Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Stroopwafels: i dolci olandesi, ecco la ricetta

2 minuti di lettura
Chi ama l'Olanda e i paesi del nord Europa, avrà sicuramente assaggiato gli Stroopwafel. Questi biscotti dolcissimi sono difficili da comprare online, ma si possono comunque facilmente fare, ecco la ricetta.

Lo stroopwafel è un dolce tipico olandese molto conosciuto e facile da preparare. La caratteristica e la semplicità di questo dolce, o meglio, biscotto, lo rendono riconoscibile e buono sia agli olandesi che a chi viene da fuori. Stroopwafel significa letteralmente wafer allo sciroppo. I primi vennero prodotti in Olanda nel 1784 anche se oggigiorno esistono tantissime versioni diverse di questo dolce.

Avete abitato in Olanda o ci avete passato una parte della vostra vita? Avete fatto una vacanza indimenticabile e adesso tornati in Italia non potete più fare a meno di mangiare per merenda questi splendidi dolcetti? Ecco, ce l’ho io la soluzione. Anche se non ho abitato in Olanda ne ci ho passato parte della mia vita, sono capitata diverse volte nei Paesi Bassi e so cosa vuol dire avere la dipendenza da questi biscotti dolcissimi. La cosa più pratica da fare sarebbe quella di comprarne una fornitura industriale così da averne sempre un po’ di scorta a casa, tra un viaggio e l’altro in Olanda. Ma se non si può o non si ha avuto tempo nell’ultimo viaggio, come si fa? Si fanno a casa!

Non è difficile trovarli nei supermercati, negli aeroporti, ma anche al mercato, nelle bancarelle dei dolci, già confezionati o preparati all’istante e gustati caldi. Sono infatti semplicissimi da preparare, non ci vogliono tempi troppo lunghi e nemmeno materie prime troppo costose. Quello che ho visto io è che spesso quando un wafer si rompe, si sbriciola, non viene buttato, m avvengono fatti dei sacchettini a parte venduti a prezzo più basso. Gli stroopwafel a pezzi praticamente. Nelle sagre paesane, ma anche nei mercatini di quartiere di svariate città olandesi, è facilissimo trovarli.

Speculoos-Stroopwafel Ice Cream...for Breakfast

Molti li fanno sul momento, altri invece li vendono già belli e pronti, non importa… quando li troverete e li assaggerete, capirete perché vi dico che si sviluppa una vera e propria dipendenza.

Come si fanno? Farli a casa mica è facile, anche perché ci vogliono quelle piastre particolari. Sinceramente non c’ho mai provato ma ho trovato la ricetta “originale”, della quale vi do solo gli ingredienti, perché come detto non li ho mai fatti e non vi vorrei dare cattive informazioni. Ma se qualcuno ha in mente di farli poi mi dica come vengono! La cosa bella è che in inverno si posso mangiare per merenda e se andrete in qualche paese del nord Europa, che non sia per forza l’Olanda, scoprirete che li usano per coprire il thè, per tenerlo in caldo e nello stesso tempo riscaldare anche il biscotto che si trova adagiato sulla tazza a mo’ di copertura.

stroopwafel

Gli stroopwafel sono adorati da olandesi, ma non solo, anche tanti altri paesi del nord e del centro Europa hanno la stessa tradizione, anche se poi vengono chiamati con nomi diversi. Diciamo che è un biscotto sicuramente povero che però da tante calorie, anche per resistere al freddo dell’inverno di questi paesi.

– 500 g di farina
– 255 g di burro fuso
– 150 g di zucchero bianco
– 14 g di lievito secco attivi
– 60 ml di latte caldo
– 1 uovo
– 355 ml di melassa
– 295 g di zucchero di canna al sacco
– 75 g di burro
– 2 g di cannella in polvere

Per chi ha ancora qualche dubbio ho deciso di inserire un video davvero ben fatto!

2010 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Estate in Italia, le 5 mete di mare da raggiungere in treno

Le cinque destinazioni italiane da prendere in considerazione per questa estate 2021. Quali spiagge preferire e a quali Regioni italiane dare la precedenze per una vacanza rilassante e divertente, in famiglia o con gli amici.
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.