Helsinki cosa vedere in un giorno

Helsinki Walking Tour, cosa vedere in un giorno

Helsinki Walking Tour, cosa vedere in un giorno

di , | Cosa Fare

Uspenskin Katedraali

Ad Helsinki ci sono capitato quasi per caso, non conoscendola praticamente per nulla, giusto perché passavo alcuni giorni a Tallinn e la vicinanza, con tanto di collegamento in traghetto di 2 ore, era tale che non fare un salto anche al di là del Golfo di Finlandia, il mio primo approccio alla Scandinavia, sarebbe stato un vero peccato. Impressione a priori decisamente confermata poi dai fatti!

In ogni caso, che siate già a Tallinn o che vogliate andare solo ad Helsinki, la soluzione più economica e più rapida per arrivarci rimane sempre quella di passare per la capitale estone (volo da Bergamo con Ryanair; l’arrivo in serata suggerisce di dormire a Tallinn e prendere il traghetto la mattina presto eventualmente).

Arrivando quindi via mare, si sbarca nel terminal portuale a sud, banchina lato ovest, dove è molto comodo prendere il tram n° 9, che con 2 euro (fate il biglietto alla cassa automatica sotto la pensilina) porta dritti alla stazione centrale dei treni. Tempo di percorrenza 10 minuti, mentre a piedi sarebbe di mezz’ora, passeggiata che mi sento di sconsigliare perché attraversa una zona della città poco interessante, quantomeno per chi ha limiti di tempo.

La stazione ferroviaria è il centro nevralgico dei trasporti pubblici della città, collegata con metro, tram, bus ed ovviamente treni. Guardandone la facciata principale, alla sua destra si apre la grande piazza Rautatientori, con due importanti edifici: l’Ateneum, che ospita il museo d’arte facente parte della Finnish National Gallery, ed il Teatro Nazionale, fondato nel 1872 e successivamente ispirato allo stile “nazionale romantico”.

Passando oltre quest’ultimo, si accede al parco Kaisaniemi, dove la passeggiata si rende piacevole nel verde, con l’avvistamento qua e là di scoiattoli, più attratti che spaventati dai passanti, sicuramente in cerca di cibo. Una buona parte del parco è coperta dal giardino botanico universitario, dal 1828, tra le cui serre sono frequentemente allestite esibizioni temporanee legate al mondo naturalistico.
Tornando in direzione sud, su per la strada in salita, si vede concretizzarsi sempre più nitidamente il monumento simbolo di Helsinki, la Cattedrale luterana (Tuomiokirkko). Edificio di stile neoclassico, è completato architettonicamente dalla scalinata e dalla Piazza dei Senatori (Senaatintori). Nella stessa piazza, l’Università (Yliopisto) ne completa uno dei lati con la sua imponente facciata.

Lasciando la piazza in direzione est, in due passi si arriva al mare e ad uno dei numerosi porti della città. Qui attraccano le imbarcazioni a vela, affascinanti velieri che ricreano un’atmosfera un po’ d’altri tempi, decisamente in contrasto con l’approdo poco più a sud in prossimità della piazza del mercato delle grandi navi da crociera. A separare le due aree portuali, la penisola dominata in posizione sopraelevata dalla rossa Uspenskin Katedraali, cattedrale ortodossa a pianta centrale dedicata alla Vergine Maria, da cui si può godere un buon panorama sulla città.

Scendendo, si arriva poi al Kauppatori, la piazza del mercato, dove si possono trovare diversi banchi che vendono soprattutto souvenir e generi alimentari. Potrebbe essere un’ottima idea mangiare qui se si vuole risparmiare e concedere poco tempo al pranzo. Di fronte al mare, alcuni dei più importanti edifici della città (Palazzo Presidenziale, Municipio, Museo Cittadino) e l’ufficio turistico. Da qui partono i due grandi viali che costituiscono le Esplanadi (per i Finlandesi semplicemente “Espa”), che racchiudono un lungo parco-giardino urbano frequentato soprattutto d’estate per picnic ed attività all’aria aperta, pur rimanendo nell’assoluto centro città. Le Esplanadi sono anche le vie dello shopping, dominate dai grandi magazzini, tra cui lo storico Stockmann, il più grande del nord Europa.

Tornando verso la stazione centrale, si passa in mezzo a tutta una serie di grandi magazzini e palazzi sedi amministrative di società come l’orgoglio nazionale Nokia, unitamente ad alcuni bar e fast food dove si può mangiare (se non l’avete ancora fatto) senza svenarsi. Il tour potrebbe chiudersi alla stazione centrale, ma converrebbe proseguire ancora un po’ nella zona a nord ovest.
Superando le poste e la stazione degli autobus, si raggiunge la zona museale con il Kiasma, nuovo museo di arte contemporanea, il Musiikkitalo, centro della musica, la Finlandia Hall, sala concerti e centro congressuale, ed il Museo Nazionale. In poco tempo non ci sarà modo di visitare tutto, ma vale la pena, anche per i meno esperti, di passare in zona per apprezzarne gli interessanti spunti architettonici. Nei pressi del Parlamento, dall’altro lato della strada principale, possiamo invece trovare la Galleria d’Arte (Taidehalli) ed il Museo di Storia Naturale (Luonnontieteellinen Museo).

Da qui, è assolutamente imprescindibile continuare la passeggiata verso la particolarissima Temppeliaukion Kirkko, chiesa scavata nella roccia, che rende bene fin dall’ingresso la voluta atmosfera di raccoglimento. E’ possibile anche salire sulla collina/tetto sovrastante per fare un giro dall’alto.

Poi è decisamente il momento di rientrare, anche un po’ stanchi, verso la stazione centrale, magari passando per la zona commerciale e da qualche negozietto per un ricordo della città. Riprendendo il tram n° 9, con corse molto frequenti, si tornerà molto comodamente al terminal navale, dove ci aspetterà il traghetto per Tallinn. Oppure ci fermeremo ancora qualche altro giorno ad Helsinki per approfondire meglio quello che ci ha suscitato maggiore interesse nella rapida visita appena descritta.

© 2013 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Helsinki

Si trova in:

Helsinki, Finlandia , Helsinki (Finlandia)