Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Vacanza con l’asino: l’Ostello dei Balocchi a Reggio Emilia

2 minuti di lettura

ostello dei balocchi

Montagna, mare, collina, città d’arte o agriturismo? Per chi è stanco di programmare le proprie vacanze nei soliti posti, chi desidera sperimentare un’esperienza del tutto nuova, riscoprendo l’antico, l’Ostello dei Balocchi con la sua asineria sono una valida alternativa. 

Prima però, è necessario partire dall’inizio. L’Ostello di trova a Casalino, una piccolissima frazione dell’antico borgo di Ligonchio, nella provincia di Reggio Emilia e proprio nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Ci troviamo dunque nell’Emilia appenninica, dove la tradizionale ospitalità montanara, purtroppo arrivata solo arrancando ad oggi, si sta riscoprendo, per farsi conoscere da tutti noi “uomini moderni” e farci riscoprire i valori di una vita semplice, naturale, lenta.

Casalino di Ligonchio è una vera e propria oasi, in cui poter riscoprire se stessi, tra trekking, degustazioni, itinerari a piedi, a cavallo oppure in compagnia degli asini. Forse quest’ultima parte suona un po’ strana, in effetti non è un’abitudine scegliere un asino come compagno di vacanza e di itinerario. Invece l’Ostello dei Balocchi, crede proprio nel valore profondo e ancora poco conosciuto di questi splendidi animali, ma soprattutto crede nella preziosità di un turismo responsabile, lento, che faccia riscoprire le origini del territorio e il rispetto nei confronti della natura. Dall’unione di tutti questi elementi, si ottiene l’asineria di Casalino, un luogo in sostanza dove poter trascorrere le proprie vacanze in compagnia degli asini, animali pazienti, intelligenti, che grazie proprio al loro camminare lento, permettono ai visitatori di scoprire meglio il territorio, soffermarsi su elementi di particolare interesse, gustare i dettagli che solitamente a causa della perenne fretta, finirebbero con l’essere perduti.

Così, l’antica scuola elementare del paese è stata ristrutturata, ricavandone un ostello semplice, ma ben curato che offre ospitalità in camere private (singole, matrimoniale, per famiglie) oppure in camerate con letti a castello, per gruppi di amici. I servizi che offre l’Ostello sono: visite guidate, trekking, itinerari in compagnia ovviamente di asini e con guide esperte, oppure vere e proprie uscite didattiche sul territorio o lezioni frontali, per diffondere la conoscenza della biodiversità territoriale e il proprio patrimonio immateriale di valori e tradizioni. L’accoglienza e le attività per i più piccoli sono all’ordine del giorno, infatti sono numerosi durante tutto l’anno gli eventi, le escursioni e le uscite, come la visita all’Atelier dell’Acqua e dell’Energia all’interno della centrale idroelettrica di Ligonchio, realizzato da Legambiente. Ovviamente, tutti gli spostamenti vengono fatti proprio a dorso d’asino. Altri eventi interessanti durante l’anno sono: Appennino Africa (31 maggio – 1 giugno) per riscoprire le origini dell’asino, utilizzato come compagno di lavoro proprio in terra africana; Un asino in famiglia (9-10 agosto), trekking di più giorni dedicato alle famiglie, a dorso d’asino, e ancora, Ferragosto Balocco per festeggiare il Ferragosto con grigliate, escursioni e relax.

Visitare gli antichi borghi dell’Appennino, riscoprire le tradizioni, i valori, la cultura locale, rivivere le il passato attraverso il turismo “someggiato”, un’esperienza di vera e autentica sostenibilità. Scoprire il futuro, tornando alle origini, l’Ostello dei Balocchi ci insegna che a volte, la semplicità poco distante da casa, può regalare un’esperienza incredibile, di riscoperta di un antico, che per noi è totalmente nuovo.

[vlcmap]

43 articoli

Informazioni sull'autore
Viaggia on the road da quando è nata, grazie alla grande passione trasmessa dai genitori. Laureata in turismo, culture e territorio a Milano, dal 2010 ha deciso di dare vita al blog dove raccoglie tutti i diari di viaggio e da spazio a luoghi fortunatamente ancora poco conosciuti dal turismo di massa. Emiliana doc, non viaggia per fuggire, ma per guardare con occhi nuovi, scoprire con interesse e alla fine, tornare. Esiste solo una regola: viaggia con l'anima, viaggia con il cuore, fatti guidare dalla curiosità.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Il Museo dell'Alto Medioevo all'EUR

Il Museo dell’Alto Medioevo dell’Eur di Roma è un museo che vale la pena di visitare e in cui non troverete mai troppe persone. Qui si trova anche la Domus di Porta Marina trovata a Ostia nel 1949.
Destinazioni

A Roma sulle orme di Caravaggio: itinerario d'arte

A Roma l’itinerario di Caravaggio per scoprire con Roma Guides e i suoi piccoli gruppi un itinerario artistico culturale di Michelangelo Merisi, in arte appunto Caravaggio.
News

Passaporto Sanitario Covid, cos'è e come si userà

Passaporto Sanitario Covid, ecco come si userà il passaporto che dovremmo iniziare a vedere nel primo trimestre del 2021 per tornare a viaggiare non solo in Italia, ma anche in tanti altri paesi.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.