alto le sfumature blu dell’oceano che si incontrano con gli svariati verdi delle colline che lo circondano.

irlanda-dingle-pecore

Continuando poi la discesa arriverete nella graziosa cittadina di Dingle, molto affascinante grazie al porto che la circonda e ai numerosi pub dove si può mangiare dell’ottimo pesce. Proseguendo lungo la costa, verso la parte più occidentale della penisola, potrete costeggiare l’oceano lungo stradine completamente immerse nella natura; quello che incontrerete saranno scogliere, praterie, pecore, rocce, rovine e qualche casa; se sarete fortunati, come è capitato a me, potrete anche scorgere in lontananza i delfini.

irlanda-dingle-spiaggia

A Dunquin vi consiglio di fermarvi anche solo per un attimo nella piccola spiaggia bianca da dove potete ammirare due scogli molto caratteristici, che si trovano in parecchie foto e dipinti dell’ Irlanda, che devono la loro fama alla loro forma particolarmente appuntita e tagliente. Che dire, qui vi sentirete davvero in pace col mondo e con voi stessi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ring of Kerry

Proseguendo verso sud, potete inoltrarvi nella prossima penisola e percorrere il famoso Ring of Kerry, il più lungo percorso ad anello dell’Irlanda (179 km) tra paesaggi costieri, villaggi vivaci e colorati, prati verdi e d’estate fiori incredibilmente colorati che donano al panorama una bellezza ancora maggiore. Percorrendo la costa settentrionale verso ovest vi consiglio di visitare Valentia Island, collegata da un ponte alla contea di Kerry e quindi tranquillamente raggiungibile in auto.

irlanda-Valentia-island-faro

È un’ isola molto tranquilla (in quanto non raggiungibile da autobus turistici), molto ventosa e molto suggestiva grazie alle sue rovine e all’omonimo faro (Valentia Island Lighthouse), che è possibile visitare anche all’interno al costo di 5€. Quest’ultimo merita sicuramente una visita in quanto lo scenario che vi si presenterà sarà davvero unico: onde altissime che si scagliano violentemente contro gli scogli grazie al forte vento, praterie verdi, rovine e l’oceano blu. È curioso sapere che, da una fortezza non lontana dal faro, nel 1866 venne posto il primo cavo transatlantico per le comunicazioni morse che arrivava fino in Canada, incredibile!

irlanda-ValentiaIsland

Continuando il tragitto verso sud un altro luogo mozzafiato che merita una visita sono le Cliffs of Kerry raggiungibili dal coloratissimo paese di Portmagee. Una volta lasciata la macchina al parcheggio dovrete percorrere a piedi un piccolo sentiero al termine del quale vi si aprirà un paesaggio stupendo: scogliere grigie e verdi a picco sul mare contro cui le onde si infrangono formando mulinelli di schiuma bianca. Da qui potrete inoltre ammirare in lontananza le selvagge Skellig Isalnds. Rispetto alle più famose Cliffs of Moher le Cliffs of Kerry sono visitate da molti meno turisti, nota sicuramente positiva per assaporare più profondamente lo spettacolo. La visita costa circa 5€. Un consiglio, portate una giacca in quanto la zona è molto ventilata.

irlanda-Beara

Percorrendo l’ultimo tratto della penisola, quello più a sud, incontrerete cittadine molto graziose e colorate come Waterville, dove è collocata la statua di Charlie Chaplin, e Kenmare.

Ring of Beara

Rispetto ai due anelli precedenti, il Ring of Beara deve gran parte del suo fascino alla sua desolazione; questa penisola, poco frequentata dai turisti, sembra infatti quasi dimenticata dal mondo; qui la natura è sicuramente la protagonista indiscussa e la si può ammirare attraverso strade molto strette, a tratti anche tortuose, che rendono ancora più suggestivo il tour.

irlanda-Beara-faro

Ciò che vedrete, soprattutto nella parte settentrionale, saranno praterie disseminate di rocce, cimiteri, rovine, greggi di mucche e pecore, pochissime case e tantissimi fiori, per lo più eriche che danno un tocco di rosa al verde e al grigio delle praterie circostanti. Nella parte meridionale potrete invece incontrare anche qualche villaggio di pescatori.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Napoli, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Per un viaggio a Napoli non vi basterà un weekend, dovrete senza dubbio ritornare. Per un viaggi a Napoli non vi basteranno due occhi e una bocca...