Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Venezia, gli itinerari “I Slow Venice”

1 minuti di lettura
Itinerari slow w low cost per scoprire una Venezia diversa e più autentica. Ecco i consigli per scoprire una città nuova, la Venezia più bella.

Canale Sensa

Venezia non è solo Rialto e Piazza San Marco, maschere di carnevale e caramelle di finto vetro di Murano. Ormai si sa che, per fortuna non è tutto qui, ma cosa c’è oltre? Qual è la “vera” città? Come fare per scoprirla? Per permettere ai visitatori di scoprire il volto nascosto della laguna e di quella che è una delle città più famose, ma anche meno realmente conosciute, al mondo nasce SlowVenice.

Questo piccolo tour operator locale, è nato dalla passione di un gruppo di guide ambientali veneziane, allo scopo di raccontare un territorio particolare come quello della laguna. Tutte le iniziative organizzate sono improntate al rispetto e all’amore per questi luoghi fragili e bellissimi, con l’intenzione di mostrare i volti più diversi di Venezia. Con l’arrivo della primavera il calendario di attività inizia ad infittirsi e una su tutte “I slow Venice” riprende  l’appuntamento settimanale. Dopo il successo dell’estate scorsa, a partire dal 2 aprile 2015, proseguendo fino al 25 settembre ogni giovedì pomeriggio verrà riproposto un particolare ed interessante itinerario nella Venezia più verace.

Castello

Si scopre la vera anima veneziana, quella che ora si trova ancora in pochi posti e tra questi il sestiere di Castello: viene percorso il labirinto di calli che si annodano e tra di loro, per scoprire il lato più quotidiano della vita locale, scorci nuovi , giardini segreti, le storie legate ai cosiddetti “nizioleti” (i rettangoli bianchi che indicano i nomi di campi e calli) e curiosità su come funziona Venezia. Una passeggiata che permette di conoscere aspetti meno conosciuti della città, della sua storia, della natura che la abita.

Il giovedì di ogni settimana, alle ore 15, il punto di ritrovo è l’imbarcadero ACTV dell’Arsenale. Partecipare costa 15€ (ridotto 6€, sotto i 6 anni è gratis).

Chiesa Miracoli

Se non potete partecipare a questa iniziativa perché lavorare durante la settimana o per altri motivi controllate il sito web di Slow Venice perché vengono costantemente aggiornati i nuovi eventi. Alcuni esempi? Ogni giorno, a partire dal 24 aprile si potrà prenotare un’escursione in barca alla valle da pesca di Valle Sacchetta, ai confini della Laguna Nord; mentre l’1 e 2 maggio viene proposta un’attività nuova e più complessa, due giorni per imparare a guardare la città e a fotografarla grazie ad itinerari dedicati alla “Città invisibile” e alla “Venezia esoterica”.

Fotografie di SlowVenice

138 articoli

Informazioni sull'autore
Cremonese d’origine ma col cuore tra l’Emilia e Venezia. Dopo due anni in Laguna e una laurea in Turismo ora è alla ricerca della sua strada per il prossimo futuro. Sempre in moto per cercare nuovi stimoli, occasioni e novità, incapace di rimanere ferma e inattiva. Pendolare da una vita ama i viaggi in treno “nonostante tutto”, ha una strana fissazione per i Balcani ed è affascinata dal web e dalle sue potenzialità ma anche da tematiche come il turismo rurale, le tradizioni e l’enogastronomia.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!