Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

5 locali dove bere a Porta Venezia a Milano

2 minuti di lettura
Cinque locali di Porta Venezia a Milano dove bere e divertirsi senza spendere un capitale. Cinque bar e locali dove passare qualche ora senza svenarsi, anche a Milano.

L’”entra e esci” nei locali sui Navigli o in Corso Como, la discoteca figa, il localino London style, quei posti con i cocktail che non dimentichi per tutta la settimana, le gallerie d’arte-librerie-drogherie-bar, la carica delle enoteche dove c’è musica dal vivo e per entrare si paga anche il biglietto. Mille possibilità per chi vuole bere qualcosa facendo anche altro. La verità è che a volte vuoi davvero solo passare una serata tranquilla con amici, “birretta” o bicchiere di vino, possibilmente senza svenarsi. Ecco cinque indirizzi che non deludono.

milano-cocktail-lowcost

1. Turnè Night Bar

Turnè Night Bar, via Paolo Frisi 3. Locale e personale rilassato, muri sui toni del giallo, grandi tavoli, sedute comode. Gente varia, come sono varie le serate che propone. Fateci un salto il martedì: 14 tipi di spritz tutti a 3.50, o il mercoledì per la “Vinyl Night”, buona musica in vinile, che volendo si può portare da casa, e cocktail e birre a 5 euro. Ovviamente è incluso l’accesso al buffet. Domenica sera proiezioni di film, senza sovrapprezzo per ingresso o bevuta.

2. Caffè Picchio

Caffè Picchio, via Melzo 11. Un salto indietro nel tempo. Un locale aperto nel 1969 e rimasto identico a se stesso. Un bar- tabacchi con giornali sui tavoli e biliardino, vecchie fotografie e  insegne sui muri, cocktail classici e ben fatti a 3,50 e stuzzichini alla buona ma ben piazzati. C’è chi ci fa una puntata prima di andare altrove e chi rimane tutta la sera a chiacchierare con proprietari e vicini di tavolo.
milano-Cambridge-Pub

3. Cambridge Pub

Cambridge Pub, piazzale Susa 2. Sembrerebbe un English pub sanza infamia e sanza lode: si beve e si mangia  discretamente, si guardano le partite. Ma il giovedì sera, mostrando il tesserino univerisitario, birre e cocktail sono a metà prezzo. Da tenere a mente se non salta fuori nient’altro.

4. Vineria Vino al Vino

Vineria Vino al Vino in via Spontini 11, all’angolo con piazzale Bacone. Calici di vino tutti (o quasi) a 4 euro e oltre 450 bottiglie tra cui scegliere, senza nessun vincolo o ricarichi sul servizio. Potrebbe bastare anche così. Invece si mangia anche qualcosa di buono (piattini di formaggi e salumi di qualità, pane buono e friselle con i pomodori), l’ambiente è caldo e gioviale, i proprietari si fermano a fare due chiacchiere se vedono che ne hai voglia. Completano il tutto libri sparsi, sedute comode e orario extralarge. Il lunedì si organizzano degustazioni.

milano-vineria

5. Brasserie Bruxelles

Brasserie Bruxelles, viale Abruzzi 33, angolo via Stradella. Locale lungo e stretto, con un altrettanto lunghissimo bancone in noce, arredamento anni ’30. Un po’ buietto, quel tanto che fa atmosfera. Personale cordiale e sorridente. Ma qui si viene per le ottime birre, divise così: cinque alla spina spillate bene e senza gas e una trentina di birre in bottiglia importate dal Belgio. Le trappiste sono eccezionali, trovate anche la mitica Chimay tappo bianco. I prezzi per quelle alla spina vanno dai 2,50 euro al 5, per le imbottigliate si sale fino ai 10.

La cucina, aperta fino alle 2, propone anche hamburger, taglieri di salumi e formaggi, insalate, qualche piatto caldo e una buona scelta di dolci. Quelli al cioccolato, ovviamente belga, sono strepitosi. Nel locale sono presenti anche tre schermi per guardare le partite.

11 articoli

Informazioni sull'autore
25 anni, apolide. Nasce in Toscana, vive in Calabria, da sette anni sembra stanziale a Milano, anche se progetta future evasioni. All'ombra della Madunina frequenta la scuola di giornalismo "Walter Tobagi" e scrive e fotografa per il suo blog Miracolo a Milano. Scopre l'amore per il nuovo e il viaggio in Inghilterra a 16 anni. E non si ferma più: Europa, Russia, Usa, Australia. Sempre immersa nella cultura locale, con un occhio al prezzo. Sempre zaino in spalla, Reflex al collo e block notes in mano: perché raccontare un viaggio è quasi bello come viverlo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Lo Sbarco alleato in Normandia oggi: le tappe principali

Ci sono decine di film e centinaia di libri che narrano del famigerato Sbarco in Normandia. Ma avete mai pensato di provare concretamente sulla vostra pelle l’ebrezza di poter camminare sulle spiagge protagoniste del D-Day? In questo articolo troverete le cinque tappe principali per rivivere l’Operazione Overlord.
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.