Viaggio a Boston e dintorni: la top cinque dei luoghi da visitare

Boston e dintorni: 5 luoghi da non perdere

Boston e dintorni: 5 luoghi da non perdere

Le vicinanze di Boston: cittadine costiere, panini con aragosta e spiagge dorate. Leggete il post e preparatevi a partire per la magnifica East Coast!

di , | Cosa Fare

Booking.com

La East Coast non è solo New York. È anche interessanti cittadine costiere, ristoranti di pesce, panini con aragosta, boardwalk infiniti e spiagge dorate.
Washington D.C., Philadelphia e Boston. Proprio in quest’ultima città ho avuto modo di toccare il suolo americano per la prima volta durante un viaggio studio e, affascinato da tutto (a partire dai bus gialli fino agli altissimi grattacieli), l’ho portata nel cuore.

Ci sono tanti posti da visitare per una gita di un giorno da Boston oppure per un on the road vero e proprio della costa orientale. In questo caso vi consiglio vivamente di partire in autunno e godervi il foliage della regione del New England che comprende gli stati del Maine, New Hampshire, Massachusetts, Vermont, Connecticut, Rhode Island.
C’è tanto da esplorare, quindi seguite i miei consigli e preparatevi per un’America lontana dal caos di Times Square e ricca di storia, spiagge e buon cibo.

1. Cape Cod

In macchina: circa 1 ora; in autobus: circa 2 ore

È una penisola famosissima sulla East Coast e facilmente raggiungibile da Boston per una gita di un giorno. Questa lingua di terra che si allunga sull’Oceano Atlantico, offre numerose attività, sopratutto per gli amanti della pesca e della vela. Non solo, è possibile fare tour per avvistare le balene, rilassarsi in spiaggia (il bagno lasciatelo a chi non soffre l’acqua gelida) o fare una passeggiata nella Cape Cod Lavender Farm ad Harwich, una delle coltivazioni di lavanda più grandi sulla costa orientale degli Stati Uniti.

2. Martha’s Vineyard

In macchina e traghetto: da Boston – 2/3 ore; da Hyannis circa 55 minuti

Da sempre meta di punta per gli americani più abbienti per trascorrere week-end nel relax più assoluto, Martha’s Vineyard, insieme a Nantucket, ricorda quelle ambientazioni tipiche dei film di Nicholas Sparks. Case in legno, spiagge ricoperte d’erba, passerelle in legno e un immancabile faro. Proprio ad Edgartown ce n’è uno suggestivo soprattutto al tramonto, l’Edgartown Harbor Light, che potete visitare anche all’interno al prezzo di 5$.
Una curiosità: sapete che a Martha’s Vineyard hanno girato il film Lo Squalo di Stephen Spielberg?
E un consiglio: lasciate la macchina a Hyannis e prendete il traghetto per poi esplorarla a piedi, in bici o in taxi.

3. Nantucket

In macchina e traghetto: da Boston 3 ore e mezza; da Hyannis un’ora

La popolazione di quest’isola di 80 chilometri quadrati aumenta da 10.000 d’inverno a 50.000 in estate. Inutile dire quanto sia amata come zona di villeggiatura degli americani. Alcune delle sue case infatti, hanno un valore ancor più elevato di quelle negli Hamptons.
Punto focale per l’industria della caccia alle balene nel diciottesimo secolo, Nantucket ospita ora il Whaling Museum, alcuni affascinanti fari (segnatevi Brant Point, Sankaty Head e Great Point) e ciò che la rende un piccolo gioiello della East Coast: spiagge, casette in pieno stile americano e romantiche stradine in ciottolato.

4. Hampton Beach

In macchina: circa 1 ora

Se volete aggiungere un altro stato alla lista di quelli visitati negli USA, sappiate che Hampton Beach non si trova nel Massachusetts, ma in New Hampshire, a meno di un’ora da Boston.
Vi consiglio di visitarla la sera, soprattutto d’estate, quando le luci dei negozi e dei ristoranti sul boardwalk si accendono e l’aria si rinfresca. Fate anche un salto all’Hampton Beach Casino Ballroom, aperto dal lontano 1899.
A settembre non perdete il Seafood Festival che mette in mostra i piatti di ben 60 ristoranti della zona, nonché fuochi d’artificio da vedere sulla spiaggia.
Quando l’ho visitata a luglio, ricordo benissimo proprio i fuochi d’artificio, i falò sulla spiaggia e tantissime persone sul lungomare: un posto americano davvero autentico.

5. Salem

In macchina: mezz’ora; in treno: mezz’ora

Sicuramente avrete letto o sentito parlare di Salem: la cittadina è famosa per il suo processo alle streghe del 1692. Ed è proprio con questa sua inquietante fama che attrae visitatori da tutto il mondo.
Aspettatevi attrazioni molto turistiche, negozi di stregoneria e souvenir piuttosto “magici”. Gli americani sono bravi a vendere qualsiasi cosa, quindi vi sembrerà di visitare un parco giochi a tema più che una città storica. È comunque una tappa interessante anche per conoscere un pezzo di storia che spesso in Europa non studiamo approfonditamente sui libri.

Da non perdere la House of Seven Gables, sito che comprende una serie di case coloniali, tra le quali una delle più antiche case in legno del New England costruita nel 1668. Un’altra casa degna di nota è la cosiddetta Witch House, in cui visse il giudice Jonathan Corwin, uno dei magistrati che prese parte al processo del 1692.
Per pranzo, andate a nord, a mezz’ora da Salem, per mangiare un piatto di pesce a Rockport, un piccolo villaggio con casette in legno, ristoranti e gallerie d’arte.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata

Mini guida

New York, la mini guida della prima volta, prima parte

Viaggio a New York cosa vedere in 7 giorni

Il mio viaggio a New York è stato un sogno. Era da quando ero piccola che desideravo vedere la città di New York e quando mi hanno regalato i...