Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Campanile di San Marco a Venezia, informazioni e orari

1 minuti di lettura

In Piazza San Marco tra le altre bellissime strutture si trova anche il Campanile di San Marco che venne costruito a partire dal  IX secolo con l’intento di usarlo come torre di osservazione e faro. Il campanile ebbe una sua cella campanaria a partire dal 1172. Sulla sommità del campanile venne issato nel 1513 un angelo d’oro, una statua girevole che si muove a seconda del vento. Il 21 agosto 1609 Galileo Galilei mostrò alla Signoria di Venezia, proprio dalla cella campanaria, il cannocchiale. Il campanile crollò la mattina del 12 luglio del 1902 senza provocare vittime poichè a quell’ora Piazza San Marco era sgombra di persone. Esso fu ricostruito in soli 10 anni dov’era e com’era ed inaugurato il 25 aprile 1912, festa del santo patrono della città.

Il Campanile di San Marco è alto 98,60 metri ed ha due parti ben distinte: la prima, composta da mattoni, misura 49,50 m., mentre la seconda, quella superiore, forma la cella campanaria. Al suo interno sono poste 5 campane, la vista di Venezia che si gode dall’alto è bellissima, specialmente durante le belle giornate. Gli orari di apertura da ottobre e novembre vanno dalle 9 alle 19, da novembre ad aprile dalle 9.30-15.45, da aprile a giugno dalle 9 alle 19, da luglio a settembre dalle 9 alle 21. Chiusura biglietteria un’ora prima. I prezzi dei biglietti interi vengono 8€ mentre i ridotti vengono 4€.

I veneziani amano chiamare affettuosamente questo campanile “el paròn de casa“, ossia “il padrone di casa”. Anticamente intorno alla sua base erano poste delle rivendite di vino, coperte da alcune tende, da cui deriva il modo di dire ben noto in città: “Beviamo un’ombra” (ossia un bicchiere di vino), poichè questo veniva consumato in Piazza S. Marco, all’ombra delle tende e del grande campanile. Dalla cella campanaria parte, a mezzogiorno della prima domenica di carnevale, il Volo dell’Angelo, dando il via ufficiale alla più grande kermesse della città.

2017 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Come Muoversi

Treno storico nelle Marche: da Ancona per Fabriano e Pergola

Treno storico nelle Marche, la Ferrovia Subappennina Italica da Ancona per Fabriano e Pergola. Tutti i dettagli su dove è possibile prenderla, che giro prevede e come è possibile sfruttarla assieme alle biciclette per un viaggio green.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.