Torino città del libro, perché visitarla durante il Salone

Torino città del libro: tutti i luoghi della lettura

Torino città del libro: tutti i luoghi della lettura

La città del libro, ancora più interessante da visitare a maggio durante il Salone Internazionale del Libro: evento ricco di suggestioni e ispirazione.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Per le numerose attività che offre, Torino è una delle più importanti città italiane per quel che riguarda il mondo della letteratura e dei libri in generale.

La Giunta torinese ha infatti sottoscritto un documento denominato Patto per la lettura, che riunisce i diversi attori che operano nell’ambito letterario, con lo scopo di diffondere e promuovere la lettura in città.

Negli ultimi anni, a Torino hanno preso il via numerose case editrici e altrettanti scrittori e filosofi sono nati in città o vi hanno soggiornato nel corso della loro vita, come ad esempio il filosofo Nietzsche o Rousseau, ma anche Fenoglio e Pavese.

La storia letteraria di Torino

La stessa città con la sua storia e i suoi punti di attrazione hanno ispirato la penna di moltissimi scrittori, sia italiani che stranieri.

Alcune di queste opere sono “Cuore” di Edmondo De Amicis, un famosissimo racconto per ragazzi ambientato durante l’Unità d’Italia, scritto con l’intento di superare le disuguaglianze sociali del tempo; “La Casa in Collina” di Cesare Pavese, ambientata nella Seconda Guerra Mondiale, o “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano, un libro più recente, raccontato dallo scrittore torinese, vincitore del Premio Strega nel 2008.

Salone Internazionale del Libro di Torino

L’evento fulcro della città di Torino per quanto concerne la lettura è sicuramente il Salone Internazionale del Libro, una fiera che si svolge tutti gli anni nel mese di maggio presso il Lingotto Fiere, definito il luogo ideale per ospitare questo importante evento, che riunisce sempre numerose case editrici e turisti da tutta Italia e non solo.

Inoltre, dal 2014, la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura organizza in contemporanea con il Salone, il Salone Off, con l’intento di trasmettere l’atmosfera e la funzione del Salone anche in luoghi esterni, come scuole, biblioteche, mercati, giardini ecc…

Offre moltissimi appuntamenti caratterizzati da incontri con autori, bookcrossing, passeggiate a tema letterario, e molti altri ancora.

I torinesi sono molto legati a questa enorme e importante fiera, poiché è il tratto distintivo della città.

Il Circolo dei lettori

Un altro importante luogo di letteratura e lettura è il Circolo dei Lettori, fondazione della Regione Piemonte, che si trova in via Bogino 9, nel centro città.

Non è né una biblioteca né una libreria, ma è semplicemente un luogo molto suggestivo all’interno del quale si svolgono, durante tutta la settimana, incontri e gruppi di lettura, dove sia gli scrittori che le persone comuni possono comunicare e confrontarsi sulle letture svolte, sulle novità letterarie o su diverse tematiche.

Questo circolo è situato all’interno di un palazzo piuttosto antico, gli eventi sono liberi e gratuiti e aperti al pubblico.

Vi consiglio molto, se siete amanti della lettura e avete intenzione di soggiornare a Torino, di farlo proprio durante il Salone, potrete trovare moltissime curiosità e novità letterarie.
Avrete inoltre la possibilità di conoscere di persona quelli che sono gli autori emergenti, e se devo essere sincera, io stessa mi reco lì ogni anno e mi trattengo dal comprare tutti i libri presenti in fiera.

Vi assicuro che la tentazione è molto forte!

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

Torino, cosa fare nel weekend

Cosa vedere a Torino in tre giorni

Un weekend a Torino di 48 ore è un weekend che va dal venerdì sera alla domenica pomeriggio. Il modo migliore per vedere la città al completo,...