Transiberiana d'Italia in Abruzzo e Molise

Transiberiana d’Italia, l’Abruzzo in treno

Transiberiana d’Italia, l’Abruzzo in treno

Transiberiana d'Italia tra Abruzzo e un po' di Molise, ecco come percorrere l'Italia in modo slow, come conoscere zone incredibili del nostro bel Paese, in treno.

di , | Come Muoversi

Booking.com

Tutti i viaggiatori conoscono bene la grande ferrovia Transiberiana, che con il suo alone di fascino e magia, è il sogno di ogni persona alla ricerca dell’avventura nell’est del mondo.

abruzzo-paesaggio

In pochi però conoscono un altro capolavoro dell’ingegneria ferroviaria, questa volta tutto italiano: è la Transiberiana d’Italia e proprio in questi ultimi mesi, sono tante le iniziative volte a promuoverla.

In realtà si dovrebbe parlare di “Transiberiane d’Italia”, o meglio linee ferroviarie storiche, che sono rimaste chiuse per decenni, ma che rivestono un grande potenziale turistico per i borghi e i paesaggi che attraversano. In questo senso, proprio nel mese di aprile il Mibact insieme alla Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, hanno deciso di puntare molto su questo modo slow e alternativo di viaggiare e conoscere un’Italia minore. Sono quattro in particolare gli itinerari della Transiberiana d’Italia:

transiberiana

– Toscana, attraverso le crete senesi con la Ferrovia della Val d’Orcia;
– Lombardia, lungo il lago d’Iseo con la Ferrovia del Lago;
– Abruzzo, attraverso i boschi appenninici e i paesaggi della Majella con la Ferrovia del Parco;
– Sicilia con la Ferrovia della Valle dei Templi, attraverso i siti patrimonio dell’umanità.

abruzzo-ferrovia

Particolarmente attiva è soprattutto la linea abruzzese, che ha già in programma numerosi viaggi. La Ferrovia del Parco è particolarmente interessante perché attraversa l’Abruzzo interno, quello meno conosciuto, fatto di antichi borghi, paesaggi naturali selvaggi e affascinanti, in cui natura e uomo si fondono in una convivenza armoniosa.

Così, i viaggiatori che amano lanciarsi nell’avventura e percorrere questo antico tratto ferroviario, hanno la possibilità di conoscere paesi come Palena, Roccaraso, Campo di Giove, Scontrone e Castel di Sangro, Alfedena e Barrea che lambiscono il confine con il Molise.

transiberiana_italia

Un modo di viaggiare lento, che permette di scoprire questi angoli d’Italia lontani dalla rotte turistiche, e che mantengono ancora le caratteristiche peculiari della vita rurale. Si tratta di luoghi in cui riscoprire il valore del tempo, di una passeggiata in compagnia, della piazza come luogo di ritrovo, il tutto circondati dagli spettacolari paesaggi del Gran Sasso e della Majella.

ferrovia-abruzzo

Viaggiare a bordo di un treno d’epoca significa immedesimarsi nella storia dei territori attraversati, assaporare un modo di viaggiare alternativo e soprattutto, riscoprire una dimensione più “umana” e sociale con i nuovi compagni di viaggio che s’incontrano ogni volta.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

Mini guida di Reggio Emilia

Cosa vedere a Reggio Emilia

Reggio Emilia è una delle cittadine di origine romana nate lungo la via Emilia, non è molto conosciuta a livello turistico, probabilmente anche per...