Londra a piedi, skyline della city

Quattro passi tra i grattacieli di Londra

Quattro passi tra i grattacieli di Londra

La City di Londra nasconde tantissime bellezze, soprattutto architettoniche che si possono scoprire con una sola passeggiata. Ecco una guida sui grattacieli di Londra.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Negli ultimi anni Londra si è arricchita di alti grattacieli che hanno cambiato lo skyline della città.

Sono concentrati nella zona est dell’agglomerato urbano , una parte sulla riva sud e una parte su quella nord del Tamigi, non distante dal Tower Bridge.

londra-grattacielo-nuovo

Il più famoso di questi grattacieli è The Shard, o “scheggia di vetro”, progettato da Renzo Piano, alto ben 310 m che con i suoi 87 piani e la sua punta stretta domina la capitale britannica. E’ situato nel quartiere di Southwark che era, fino a pochi anni fa, considerato periferico, mentre invece ora è diventata un’animata zona londinese, luogo di affari, ma anche di arte e cultura, essendo vicina dalla Tate, al Globe Theatre di Shakespeare e al Design Museum, oltre che luogo di vita mondana essendoci molti pub e ristoranti multietnici.

londra-panorama

Non lontano da The Shard si trova, affacciato sul Tamigi, l’edificio che ospita il Municipio di Londra: la City Hall. Inaugurato nel 2002 si colloca in un’area pedonale riqualificata, di grande passaggio e dove è stato realizzato anche un piccolo anfiteatro nel quale, in estate, si tengono concerti e rappresentazioni gratuite.

Attraversando il Tower Bridge, il ponte più famoso di Londra, ci si sposta nella City, dove si trova il distretto finanziario ed economico della città, uno dei più importanti del mondo, con diversi edifici dove ogni giorno si incontrano uomini d’affari e banchieri. Situati tra il fiume e Liverpool Street, si trovano diversi palazzi. Il più famoso di questi si trova al 30 St Mary Axe ed è il Swiss Re Tower o “The Gherkin” (il cetriolino), come viene comunemente chiamato dai londinesi per la sua forma affusolata. Se sieste appassionati di cinema vi segnalo che in questo edificio sono state girate le scene dell’ufficio di Chris Wilton nel film “Match Point” di Woody Allen.

londra-skyline

Accanto a questo grattacielo se ne trovano altri: la Tower 42, così chiamata per il numero dei suoi piani, il Leadenhall Building, ancora in costruzione a forma di cuneo e destinato a raggiungere i 48 piani di altezza e “The Pinnacle” (spirale) così chiamato per la sua forma affusolata, sembra infatti un foglio che si accartoccia su se stesso, anch’esso ancora in fase di ultimazione. In Lime Street si può vedere il Lloyd’s Building realizzato negli anni ’80 su progetto dell’architetto Richard Rogers, quello del Centro Pompidou di Parigi, un edificio high-tech in cui prevale l’acciaio sul vetro, a differenza di quelli più moderni in cui il vetro è l’elemento predominante in facciata.

londra-the-city

Nell’area si trovano anche negozi, pub, oltre a chiese e alla Sinagoga principale di Londra in Bevis Maker, costruita nel 1701 da ebrei sfuggiti all’Inquisizione spagnola, ed è visitabile all’interno.

Londra è una città dinamica, in continua evoluzione, dove gli edifici sono lo specchio del mutamento e dove è possibile ammirare, ogni anno, le trasformazioni urbanistiche e culturali di una grande metropoli.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Londra, mini guida per 3 giorni low cost

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Quando un uomo è stanco di Londra è stanco della vita, diceva Samuel Johnson e noi siamo d'accordo con lui. Stancarsi di Londra è praticamente...