Come viaggiare di più spendendo di meno

paesaggi a saturnia
Destinazioni

Cosa vedere a Saturnia oltre ai centri termali

4 minuti di lettura
Sei alla ricerca di attività insolite da fare a Saturnia oltre ai classici centri termali? In questo articolo troverai tutte le informazioni che cerchi per rendere il tuo soggiorno in questo splendido borgo unico e suggestivo. Partiremo dalle attività più comuni ma anche imperdibili, fino a quelle più insolite e di nicchia.

In Maremma Toscana ci sono davvero tantissime attività da fare e in particolare in questo articolo ti racconterò cosa vedere a Saturnia e soprattutto quali esperienze non perderti.

Dove si trova Saturnia

Saturnia è un piccolo borgo della Maremma toscana che si trova a circa 1h di strada da Grosseto, il capoluogo di provincia. Trovandosi nel cuore di questa splendida regione, il modo migliore per raggiungere questo borgo è con un mezzo proprio, dal momento che le stazioni più vicine sono quelle di Albinia e di Orbetello.
Ma a prescindere dal fattore praticità, ti consiglio di muoverti con un tuo mezzo perché la Maremma è una zona davvero stupenda da scoprire e da girare; i paesaggi che incontrerai ti lasceranno senza fiato, per non parlare dei meravigliosi borghi limitrofi a Saturnia, che valgono assolutamente la pena essere visitati. Primo tra tutti, il bellissimo borgo di Pitigliano a 30 minuti di strada da Saturnia.

Che sia un viaggio in macchina, o ancora meglio in moto, questa regione ti regalerà delle emozioni incredibili, percorrerai strade panoramiche da dove godere di paesaggi unici al mondo, e avrai la possibilità di vedere e di vivere le tradizioni dei borghi della maremma.

paesaggi a saturnia

Cosa vedere a Saturnia

Inizia la visita di Saturnia, da via della Chiesa, dove troverai una graziosa piazza con un bellissimo giardino ben curato. Questa piazza è il cuore del centro storico e luogo di incontro, dove a fare da contorno troverai diversi bar e negozi tipici dove fermarti ad acquistare qualche prodotto, o dove semplicemente sederti a prendere un caffè godendoti la tranquillità di Saturnia.

Nella piazza principale del borgo, troverai anche l’ingresso al Polo culturale Pietro Aldi, uno spazio polifunzionale e punto di riferimento per eventi culturali del territorio. Qua si conserva e si espone la maggior parte delle opere del pittore mancianese Pietro Aldi, che nella seconda metà dell’Ottocento rappresentò i paesaggi e i volti della sua amata Maremma. Per quanto riguarda gli eventi e agli orari ti rimando al sito ufficiale del polo Pietro Aldi.

Posteriormente alla piazza si trova invece la Chiesa di Santa Maria Maddalena , la chiesa principale di Saturnia, che custodisce la preziosa tavola con la Madonna col Bambino fra San Sebastiano e Santa Maria Maddalena, attribuita a Benvenuto di Giovanni, della fine del sec. XV.

Da non perdere a Saturnia c’è anche la Porta Romana, un’antica porta di accesso al borgo. Questa si apre sul lato meridionale delle Mura di Saturnia, lungo l’antico tracciato della Via Clodia ancora ben visibile. La porta fa parte della porzione più antica delle mura, che risalgono ai tempi dei Romani, ed è l’unica rimasta delle 4 porte di accesso romane.

panorami saturnia

Le cascate del Mulino a Saturnia

Oltre alla visita del borgo, non perderti anche la possibilità di vedere le famosissime cascate del Mulino, dette anche del Gorello. Si trovano a pochi chilometri dal centro del borgo e dalle famose terme di Saturnia.
Sono un incredibile sito naturalistico creatosi spontaneamente, grazie alle acque sulfuree del torrente termale del Gorello. In questo punto la potenza dell’acqua che precipita dalla cascata, ha scavato nei secoli tante piscine nella roccia di travertino, dando origine a vasche naturali di incredibile bellezza. Le acque hanno una temperatura di circa 37.5° quindi a prescindere dal periodo e della stagione in cui deciderai di visitarle, potrai tranquillamente immergerti. Sono aperte tutto l’anno e soprattutto sono gratuite.

Essendo delle piscine naturali chiaramente non troverai delle aree attrezzate, quindi sarà tua premura organizzarti per portarti dietro un cambio, un accappatoio e delle ciabatte, che poi dovrai lasciare in un angolo non custodito vicino alle vasche.

Anche se l’area non è attrezzata, di fianco alle cascate troverai un piccolo bar con bagno, dove potrai scegliere di fare una piccola sosta e magari mangiarti un panino.

Per quanto riguarda i parcheggi invece, ne troverai svariati lungo la SP10 a pagamento, a pochi metri di distanza dalle cascate. Da lì ti basterà camminare qualche minuto a piedi per raggiungerle.

Dal momento che sono uno dei luoghi più famosi di tutta la Toscana, per non dire d’Italia, il mio consiglio è quello di arrivare al mattino molto presto, perché sono solite riempirsi davvero tanto soprattutto negli orari di punta.

cosa vedere a saturnia cascate del molino

Attività insolite a Saturnia

Di seguito invece ti riporto alcune delle esperienze più suggestive che una volta a Saturnia ti consiglio di non perderti: un giro in e-bike, una passeggiata a cavallo e una degustazione di vini.
Per quanto riguarda il giro in e-bike ormai sono tantissime le agenzie e le strutture che propongono questo servizio sempre più richiesto, tra le quali ti segnalo Saturnia bike. Sarà sicuramente un’attività diversa dal solito e un bellissimo modo per unire al viaggio della sana attività sportiva, ma senza rinunciare alla comodità. Si perché l’e-bike, come immaginerai dal nome, è una bicicletta dotata di un motore elettrico che ti aiuterà e ti assisterà nella pedalata, diminuendo così lo sforzo fisico e la fatica.

giro in e-bike a saturnia
La seconda esperienza che ti consiglio di non perderti è una passeggiata a cavallo. Anche in questo caso in zona non mancano i maneggi dove prenotare una cavalcata, tra i quali ti segnalo Saturnia a cavallo. Le passeggiate non hanno mai un grado di difficoltà alto, ma al contrario ti daranno modo di godere dei paesaggi della maremma in un modo davvero unico e suggestivo. I cavalli sono animali meravigliosi e poterli cavalcare è un’esperienza indimenticabile.

giro a cavallo a saturnia

Per ultimo ti consiglio di non perderti la possibilità di fare una degustazione di vini accompagnati da alcuni prodotti tipici della Maremma in uno dei tanti agriturismi della zona, tra i quali ti segnalo le Cascatelle. In questa regione ci sono eccellenze italiane che valgono la pena essere gustate e apprezzate.

5 articoli

Informazioni sull'autore
Alice ama definirsi una viaggiatrice local, perché le piace entrare nel vivo di ogni paese che visita. E’ una grande amante dei roadtrip e dei viaggi zaino in spalla soprattutto oltre oceano.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Weekend nel Chianti: itinerario nella zona