Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Giulianova, Abruzzo: 5 luoghi da visitare

3 minuti di lettura
Se in viaggio vi piace alternare montagna e mare e gradite anche attività sportive e passeggiate, Giulianova è il posto ideale per voi! In provincia di Teramo, un piccolo gioiello del Medio Adriatico.

Questo articolo è stato aggiornato il Dicembre 22, 2017

Affacciata sull’Adriatico, si trova una delle maggiori destinazioni della costa teramana, importante centro di turismo balneare. Oggi parliamo di Giulianova, cittadina turistica tra le più frequentate del Medio Adriatico.

Giulianova: cittadina dai molti volti

Come la sua vicina Tortoreto, Giulianova riesce a soddisfare tutti i gusti, mettendo d’accordo le esigenze più disparate: se ami il mare, se vuoi alternare la montagna alle giornate in spiaggia, se invece preferisci le attività sportive, le lunghe passeggiate o per chi, al contrario, vuole sedersi e assaggiare i migliori piatti della tradizione regionale. A Giulianova tutti vivranno un soggiorno da ricordare.

La cittadina si divide nella parte alta di Giulianova, dove si trovano gli edifici storici e Giulianova Lido, la parte moderna costituita dal litorale, dove si susseguono i numerosi stabilimenti balneari e gli hotel, la maggior parte aperti nel periodo estivo.

1. Centro storico di Giulianova: il Duomo

Iniziamo il nostro tour dal centro storico e accompagniamo gli amanti della storia in questo percorso guidato: arrivati a Giulianova paese, nei pressi di Corso Garibaldi si trova la costruzione più importante della città, il Duomo di San Flaviano. La sua realizzazione, risalente al 1472, è dedicata al Patriarca di Costantinopoli, del quale custodisce le spoglie.
San Flaviano è stato il primo esempio di edificio in laterizio ad impianto ottagonale, a influenza del rinascimento toscano. E proprio la sua cupola a calotta semisferica si rifà alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze.

La Chiesa oggi è ricca di opere di artisti contemporanei tra cui la scultura in marmo Madonna con Bambino di Venanzo Crocetti e il grande Crocefisso in bronzo realizzato nel 1959 dallo stesso autore. Lo scultore Francesco Coccia ha realizzato invece il Battistero in travertino e l’altare maggiore raffigurante il Crocefisso, la Vergine e San Flaviano.

2. Giulianova nord: il Santuario

Alla fine del Viale dello Splendore, nella parte nord del paese, sorge il Santuario di Maria Santissima dello Splendore, sorto dopo una leggenda: il 22 aprile del 1557 un contadino di nome Bertolino, mentre si riposava sotto una pianta di ulivo, ebbe la visione della Vergine avvolta da una luce abbagliante. La Madonna lo incaricava di riferire alla comunità la sua volontà di far sorgere un Santuario in quello stesso luogo.
Alla base dell’ulivo sgorgò una fonte di acqua pura, dove ancora oggi ci si bagna per essere benedetti dalla Madonna dello Splendore.

3. Una vista mozzafiato

Vicino Piazza della Libertà, infine, si trova il Belvedere dal quale è possibile ammirare un panorama mozzafiato sulla città di Giulianova e sulla distesa del Mare Adriatico.

4. Giulianova Lido

Spostiamoci sul litorale, a Giulianova Lido, una delle sette sorelle della provincia teramana. Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi Marina sono le sette sorelle d’Abruzzo sul mare Adriatico, in provincia di Teramo. Le unisce una pista ciclabile, il “Corridoio Verde Adriatico”, che percorre quasi tutto il litorale permettendo di ammirare le cittadine in sella a una bicicletta.

5. Il Lungomare Monumentale di Giulianova

Famoso è il Lungomare Monumentale di Giulianova, realizzato negli anni 1936 e 1937 su progetto di Giuseppe Meo, cittadino giuliese e lungo circa 700 metri. La spiaggia di Giulianova Lido si allunga per circa cinque chilometri.
Il suo porto divide la spiaggia in due: verso nord il Lungomare Zara mentre il tratto sud si trova sul Litorale Spalato. Le spiagge sono ampie e di sabbia fine e dorata. Vi trovano ampio spazio numerosi stabilimenti balneari alternati a brevi tratti di spiaggia libera. Sul litorale troverete numerosi alberghi e resort, per vacanze all’insegna del relax e del divertimento. Quasi tutte le strutture infatti dispongono di spiaggia privata e animazione estiva; alle estremità del lungomare infine vi sono diversi campeggi.

Neanche chi ama le escursioni in montagna resterà deluso: da Giulianova, come dalle cittadine vicine, si raggiungono con facilità due parchi nazionali, il Gran Sasso e la Majella. Gli stessi hotel organizzano escursioni giornaliere nelle mete montane. Non solo, nel teramano vi sono diverse aziende vinicole che accolgono visitatori per assaggi e visite alle cantine.

E per gli indecisi? Non ci sono dubbi, Giulianova ha tutto per tutti. Se siete indecisi, venite e vivete tutto quello che questa cittadina ha da offrirvi. Facile no?

21 articoli

Informazioni sull'autore
Nata a Pescara, si è laureata in traduzione a Trieste per avvicinarsi a persone e luoghi che frequenta. Viaggia sull'Harley Davidson insieme a suo marito, alla scoperta dell'Italia e dei suoi piatti tipici. Ama il web 2.0 perché le permette di condividere i suoi viaggi con il mondo e di imparare dai viaggi di altri.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Itinerario dell'Alta Valconca

La Valconca è un’area delimitata dal fiume Conca appunto, e racchiude vari borghi medievali in provincia di Rimini e di Pesaro Urbino. Nell’articolo si effettuerà un tour dell’Alta Valconca, che comprende i paesini a sud del fiume. Partendo da Rimini, passando per Morciano di Romagna, fino ad arrivare ai paesi di confine come Saludecio, Mondaino e Montegridolfo.
Destinazioni

Le meraviglie d'Irlanda: scogliere, isole e castelli

Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d’Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall’aereo. L’Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d’Irlanda.
Ricetta

Ribollita, la ricetta del piatto tipico toscano vegano

La ricetta della Ribollita toscana, un piatto vegano che è quasi più buono il giorno dopo e riscaldato che il giorno stesso in cui lo si prepara. Tutte le indicazioni per rifare a casa la Ribollita toscana dopo un viaggio a Firenze.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!