Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Pantheon a Roma, cosa sapere per la visita

2 minuti di lettura

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 6, 2013

pantheon

Il Pantheon, il “tempio di tutti gli dei”, è uno dei massimi esempi dell’architettura e dell’ingegneria romana: Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto, lo edificò nel 27 a.C. e Adriano lo riedificò un secolo più tardi. Ultimato da Antonino Pio con la fine dell’Impero cadde in abbandono fino a quando Foca, imperatore di Bisanzio, lo cedette nel 608 a Bonifacio IV che lo dedicò alla Madonna e a tutti i martiri, lo trasformò nel 609 in chiesa cristiana con il nome di Sancta Maria ad Martyres, il primo caso di un tempio pagano trasposto al culto cristiano.

Il bronzo dorato che copriva le travi del portico scomparve nel 1625 quando Urbano VIII ne fece 80 cannoni destinati a Castel Sant’Angelo e le 4 colonne tortili del baldacchino di San Pietro. I muri della rotonda, spessi 6,2 metri, sono in laterizio mentre la cupola, diametro 43,44 metri, poco più di quella di San Pietro, è in conglomerato. Nella volta, decorata da cinque ordini di cassettoni, l’occhio orlato di bronzo è l’unica fonte di luce naturale dell’edificio e il pavimento in marmo a motivi geometrici è in buona parte originario. Nel Pantheon si trovano le tombe di Vittorio Emanuele II, vegliata da una guardia d’onore in uniforme con stemma dei Savoia, di Umberto I e di Margherita di Savoia oltre che di Raffaello.

La zona che circonda il Pantheon è una delle più turistiche e frequentate del centro storico. Secondo una tradizione popolare romana il fossato che circonda il Pantheon non è stato scavato da mano umana. Si narra infatti che un giorno il diavolo attendeva il pegno del mago Bailardo per i suoi servigi. Il mago una volta uscito dal Pantheon pagò il divolo con sole quattro noci e poi si rifugiò nella chiesa, così il diavolo arrabbiato per l’oltraggio si rifugiò nelle viscere della terra creando il solco chiamato fossato del diavolo.

Curiosità: il Pantheon è iscrivibile in una sfera perfetta, l’altezza dell’edificio è uguale al diametro e misura 43,44 metri. Intorno all’edificio del Pantheon sono nate nei secoli tante storie e leggende, studi astrologici e curiosità. Ad esempio si diceva nell’antichità che la pioggia non riusciva ad entrare nella chiesa a causa del calore e dei fumi delle candele che venivano accese all’interno. In realtà nel Pantheon quando piove entra tantissima acqua tanto che sono stati fatti ben 22 forature nel pavimento che permettono all’acqua di filtrare. Una bella curiosità si vede nel solstizio d’estate quando a mezzogiorno un raggio di sole entra e colpisce la porta di accesso all’edificio.

[vlcmap]

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

2077 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
DestinazioniFederchicca

Space Invaders e dove trovarli nel Mondo

Gli Space Invaders come videogioco negli anni ’70, ma poi un artista francese riporta in auge il videogioco trasformandolo in arte e tappezza, letteralmente, tutte le strade del Mondo, ma soprattutto di Parigi, la sua città. Ecco la storia e come scovare gli Invasori.
Dove Mangiare

Dove mangiare l'anguilla a Comacchio

Mangiare l’anguilla a Comacchio, per provare qualcosa di locale, un sapore forte e deciso che in questa zona dell’Emilia Romagna è considerato un piatto unico. Scopri come e soprattutto dove mangiare l’anguilla a Comacchio.
Come Muoversi

Argine degli Angeli a Comacchio, la ciclabile in Romagna

Circa 5km di ciclabile a sud della Valli di Comacchio, è qui che si sviluppa la nuovissima pista ciclabile Argine degli Angeli. Sembra davvero di pedalare sull’acqua ed è una sensazione bellissima, tutto quello che devi sapere è nell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.