Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Pantheon a Roma, cosa sapere per la visita

2 minuti di lettura

pantheon

Il Pantheon, il “tempio di tutti gli dei”, è uno dei massimi esempi dell’architettura e dell’ingegneria romana: Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto, lo edificò nel 27 a.C. e Adriano lo riedificò un secolo più tardi. Ultimato da Antonino Pio con la fine dell’Impero cadde in abbandono fino a quando Foca, imperatore di Bisanzio, lo cedette nel 608 a Bonifacio IV che lo dedicò alla Madonna e a tutti i martiri, lo trasformò nel 609 in chiesa cristiana con il nome di Sancta Maria ad Martyres, il primo caso di un tempio pagano trasposto al culto cristiano.

Il bronzo dorato che copriva le travi del portico scomparve nel 1625 quando Urbano VIII ne fece 80 cannoni destinati a Castel Sant’Angelo e le 4 colonne tortili del baldacchino di San Pietro. I muri della rotonda, spessi 6,2 metri, sono in laterizio mentre la cupola, diametro 43,44 metri, poco più di quella di San Pietro, è in conglomerato. Nella volta, decorata da cinque ordini di cassettoni, l’occhio orlato di bronzo è l’unica fonte di luce naturale dell’edificio e il pavimento in marmo a motivi geometrici è in buona parte originario. Nel Pantheon si trovano le tombe di Vittorio Emanuele II, vegliata da una guardia d’onore in uniforme con stemma dei Savoia, di Umberto I e di Margherita di Savoia oltre che di Raffaello.

La zona che circonda il Pantheon è una delle più turistiche e frequentate del centro storico. Secondo una tradizione popolare romana il fossato che circonda il Pantheon non è stato scavato da mano umana. Si narra infatti che un giorno il diavolo attendeva il pegno del mago Bailardo per i suoi servigi. Il mago una volta uscito dal Pantheon pagò il divolo con sole quattro noci e poi si rifugiò nella chiesa, così il diavolo arrabbiato per l’oltraggio si rifugiò nelle viscere della terra creando il solco chiamato fossato del diavolo.

Curiosità: il Pantheon è iscrivibile in una sfera perfetta, l’altezza dell’edificio è uguale al diametro e misura 43,44 metri. Intorno all’edificio del Pantheon sono nate nei secoli tante storie e leggende, studi astrologici e curiosità. Ad esempio si diceva nell’antichità che la pioggia non riusciva ad entrare nella chiesa a causa del calore e dei fumi delle candele che venivano accese all’interno. In realtà nel Pantheon quando piove entra tantissima acqua tanto che sono stati fatti ben 22 forature nel pavimento che permettono all’acqua di filtrare. Una bella curiosità si vede nel solstizio d’estate quando a mezzogiorno un raggio di sole entra e colpisce la porta di accesso all’edificio.

[vlcmap]

2017 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Come Muoversi

Treno storico nelle Marche: da Ancona per Fabriano e Pergola

Treno storico nelle Marche, la Ferrovia Subappennina Italica da Ancona per Fabriano e Pergola. Tutti i dettagli su dove è possibile prenderla, che giro prevede e come è possibile sfruttarla assieme alle biciclette per un viaggio green.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.