Favignana, isole Egadi: come muoversi per scoprire le meraviglie dell'isola

Favignana: un’isola ricca di meraviglie

Favignana: un’isola ricca di meraviglie

Amanti della Sicilia, questo è il post che fa per voi! Leggete l'articolo per saperne di più sulle meraviglie di Favignana: la principale delle Isole Egadi.

di , | Come Muoversi

Avete pochi giorni di ferie e non volete andare all’estero? Nessun problema! In Italia ci sono tantissimi luoghi meravigliosi da poter scoprire ed esplorare e, tra questi, vi è “un’isola nell’isola” che vi lascerà a bocca aperta. Trascorrete quattro giorni a Favignana, Sicilia, e vi assicuro che non ve ne pentirete. Principale isola delle Egadi, si trova a circa sette km dalla costa occidentale.

Come arrivare a Favignana

Per arrivare, potete partire da uno dei tanti aeroporti italiani atterrando a Trapani (dall’aeroporto di Ancona, ad esempio, vi sono diversi voli settimanali diretti).
Una volta atterrati, dovrete organizzarvi per potervi spostare al porto della città. La tratta Trapani aeroporto – Trapani porto via taxi viene circa 30 euro. Se volete risparmiare, prenotate un transfer da casa e soprattutto cercate altre persone con cui poter dividere la spesa. Vi consiglio inoltre di prenotare, prima della partenza, anche il biglietto per il traghetto che vi porterà a Favignana, così da poter risparmiare la fila in biglietteria al porto.

Come muoversi a Favignana

Bene, si parte! Appena arriverete a Favignana rimarrete colpiti dalla suggestiva atmosfera di questa piccola realtà. Ma non perdiamo tempo. Come prima, cosa dirigetevi nel vostro hotel o nella vostra casa (vi consiglio una casa il più vicino possibile al centro del paese in quanto, la sera, le strade sono poco illuminate), appoggiate le valigie e informatevi su dove trovare il punto più vicino per poter affittare delle bici o degli scooter per poter girare l’intera isola. Con questi mezzi non avrete nessun problema a spostarvi e riuscirete a visitare, in poco tempo, ogni luogo di questo splendido paradiso. Nel caso in cui dovrete far spesa, in centro ci sono diversi negozi e supermercati aperti fino a tardo pomeriggio.

La splendida Cala Azzurra

Dopo esservi sistemati, prendete una cartina e montate in sella al vostro mezzo. Iniziate a perdervi (letteralmente!) tra le vie e i sentieri che accompagnano questa isola. Percorrete tutto il perimetro dell’isola in bicicletta, così facendo troverete davanti ai vostri occhi dei luoghi incantevoli. Il primo posto che vi consiglio di visitare è Cala Azzurra. È una spiaggia di sabbia tra le più conosciute di Favignana, caratterizzata da un’acqua cristallina e trasparente, con un fondale bianco dai riflessi rosa. Appena vista, sono rimasta letteralmente a bocca aperta. Degno di nota qui, è il bar Marcella, con uno staff molto disponibile e cordiale.

Le altre Cale e il Faro dell’isola

Vi consiglio di non passare l’intera giornata in una sola cala, in quanto ce ne sono tantissime da scoprire. Riempitevi gli occhi di tanta bellezza e poi ripartite, verso Cala Rossa, Cala Rotonda, Bue Marino, Punta Fanfalo, Punta Sottile, Punta Faraglioni, ecc… La maggior parte delle cale sono raggiungibili anche via mare. Attraverso delle imbarcazioni vi sarà possibile, inoltre, poter esplorare diverse cale e numerose grotte, che rendono il paesaggio sempre più affascinante.

Quindi ricapitoliamo. Cose da fare a Favignana: girare più cale possibile via terra e via mare. Un’altra cosa che non potete assolutamente perdere è il tramonto a Cala Grande dove, vicino, è situato anche il Faro dell’isola. La visione del sole che tramonta su Marettimo, coi suoi colori che si riflettono nel mare e con il faro lì vicino vi lascerà senza parole. Arrivarci in bicicletta è un po’ faticoso e bisogna fare attenzione, ma ne varrà la pena.

Delizie tipiche siciliane

Dopo una lunga pedalata, vi consiglio di dirigervi in centro dove potrete rifocillarvi in uno dei tipici ristorantini che troverete per le vie della città, mangiando le tipiche delizie siciliane; poi potrete andare a mangiare un cannolo in una delle pasticcerie dell’isola, e infine potrete perdervi tra le viuzze di questa terra così calda e accogliente.

Se vi rimarrà del tempo potrete anche andare a visitare la Tonnara, situata vicino al porto.
Quattro giorni passeranno in fretta, ma vi assicuro che tornerete a casa con un carico di emozioni indimenticabili, perché diciamolo, la Sicilia ti fa innamorare di lei ogni volta che la visiti.

© 2017 - Riproduzione riservata

Mappa

Mini guida

48 ore in Sicilia tra Trapani, San Vito Lo Capo e Erice

Weekend a Trapani? Ecco cosa visitare in due giorni

Una delle parti più belle della Sicilia è a mio avviso la parte di Trapani ed ecco come vi consiglio di passare 48 ore in Sicilia. I voli low cost...

Meteo

Sicilia
C
% humidity
wind:
H • L