Vancouver low cost scoperta grazie anche al Couch Surfing - Viaggi Low Cost

Vancouver low cost scoperta grazie anche al Couch Surfing

Vancouver low cost scoperta grazie anche al Couch Surfing

di , | Cosa Fare

Vivace, giovane, sostenibile, alternativa. Vancouver ha un flavour decisamente under 40. E la si può visitare benissimo senza spendere molto. Basta cercare soluzioni come couch surfing o AirBnB. Designer, studenti, intellettuali sono ben felici di mettere a disposizione online stanze o divani a viaggiatori internazionali. E può essere un ottimo modo per conoscere in profondità questa città.

Io ho dormito da un caro amico, Tristan Sturm, sul suo divano. Senza non avrei potuto scoprire posti come Grandville Island, una preziosa isoletta, dove i vecchi docks sull’oceano che circondano la peninsulare downtown sono stati trasformati in un vibrante quartiere commerciale e di leisure definitamente “alternative”. Se venite da queste parti venite a fare shopping al Public Market, popolato da hippies e signore eleganti, esplorate negozietti di artigianato locale, oppure perdetevi tra gig musicali e teatri sperimentali.

Barbe lunghe, tatuaggi, skaters, auto ibride: la cultura urban contemporanea è ben rappresentata in questa città che come altre canadesi fa della sperimentazione ed innovazione sociale uno dei suoi punti forti. I posti “nascosti” sono tantissimi come Wreck Beach, dove potete prendere il sole nudi come mamma v’ha fatti. Oppure la bellissima beach 3, una spiaggetta remota sulla punta di stanley park, dove fare musica, bere una birra immersi in una tranquillità infinita (ma pure sempre a 5 km dal centro.)

La città è perfetta se avete voglia di spremere un po’ i vostri muscoli. Kayak nei canali, sci di fondo nelle piste nord della città. Oppure yoga nei parchi urbani. La città può essere visitata benissimo in bici. Non avrete problemi a trovare un noleggio e il movimento degli anarchist-bike shop è fortissimo qua a Vancouver. Una mountaibike nera è un atto politico per i giovani del posto. Tantissime le micro-brewery dove degustare birre locali, ma se volete risparmiare (le tasse sui drinks in Canada sono altissime) chiedete ad uno del posto se sa di qualche homebrewery aperta.

Giovani intraprendenti hanno iniziato a produrre birra in casa e a venderla, trasformando il proprio salotto in una birreria temporanea. Non è legale al 100%, ma le autorità chiudono un occhio e poi è divertentissimo! Se siete in vena di cultura al VAG (Vacouver Art Gallery) o al Museo di Antropologia, per conoscere le culture tradizionali native. Per una colazione low cost c’è Master Chef’s café, assolutamente low-cost (4,95 CAN$ per colazione completa!), e gustosissima, osservando vecchi immigrati slavi, giovani intellettuali, coppie LGBT. Evitate i ristoranti del centro e cercate piuttosto locali vegan o food co-op, con meno di 10$ riuscirete a saziarvi.

In definitiva una città interessante che completa con Seattle e Portland la triade di Cascadia. Città verdi e progressiste, come dovrebbe essere ogni città del mondo.

Indirizzi www.granvilleisland.com e www.westrestaurant.com

Volo: Milano – Vancouver. Operato da Lufthansa per StarAllianceRoundTheWorld

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

Canada bellissimo, Vancouver Island un posto dove andarci e starci. Una natura meravigliosa, persone squisite, cibo ottimo.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!