Malta: Caravaggio e Cattedrale a La Valletta

Malta: Cattedrale e Caravaggio a La Valletta

Malta: Cattedrale e Caravaggio a La Valletta

di , | Cosa Fare

cattedrale-malta

La Cattedrale di Malta a La Valletta si chiama Cattedrale di San Giovanni. Da fuori pare non sia niente di che, ma fidatevi, è solo entrando che scoprirete il vero gioiellino che si trova all’interno. Una meraviglia di chiesa che è stata iniziata nel 1571 e ci sono voluti solo 6 anni per finirne l’esterno, ad opera di Gerolamo Cassar. Lo stile originale della Chiesa è quello rinascimentale. Nonostante tutto, chi lavorò di più all’interno di questa chiesa, fu un siciliano, un italiano di nome Mattia Preti, che lavorò per l’Ordine dei Cavalieri di Malta dai suoi 30 agli 80 anni, praticamente una vita intera.

L’Ordine dei Cavalieri di Malta fu fondato da italiani in primis, ma poi nobili da tutta Europa vollero farne parte e questa chiesa ne è la testimonianza. In ogni cappella infatti si trova una lingua dell’ordine e uno stemma diverso, inoltre i Gran Maestri che qui sono sepolti, si trovano nelle cappelle delle nazioni da cui provengono. Prima di arrivare a Malta i cavalieri si trovavano a Rodi, dove rimasero fino al 1523. Dopo di che furono costretti a lasciare Rodi e per sette anni girarono l’Europa in cerca di una nuova casa. Carlo v negli anni ’30 del 1500, offre a loro l’Isola si Malta. Il tributo annuale di vassallaggio per l’isola di Malta era un singolo falcone maltese, che essi dovevano dare nel giorno del primo novembre. I Cavalieri accettarono con l’idea che poi sarebbero tornati a Rodi, tanto che non costruirono niente sull’isola per i primi 45 anni.

Cattedrale di San Giovanni e i Cavalieri di Malta

Il Gran Maestro dei Cavalieri di Malta ha un mandato a vita, ed è eletto da una rappresentante di tutte le nazionalità. Dal 1530 al 1798 si sono susseguiti 28 gran maestri, 27 di loro sepolti qui. Sottoterra si trovano solo cavalieri dato che come abbiamo detto i gran maestri avevano i monumenti e sono disposti dentro le proprie cappelle di nazionalità. Sono ben 400 le pietre tombali che si trovano nel pavimento della Chiesa e ciascuna di loro ha la biografia del cavaliere sopra. All’interno della chiesa si trovano poi anche delle rappresentazioni dei Cavalieri di Malta, che vengono per lo più raffigurati in due soli modi. Dato che i fondatori dei Cavalieri di Malta sono di Amalfi, la croce amalfitana a otto punte è la croce che troviamo rappresentata in ogni simbolo che riguarda i Cavalieri di Malta. Il mantello nero con croce bianca a otto punte viene usata nelle rappresentazioni dei Cavalieri diciamo a riposo, non in guerra, mentre la rappresentazione dei Cavalieri con un mantello rosso e la croce bianca, viene usata per le battaglie. Alzando gli occhi al cielo invece si vede la vita di San Giovanni Battista, il santo patrono dell’ordine, divisa in 18 episodi nelle volte.

Alle pareti della Cattedrale di San Giovanni non  si trova stucco, le pareti sono scolpite nella pietra con fogli d’oro a 24 carati. Una contrasto incredibile con l’austerità della chiesa da fuori e quello che si trova qui dentro quando si entra, una bellissima distinzione che rende questo posto ancora più magico per chi vorrà addentrarsi a scoprire i misteri dei Cavalieri di Malta e del Caravaggio.

Guardando verso l’altare maggiore, troviamo quello che viene considerato il capolavoro della Chiesa di San  Giovanni, fatto a Roma nel 1681. Una pala che si trova dietro l’altare completamente in marmo, dove il marmo più pregiato è quello in blu che si trova nel mezzo e che è ricoperto dal bassorilievo che rappresenta l’ultima cena. Sotto l’Altare maggiore la cripta dove si trovano le tombe dei primi 10 gran maestri.

Cappella di Caravaggio nella Cattedrale di San Giovanni

Una cosa straordinaria e assolutamente da non perdere, che si trova nella Cattedrale di San Giovanni, è la Cappella Caravaggio. La Cappella nasce dall’esigenza dei Cavalieri di Malta di avere per loro un luogo in cui pregare e quindi viene aggiunta dopo la costituzione della Cattedrale. Infatti si nota anche uno stile architettonico molto diverso. Qui il soffitto è scolpito a mano e porta i dipinti di Mattia Preti. Nel 1607 arriva il Caravaggio a Malta e arriva come fuggitivo dopo aver vissuto a Roma e poi Napoli. Proprio a Napoli soggiornò presso una famiglia benestante che non volendo avere la responsabilità di ospitare il fuggitivo, decise di appoggiarsi a Malta e chiedere l’aiuto dei Cavalieri. Spedito a Malta si dice che Michelangelo Merisi, detto i Caravaggio abbia pagato con questo quadro, la Decollazione di San Giovanni Battista, l’entrata nell’Ordine dei Cavalieri. Fino alla fine del 1950 i maltesi non sapevano ci fosse la firma del Caravaggio su questo quadro. Ma quando venne portato a Roma per essere restaurato, si trovò la firma del Caravaggio, qui segnato con “Fra da Michela”. Si pensa che questa firma “frettolosa” fu dovuta alla sua condizione di fuggitivo a Malta.

La conclusione della storia del Caravaggio la sappiamo, dopo Malta Caravaggio andò in Sicilia e poi a Portoercole, dove recenti studi indicano che venne assassinato, e non che morì di morte naturale come prima si pensava. Quello che non sappiamo è che dopo soli tre mesi dal completamento dell’opera, Caravaggio fu richiamato dall’Ordine dei Cavalieri di Malta per essere tolto dall’Ordine appunto.

Informazioni e prezzi del biglietto

Entrare alla Cattedrale viene 6€ per gli adulti e 4.60€ per i senior, gli studenti pagano 3.50€. La Cattedrale è aperta daldal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 16.30 e il sabato dalle 9.30 alle 12.30 con ultima ammissione mezz’ora prima della chiusura. La Cattedrale è chiusa la domenica e i festivi.

© 2014 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Cattedrale San Giovanni

Si trova in:

La Valletta, Malta, Malta (Europa)

Mini guida

Mini Guida di Malta per 48 ore low cost

Malta, cosa vedere in 3 giorni

Malta è stata per tanto tempo sottovalutata e solo recentemente è diventata una delle mete più cool, sia in estate che in inverno, ma...

Meteo

Malta
C
% humidity
wind:
H • L