Albania 5 cose da sapere prima della partenza - Viaggi Low Cost

Albania 5 cose da sapere prima della partenza

Albania 5 cose da sapere prima della partenza

Albania, cosa è necessario sapere prima del viaggio, come spostarsi, qual documenti servono e assicurazioni auto sono necessarie, dove dormire e quali zone prediligere in base al proprio itinerario, tutto nel post.

di , | Cosa Fare

L’Albania, il paese dell’aquila a due teste, offre bellissime attrazioni turistiche, mare cristallino, ed è abitato da un popolo accogliente e molto ospitale. Un paese che offre tanto e che sotto tanti aspetti non è tanto diverso dal nostro.

albania-zone-rurali

Paese rurale

L’Albania è un vero e proprio paese in costruzione, questo significa che ovunque, le strutture ricettive sono ancora in fase di edificazione o di ampliamento. Le strade sono in un continuo ammodernamento, quindi trovare lavori in corso, segnaletica mancante, operai all’opera è una cosa normalissima.

A Tirana e nei grossi centri urbani questa costante dei lavori è meno evidente, ma in campagna è una cosa consueta. Moltissimi albanesi che erano scappati durante il regime stanno tornando nella loro terra d’origine. Questo fattore unito al fatto di una costante crescita economica del paese, fa sì che molti stiano investendo per costruire case, alberghi, campeggi, e strutture ricettive di qualsiasi natura.

albania-rurale

Nelle grandi città è possibile trovare supermercati come in Italia, ma nelle zone rurali, esistono solo piccoli negozi e ai mercati si possono trovare ancora commercianti che vendono animali vivi. Di fatto più ci si allontana dalle città e più si va in zone remote, più i negozi vendono solo beni di prima necessità. Dallo zucchero sfuso alla farina, e trovare alimenti come il pane comincia a diventare difficile.

albania-costume-tipico

Si parla italiano

Circa un albanese su 3 parla bene l’italiano, gli altri conoscono qualche parola, questo è dato dal fatto che la televisione e la radio italiana si sono sempre potute ascoltare e vedere. Inoltre durante il regime moltissimi albanesi sono scappati e si sono rifugiati in Italia, dove hanno imparato la nostra lingua. Molti sono ritornanti, quando il regime è caduto, per ricostruire la loro patria.

Moltissimi albanesi sono innamorati dell’Italia e quando vedono un italiano sono molto gentili e generosi. Non abbiate paura, molti di loro vogliono solo scambiare due chiacchiere e conoscervi, quindi siate gentili e magari siate curiosi e chiedete loro come abbiano imparato la nostra lingua.

albania-strade

Muoversi in Albania

La rete ferroviaria è praticamente inesistente quindi non può essere usata per spostarsi. Esiste una rete di pullman nelle grandi città e tra le città principali. Per il resto ci sono una miriade di mini-van che girano il paese, questi mezzi sono una specie di taxi collettivi a tratta fissa.

Prima di salire bisogna capire se va nella direzione che vi interessa, quanto tempo ci impiegano e contrattare per il prezzo. Per loro natura non avendo orari e tratte prestabilite bisogna fare molta attenzione, altrimenti si può perdere molto tempo aspettando il pulmino successivo.

albania-mezzi-pubblici

La soluzione migliore per spostarsi in Albania è noleggiare una macchina, costa poco e soprattutto vi farà risparmiare moltissimo tempo. Come detto prima le strade sono a volte un po’ accidentate quindi guidate con prudenza, inoltre la tipologia di asfalto che si usa in Albania tende a essere, quando piove, molto scivolosa.

Documenti e assicurazioni

Come cittadini Europei non c’è bisogno di nessun documento per entrare in Albania, solo la carta di identità valida per l’espatrio. Per quanto riguarda i documenti dei veicoli bisogna controllare che sulla carta verde sia presente l’Albania. Molte assicurazioni non comprendono tale stato e quindi bisogna fare un’assicurazione apposita. Si può fare comodamente via internet o direttamente alla frontiera o al porto di ingresso e costa pochi euro.

albania-città

Polizia

Sulle strade è abbastanza normale trovare la polizia che controlla i veicoli in transito. Nelle zone vicino alle frontiere questa concentrazione aumenta e oltre ai soliti poliziotti ci possono essere anche dei militari armati. Non preoccupatevi se rispettate il codice della strada non vi fanno nulla, di fatto sono lì per controllare chi transita e non appena capiscono che siete italiani vi fanno passare senza problemi.

© 2016 - Riproduzione riservata

Mappa

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...

Meteo

Europa
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!