Isole Cies: paradiso galiziano da salvaguardare e proteggere

Le Isole Cies e la spiaggia più bella

Le Isole Cies e la spiaggia più bella

Pace, tranquillità, natura incontaminata e paesaggi mozzafiato: la spiaggia più bella del mondo non si trova alle Maldive, ma in un paradiso della costa galiziana.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Il prestigioso quotidiano britannico The Guardian, nel 2007, ha dichiarato che la spiaggia più bella del mondo si trova nelle Isole Cies.

Non alle Maldive o in Polinesia ma, più semplicemente, in Galizia.

La spiaggia più bella del mondo

Quando sono sbarcata su queste isole non ho faticato a capire perché il famoso magazine abbia fatto questa dichiarazione.

Le Isole Cies, un tempo rifugio di pirati, si trovano al largo della bella costa Galiziana e, pur essendo un paradiso, sono ancora poco conosciute.

Oggi sono disabitate e fanno parte del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche, insieme all’Isola di Ons, Cortegada e Salvora.

Come accedere

Essendo considerate Parco Naturale sono salvaguardate e, per questo motivo, l’accesso è consentito solo con prenotazione anticipata e per un numero massimo di 2200 persone al giorno.

L’arcipelago delle Cies, è formato da tre isole principali, San Martino, Monteagudo e Faro che, unite da una lingua di sabbia bianca, forma Praia das Rodas, la bellissima spiaggia nominata da The Guardian.

Qui, il colore dell’Oceano è cristallino e crea meravigliosi specchi d’acqua come il Lago de los Niños; uno spettacolo della natura.

Un’altra spiaggia che mi ha colpito moltissimo è quella di Figueiras, molto frequentata dai nudisti: la spiaggia bianchissima in contrasto con tutte le sfumature dell’acqua, è qualcosa di indescrivibile.

Resistere ad una nuotata è impossibile, nonostante le acque siano abbastanza fredde, perchè i colori, la quiete e la bellezza di questi posti, ti invogliano a starci delle ore.

Natura incontaminata e trekking

Le Isole Cies non sono belle solo per il mare, ma anche per la natura incontaminata e i paesaggi mozzafiato che possono essere gustati appieno facendo un po’ di trekking, seguendo i vari percorsi segnalati.

Il più bello, secondo me, è quello che ti porta al Faro delle Cies (il più importante dei tre); dall’arrivo dei traghetti, è circa un’ora di cammino, dove potrete vedere moltissimi uccelli e godere di una vista incredibile, soprattutto una volta arrivati a destinazione (sperando non ci sia la fitta nebbia che caratterizza queste zone).

Isole Cies, come raggiungerle e dove alloggiare

Come dicevo all’inizio, l’accesso è limitato e bisogna prenotare almeno con un paio di giorno d’anticipo.

È possibile fare tutto online o andare direttamente al Porto di Vigo, dove ci sono le varie compagnie marittime.

Dal 2018 è obbligatoria anche l’autorizzazione della Xunta de Galicia che, teoricamente, andrebbe fatta online ma io, non sapendolo, sono andata al porto di Vigo e una signorina gentilissima della compagnia Nabia me l’ha fatta al momento.

All’arrivo troverete un ristorante, con un ottimo rapporto qualità prezzo; se decidete di portarvi il pranzo al sacco, sappiate che sull’isola non ci sono cestini, quindi organizzatevi con un sacchetto per portare via la spazzatura.

Se voleste fermarvi qualche giorno o fare una vacanza alle Isole Cies, il solo modo è quello di alloggiare nell’unico campeggio dell’isola, per non più di 7 giorni.

Insomma, un vero e proprio paradiso da salvaguardare e proteggere.

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

commenti

B

Adriana

settembre 1, 2018 | Rispondi | report

Stupenda e appa

Adriana

settembre 1, 2018 | Rispondi | report

Stupenda e appassionata descrizione di questo paradiso!!! Comimenti!!!

Adriana

settembre 1, 2018 | Rispondi | report

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...