Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Un buon indirizzo a Rovigo: recensione B&B Corte Vignazza

2 minuti di lettura
Se progettate un soggiorno a Rovigo, ecco un indirizzo da annotare: B&B Corte Vignazza. Verrete accolti in un ambiente ospitale, con un'atmosfera da baita di montagna. Provare per credere.

Questo articolo è stato aggiornato il Gennaio 25, 2018

Recentemente ho trascorso un fine settimana a Rovigo e per il pernottamento ho scelto un B&B, perché mi fa sempre piacere quando si trova una calda ospitalità diversa dall’hotel.
Quella in B&B è un’ospitalità genuina, amorevole, entusiasta e orgogliosa della località dove si trova.
È proprio questa l’atmosfera che ho trovato nel B&B Corte Vignazza a Rovigo, una città di piccole dimensioni che non offre molta scelta in campo ricettivo.

B&B Corte Vignazza: dove si trova

Il B&B Corte Vignazza non è centrale, si trova un po’ fuori città seguendo le indicazioni per il Parco del Delta del Po, in una zona che un tempo era campagna e ora conserva tratti agricoli alternati a villette e viabilità provinciale. Non ultimo, siamo molto vicini all’ospedale di Rovigo.
Da fuori quasi non si nota, perché non c’è un’insegna.

Il vialetto che conduce alla casa è bordato da piante di lavanda, perché i proprietari svolgono anche l’attività di coltura della lavanda in un campo adiacente.
La grande casa, tutta ristrutturata, esternamente è semplice e quasi disadorna: un tempo era una cantina dove si produceva il vino, come evocato dal nome della struttura ricettiva.

Nella parte più laterale risiede la famiglia dei proprietari, Vanda e Andrea con i loro figli.
Il resto della casa è per gli ospiti: in tutto ci sono tre camere dedicate all’accoglienza situate al piano terra e nel primo piano (sottotetto).
Le camere al piano terra hanno l’ingresso indipendente e conducono quindi direttamente sul grande piazzale, che funge anche da parcheggio.

Le camere del B&B Corte Vignazza

La sala comune, su cui affacciano le stanze al piano terra, è quella dove si consuma la prima colazione e dove si viene accolti: nel mio caso da Andrea, che stava suonando il pianoforte verticale nella stanza.
C’è un’atmosfera da baita di montagna, si trovano depliant e mappe turistiche e al computer Andrea può dare molte informazioni utili su dove andare a cena, cosa visitare in città e nei dintorni, cosa vedere nel Parco Regionale Veneto del Delta del Po, che dista solo 30 chilometri.

Il Polesine è una zona tutta da esplorare, con possibilità di visite naturalistiche, escursioni a piedi e in bicicletta e località di interesse storico e archeologico: si trova qui la città di Adria, sì, quella che ha dato il nome al mare e a tutta la costa. È una città di origine etrusca, antichissima.

Tornando al nostro B&B, la camera che ho avuto – dal nome Stanza delle Ortensie – era veramente accogliente, con un comodo letto, colori riposanti, mensola con libri da leggere, codice per il WiFi. Il bagno spazioso e molto originale.
Credo che la mia fosse la stanza più piccola: nel sito si trovano le foto di una camera con letto a baldacchino, e di un’altra con spazi ulteriori, quasi un mini appartamento. Ad ogni modo è stata molto confortevole e silenziosa, con una personalità.

La colazione al B&B Corte Vignazza

Al mattino mi pregusto sempre l’aspettativa di come sarà la colazione: non amo i mega buffet degli hotel, mi piace la sorpresa di scoprire cosa i padroni di casa hanno pensato che mi potrebbe piacere. E non sono stata delusa.

Su un tavolino apparecchiato con cura ho trovato subito succo di arancia e yogurt bianco, con una ciotolina di corn flakes – proprio quello che mangio la mattina!
È poi arrivato un cestino di pane, bianco e integrale, accompagnato da riccioli di burro e marmellata. E infine Vanda ci ha portato una fetta di torta al cioccolato, ancora calda, deliziosa, accompagnata dal caffè che avevamo ordinato all’inizio. Tutto servito con garbo e  gentilezza.

Il nostro soggiorno è stato super breve, una sola notte; ma il tempo è stato sufficiente per apprezzare la qualità di questa piccola struttura ricettiva, avviata da pochi mesi da persone appassionate. E il prezzo è competitivo: 60 euro per camera e colazione.
Un indirizzo da annotare.

193 articoli

Informazioni sull'autore
Per Francesca le vacanze sono sempre e solo viaggi, c’è tanto da vedere! Adora conoscere luoghi, parlare altre lingue, assaggiare i piatti del posto: cosa c’è di più bello? La bellezza la circonda sempre perché vive a Firenze e la Toscana è una grande regione che condividerà con voi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!