Castellar de la Frontera a due passi da Cadiz

Castellar de la Frontera, in Andalusia

Castellar de la Frontera, in Andalusia

Castellar de la Frontera di Cadiz è uno dei posti più belli e segreti dell'Andalusia, un posto dove passare qualche giorno low cost in Spagna.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Di certo non è un posto di passaggio, di certo non si trova sulle principali guide sull’Andalusia, ma quel che è ancora più certo è che di questa meravigliosa regione spagnola sarebbe un peccato perdersi un esempio così emblematico di medioevo “cristiano”.

Castellar de la Frontera

Castillo de Castellar de la Frontera non si trova nemmeno troppo lontano, per esempio, da Gibilterra, ma per raggiungerlo è necessario arrivare dapprima a Castellar e poi essere tenaci nel seguire una strada di una dozzina di km che ad ogni metro sembra sempre più portare in nessun posto.

Castellar de la Frontera centro

Castillo è un vero e proprio castello, una piccola cittadina murata, arroccata su una collina nascosta dagli alberi e dai pendii circostanti. Gli ultimi tornanti vanno presi molto ampi se non ci si vuole piantare a metà.

Castellar de la Frontera colori

Dentro le mura si entra a piedi, o in bicicletta se siete temerari. Qualche mezzo di servizio può percorrere forse le prime due vie e arrivare alla piazzetta principale, ma già lì mi sono ritrovato il tipico asinello a riposo, in attesa del prossimo giro. Per chi conoscesse Carcassonne (nella Francia sud-occidentale), il genere è quello, solo che Castillo de Castellar de la Frontera sembra la copia bonsai.

Castellar de la Frontera shop

Esiste anche un piccolo albergo nella piazzetta citata, che avrà sì e no 4 camere e che sfrutta lo spazio esterno come proprio cortiletto. Il resto della ricettività lo offrono delle piccole strutture che fanno capo al Turismo Rural e che danno proprio l’impressione di entrare in casa degli ultimi abitanti rimasti.

Castellar de la Frontera castello

In generale, tutto il paese rimane ben curato, del resto il degrado è nullo, il traffico non esiste ed il relax non è messo in pericolo da niente e nessuno. I panorami che si godono sono lunghe distese di colline coperte da vegetazione per lo più bruciata dal sole andaluso, fino ad arrivare ad una ventina di km dove si possono scrutare le Colonne d’Ercole.

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

48 ore a Valencia, mini guida low cost

Valencia in 2 giorni: cosa visitare

Valencia è una delle città che più amo. Valencia non è grande quanto Madrid, non è festaiola come Barcellona, ma a suo modo ha tutto per...