Museo Stibbert

Firenze fuori dal centro, lo Stibbert

Firenze fuori dal centro, lo Stibbert

Fuori dal centro ma non lontano da Firenze, il museo Stibbert, due parchi e un monastero dove dormire low cost, ecco la nostra recensione.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Il colle di Montughi, che si trova a nord del centro di Firenze, ma a una distanza veramente minima (anche a piedi, 20 minuti) ha attirato per la sua bellezza molte famiglie benestanti nei secoli passati. Ville antiche punteggiano questa parte di città, dove ancora il paesaggio toscano extraurbano è rimasto originale; e uno degli affascinati, nell’Ottocento, fu l’anglo- fiorentino (o anglobecero, come si diceva a Firenze) Frederick Stibbert.

Inglese da parte di padre e italiano da parte di madre, visse nella sua villa sul colle di Montughi, circondata da un vasto parco e dedicò gran parte della sua vita e dei suoi beni al collezionismo, soprattutto di armi ma anche di opere d’arte. Alla sua morte, villa e parco furono lasciati alla città e divennero per sua volontà un museo, il Museo Stibbert. Devo dire che per quelli come me, bambini negli anni ’70, questo museo era l’unica meta interessante: qui infatti si veniva catapultati in un mondo antico, non fatto di noi noiosi quadri e statue, ma di guerrieri e cavalli, rivestiti di armature e maglie di ferro.

Museo_stibbert,_interno_01

Le sale in stile gotico incutevano un certo timore, soprattutto quella della cavalcata, dove addirittura un San Giorgio infilzava a morte il terribile drago!

Questi i miei ricordi, con gli occhi del bambino, ma negli anni il Museo Stibbert si è qualificato come importante centro di studi sulle armature, cito dal sito del museo : “armature, armi bianche e armi da fuoco soprattutto dei secoli XVI-XVIII, ma non mancano alcuni pezzi trecenteschi, oggetti archeologici ed esemplari dell’Ottocento. Le armature, in gran parte cinquecentesche, provengono da scuole italiane, tedesche, francesi e rispondono alle esigenze della guerra o dei vari tipi di gioco guerresco.”

Inoltre il Museo ha una collezione insolita di armi islamiche, una vastissima collezione di armeria giapponese e una raccolta di abiti e costumi antichi, europei ed orientali, che vengono esposti in mostre, organizzate ogni anno e molto interessanti.  La visita del museo è accompagnata da un custode e costa € 8 a persona, con riduzioni per i minori.

stemmi

E’ gratuito invece il bellissimo parco che circonda la villa, anche questo ricco di curiosità secondo lo spirito romantico del proprietario. La villa dall’esterno è decorata di stemmi, i più diversi; spingendosi nel parco si trovano continuamente sorprese, dal tempietto circolare alle statue, alla vera curiosità che è il tempietto egizio, che sormonta un laghetto artificiale popolato da rumorose anatre. Il tempietto egizio affascina tutti i bambini!

Museo e parco sono chiusi il giovedì.

egizio

Adiacente al Parco Stibbert (che si trova in via Stibbert) c’è il giardino Baden Powell, una bellissima area verde ricca di giochi per bambini e di alberi ombrosi; tramite un cancello potrete poi entrare nel Parco di Villa Fabbricotti, una villa in posizione elevata (ora ci sono degli uffici) con un parco romantico aperto al pubblico. La villa è famosa perché la Regina Vittoria “scendeva” qui quando veniva a Firenze!
Come vedete tutta questa parte della città è interessante, riposante e non lontana dal centro a cui è collegata dall’autobus nr. 4.

Per dormire posso consigliare il Monastero delle Benedettine, in via Santa Marta. E’ un convento antico, dove le monache, di clausura ma con il pallino dell’accoglienza, ospitano in un’ ala moderna gli ospiti in 15 camere adatte a un turista low cost. E il monastero si trova in una posizione stupenda in via Santa Marta 7, con vista sulle colline adiacenti.

E infine … io abito in questa zona, venite a suonarmi il campanello!

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

48 ore a Firenze, weekend low cost in Toscana

Weekend a Firenze? Cosa vedere in tre giorni

Firenze è una delle città più belle d'Italia, una città che i turisti prendono d'assalto ogni inizio primavera fino alla fine dell'autunno e a...