Pietre di inciampo, ricordano la memoria delle vittime del nazismo

Pietre di Inciampo, progetto in memoria delle vittime del nazismo

di , | Cosa Fare

Le Pietre d’Inciampo sono pietre che fanno parte di un progetto europeo dell’artista tedesco Gunter Demnig in memoria di cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti.

L’iniziativa è nata nel 1995, a Colonia ed è proseguita piano piano in Germania, Austria, Ungheria, Ucraina, Cecoslovacchia, Polonia, Paesi Bassi e Italia. A inizio 2010 erano installate più di 22.000 “pietre”. Le Pietre hanno la dimensione di un sampietrino, quindi 10×10, diversi per la superficie superiore, a livello stradale, perché di ottone lucente.

Su di essi sono incisi: nome e cognome del/lla deportato/a, età, data e luogo di deportazione e, quando nota, data di morte. Queste pietre vogliono essere degli ‘inciampi’ visivi perché vogliono costringere il distratto pedone a fermarsi a leggere e a ricordare.

Il giorno e l’ora della collocazione delle pietre è annunciata agli inquilini dello stabile da una lettera del Municipio in cui si spiega che il progetto vuole “ricordare abitanti del quartiere uccisi e perseguitati dai fascisti e dai nazisti, deportati, vittime del criminale programma di eutanasia o oggetto di persecuzione perché omosessuali”. L’inciampo non è fisico ma visivo e mentale, costringe chi passa a interrogarsi su quella diversità e agli attuali abitanti della casa a ricordare quanto accaduto in quel luogo e a quella data, intrecciando continuamente il passato e il presente, la memoria e l’attualità.

© 2013 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...

Meteo

Roma
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!