Polinesia Francese, voli low cost dall'Italia

Polinesia: tratte lowcost dall’Italia

Polinesia: tratte lowcost dall’Italia

La Polinesia Francese e i voli low cost che si possono comprare dall'Italia, ecco alcuni esempi di voli con Air France o Air Tahiti Nui per vivere un sogno e arrivare letteralmente in paradiso.

di , | Come Muoversi

Il paradiso, almeno in terra, si può raggiungere low cost. Mi riferisco alle spiagge finissime, le acque azzurro cielo, le montagne verdi che sembrano pennellate di colore vivo ed alla natura incontaminata delle isole della Polinesia Francese. Leggere il nome di questi luoghi, costosissimi per antonomasia, accostato alle parole low cost fa una strana impressione. Sarà davvero possibile raggiungere gli atolli da sogno di Bora Bora o Rangiroa, ad un prezzo accessibile? Con qualche accorgimento, possiamo dire che forse…si può fare!

polinesia-mare

Il volo verso Papeete, città principale dell’isola di Tahiti, dove arrivano tutti i voli internazionali e dove i viaggiatori vengono accolti da ballerine danzanti e suonatori di Ukulele, è lungo e prevede almeno due scali. Uno operato dalla compagnia dall’Italia verso il suo aeroporto nazionale principale e l’altro rappresentato molto spesso da uno scalo tecnico, dove si scende dall’aeromobile giusto il tempo necessario perché venga fatto rifornimento, eventuale cambio di equipaggio e qualsiasi procedura relativa a sicurezza e controllo.

Se si decide di volare verso la Polinesia Francese dall’Italia si è consapevoli di dover affrontare un volo di circa 24 ore totali. Ecco quindi la giustificazione di un prezzo non troppo basso, ma quasi inevitabile. Ma quali sono le compagnie che ci permettono di risparmiare sul nostro biglietto verso il paradiso terrestre?

polinesia-bungalow

Air France rappresenta uno dei collegamenti più frequenti verso la Polinesia. I voli possono essere operati tutti dallo stesso vettore, oppure in collaborazione con gli aderenti all’accordo SkyTeam, tra cui Alitalia. Infatti prenotando un volo dall’Italia a Papeete, il viaggio fino a Parigi potrà essere operato si da Alitalia che da Air France. Il viaggio prevede poi un secondo scalo tecnico a Los Angeles, per ripartire infine diretti verso Papeete.

Quanto costa? Attenzione perché prenotando in anticipo (anche 6 mesi) e scegliendo quella che è la “bassa stagione” polinesiana – da ottobre a marzo circa – si risparmia molto arrivando a pagare un biglietto del genere meno di 2000 euro a persona! Posso sfatare il mito delle piogge continue durante questo periodo, avendo visitato la Polinesia a novembre dove il sole era splendente e caldissimo, tranne un magico e romantico acquazzone tropicale che non ha fatto altro che colorare il cielo di Moorea con uno sfavillante arcobaleno, cessando dopo neanche un’ora.

polinesia-airtahitinui

Air Tahiti Nui è la compagnia ufficiale polinesiana. Quella che vi fa iniziare il viaggio con il sorriso ed il profumo di Tiarè appena saliti a bordo. Le hostess portano abiti a fiori durante tutto il volo, consegnando boccioli bianchi freschi e profumati a tutti i passeggeri. Vi sembrerà di essere già a Tahiti e le ore di volo saranno piacevoli tra un pranzo ed una chiacchierata sui sedili colorati di un celeste mare.

I voli Air Tahiti Nui non sono più costosi di quelli AirFrance, se prenotati nel periodo giusto. Anche questa compagnia aerea infatti, prenotata da dicembre per aprile ad esempio, offre biglietti a circa 1800 euro a persona. Gli scali sono equivalenti ad AirFrance e cioè Parigi-Los Angeles-Papeete. Anche prenotando un volo AirTahitiNui potreste trovare una delle tratte operate da Alitalia, naturalmente stiamo parlando di quelle tra l’Italia e Parigi.

polinesia-air-tahiti-nui

Attraverso Skyscanner possiamo dare un’occhiata e vedere che da Milano, cambiando aeroporto a Parigi (Da Charles De Gaulle a Orly) si può ottenere un viaggio in aprile a 1700 euro a persona A/R.

Prezzi maggiori con Iberia, British Airways, Singapore Airlines che in collaborazione con Air New Zealand farà scalo a Singapore (Changi Airport) e poi ad Auckland. Magari per un’idea di viaggio diversa dove si prevede una sosta nell’ altrettanto favolosa Nuova Zelanda…o a Tokyo o Santiago del Cile con puntata all’Isola di Pasqua, se si vogliono scegliere altri scali che collegano l’Italia con la Polinesia. Ma questa è un’altra storia, o meglio, un altro viaggio!

© 2015 - Riproduzione riservata