Il quartiere di moda: San Antoni a Barcellona, dove mangiare - Viaggi Low Cost

Il quartiere di moda: San Antoni a Barcellona, dove mangiare

di , | Dove Mangiare

Ci sono quartieri che per motivi sconosciuti si trasformano immediamente nel posto dove assolutamente bisogna farsi vedere. San Antoni non ha monumenti importanti da annoverare fra le sue strade, ma bei palazzi e la sensazione di essere in punto intermedio fra l’eixample più puro (e noiosetto perchè no) e il variegato poble sec.

Forse proprio questo mix ha fatto si che tre, fra i più modaioli bar barcellonesi, si trovassero proprio in questa zona. Per dirla tutta in realtà potreste fare colazione, pranzo, aperitivo e cena senza spostarvi (o quasi) da una sola strada.. Calle Parlament.

Iniziamo da un risveglio di quelli lenti. Magari dopo una serata passata a bere di bar in bar.  Insomma finisce che per fare colazione si arriva facile facile all’ora di pranzo.

Senza ombra di dubbio,  io indosserei i ray-ban d’ordinanza e andrei ad elemosinare un tavolo a La Federal c/ Parlament, 39 (M/L3 verde, fermata Poble Sec). Questo fashionissimo bar, dove può anche capitarvi di dividere il tavolo con dei perfetti sconosciuti, è gestito da simpatici australiani, le cui luculliane colazioni sono il desiderio di mezza città. Come dicevo è difficile trovare un tavolo, però il caffé é buono ( e in questa città è difficilissimo trovarne uno mediamente accettabile) e se c’è il sole l’attesa non si fa troppo drammatica.

Verso le tre del pomeriggio, pieni come tacchini, ma desiderosi di continuare la giornata, chiamerei a raccolta i supersisti e li porterei a bere un vermut pochi metri più in là, nel delizioso patio del Bar Calders (C/ del Parlament, 25; M/L3 verde, fermata Poble sec). La simpatia del personale, le olive e vari tipi di vermut, faranno passare il pomeriggio alla velocità della luce.

A questo punto ci sta anche una passeggiata per digerire… o anche no?

A cento metri dal Bar Calders, si trova un bar-ristorante-caffé appena aperto e che già spopola: Tarannà (c/ Viladomat, 23; M/L3 verde, fermata Poble sec). Bei mobili, proprietario simpatico (e che addirittura condivide segreti sui mercatini di mobili francesi), e stuzzichini per tutti i gusti.

Se vi rimane ancora spazio nello stomaco.. un ultimo consiglio della cena.. anche se non si trova in calle Parlament: il Lolita Tapas bar (C/Tamarit 104 M/L3 verde, fermata Poble sec).

Tapas d’autore, care ma buonissime in un ambiente che ricorrda quello dei bar de tapas originali.

Adesso si può tornare a casa stremati e con almeno 5 kg in più. Ah! Ovviamente si può anche decidere di provarne uno alla volta!

© 2012 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...

Meteo

Barcellona
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!