Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Esperienza gastronomica a Barcellona: il Tickets Bar

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Gennaio 7, 2013

Oggi ho una proposta gastronomica a Barcellona poco low cost. Molto poco. Ma visto che parliamo anche spesso di posti speciali, credo che valga comunque la pena di parlarne, perchè si tratta dell’ultimo prodotto della fantasia imprenditoriale dello chef più famoso di Spagna e del mondo: Ferran Andrià.

Chiuse le porte de El Bullì, Ferran Adrià insieme a suo fratello ha deciso di portare la sua cucina raffinata, piena di fantasia e di ricerca della perfezione a Barcellona. È nato così il Tickets, che è più di un ristorante è un’esperienza.

A partire dal locale stesso, arredato come se fosse un teatro, un locale di burluesque, un circo. Un posto dove mangiare divertendosi già solo quando si varca la porta. Tutto è a tema: i camerieri vestiti a tono con l’arredamento, i tavoli, i piatti, il carretto dei gelati con il quale si serve un filetto di carne che ha fatto trasalire anche me che ormai ho deciso di essere vegetariana.

Si può prenotare solo online, c’è una lista d’attesa lunghissima, quindi se state pensando di venire a Barcellona entro febbraio (si può prenotare solo di tre mesi in tre mesi), affrettateti a farlo: ne vale assolutamente la pena.

Vi accompagnano al vostro tavolo e avrete sempre un cameriere attento e gentilísimo che sarà a vostra disposizione per la durata della vostra cena. Lasciatevi consigliare, non sono solo gentili, ma anche entusiasti dei piatti che servono. Vi daranno spiegazioni che già vi faranno venire l’acquolina in bocca.

Non si sono solo le tapas tradizionali, ma la fantasia dei fratelli Adrià. Olive che non sono olive. Ravioli liquidi di formaggio. Tacos che non hanno il taco. Pietanze che potrete trovare solo qui… e che sono una gioia per il palato. Ecco un esempio di quello che abbiamo mangiato:

Las oliva-S del Tickets (spettacolo!!!)
Miniairbags ripieni di formaggio manchego
Canelloni di avocado con granchio e salsa romescu
Jamón Joselito gran reserva e pan con tomate
Taco di corvina
Una torta di cioccolato, nocciole, arancia e caffè che mi ha fatto rinconciliare con i pasticceri spagnoli.

Sul sito del ristorante trovarete il menù (che comunque cambia abbastanza spesso). Conto salatissimo (123.00 euro in due con due bicchieri di vino e una birra a testa) ma è un’esperienza da fare almeno una volta.

Cosa: Tickets Bar
Dove: Avinguda Paralelo, 164
Come arrivare: Metro L3, verde – Fermata: Poble Sec
http://www.ticketsbar.es/web/en/

108 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca 36 anni, calabrese di nascita, spagnola d’adozione. Viaggiatrice di vocazione. Due occhi (più quello della macchina fotografica sua grande compagna di viaggio) per guardare tutto quello che il mondo ha da offrirle e due gambe per muoversi seguendo le onde della sua passione.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

10 città della Spagna da vedere almeno una volta

La Spagna non è solo mare e divertimento, ma al contrario ha tantissimo da offrire in termini di natura, di storia e di panorami. Tutto dipende da ciò che stai cercando, perché in base alla regione cambierà la lingua, lo stile di vita e le attività da fare.
Destinazioni

Le meraviglie d'Irlanda: scogliere, isole e castelli

Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d’Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall’aereo. L’Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d’Irlanda.
Ricetta

Ciceri e Tria, la ricetta originale salentina da rifare a casa

Ricetta originale salentina: Ciceria e Tria, ha una storia antichissima ed è conosciuta principalmente in Puglia e nel sud Italia. Qui trovi tutti i consigli e le indicazioni per realizzarla anche a casa, dopo la vacanza.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.